CAMBIA IL ‘CREDO’ DELLA CHIESA!! SECONDO BERGOGLIO : «Crediamo in un Dio Uno, Padre, Onnipotente, Fattore del Cielo e della Terra dei visibili e degli invisibili ….

 

FULMINE

 

Con un lungo intervento rilasciato oggi a Repubblica, Alberto Melloni – storico del cristianesimo e del Concilio Vaticano II – ha rilanciato un tema tra i più delicati nel complesso dialogo tra la Chiesa Cattolica e la Chiesa d’Oriente: l’unità stessa del cristianesimo. Ebbene, secondo Melloni nel prossimo incontro in Italia con il Patriarca Bartholomeos verrà donata dalla Chiesa una diversa traduzione della preghiera che supererebbe così le divisioni tra Occidente e Oriente. In sostanza un nuovo “Credo” per provare ad andare incontro alle richieste ed esigenze delle due grandi Chiese cristiane mondiali. La prima formulazione strutturata del Credo cattolico venne istituita nel lontano 325 con il Concilio di Nicea: con quella decisione l’imperatore cristiano Costantino voleva garantire l’unità dottrinale dell’impero e sedare così il conflitto teologico in atto per la presenza dell’Arianesimo in mezza Europa. Lo “scontro” che si originò poi negli anni e nei secoli tra Roma e Costantinopoli fuoriuscì in parte anche da questo Credo che non ammetteva “ritocchi” e segnalava il paradosso, secondo Melloni: «per dire ciò che è essenziale alla fede di e in Gesù servono parole e organi come il Credo e il Concilio a Lui all’epoca ignote». Lo storico racconta come la parole “Filioque” – e Il Figlio – rappresentò uno scontro pesantissimo tra Occidentali e Orientali, con questi ultimi che rinfacciavano alla Chiesa di Roma di aver tradito le origini della fede con una interpretazione “monolitica” della professione di fede.

Secoli di divisioni e discussioni portano ai giorni nostri, passando anche per il Concilio Vaticano Secondo: secondo Melloni per la visita del Patriarca Ecumenico Bartholomeos in quel di Bologna, verrà donata una traduzione nuova del Credo che proverà ad avvicinare ancora di più le due Chiese in un complesso ma possibile dialogo sui principi fondanti della Chiesa di Cristo. «Ruminata per molto tempo fra alcuni dotti, discussa con una filologa del calibro di Silvia Ronche, nota a pochissime ma autorevoli figura delle Chiese d’Oriente e d’Occidente, questa tradizione lascia il Credo latino alla sua storia e cerca di far rivivere le rime nascoste della fede comune e il battere di quell’uno che sembra un ritornello: il Dio uno, il Figlio uno, la Chiesa una, il battesimo uno», spiega ancora Melloni su Repubblica. Ecco qui sotto il testo svelato da Alberto Melloni che prova a mettere su un piano di rinnovato dialogo Roma e la chiesa d’oriente, in attesa di uno storico e chissà forte non così troppo lontano incontro tra Papa Francesco e il Patriarca Bartholomeos.

 

IL NUOVO TESTO

«Crediamo in un Dio Uno, Padre, Onnipotente, Fattore del Cielo e della Terra dei visibili e degli invisibili. E [crediamo] in un Signore Uno, Gesù Cristo, il Figlio di Dio, l’Unigenito, il Generato dal Padre prima di tutti i secoli. [Dio da Dio], luce da luce, Dio vero da Dio vero generato e non fatto, consustanziale al Padre per mezzo del quale tutto fu creato. Lui [che] per noi, gli uomini, e per la salvezza nostra discese dai cieli e s’incarnò di Spirito Santo e da Maria Vergine s’inumanò. Il Crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, Lui che morì e fu sepolto e risorse il terzo giorno, secondo le Scritture e ascese nei cieli, e intronizzato alla destra del Padre e di nuovo tornerà nella gloria giudicante i vivi e i morti, Lui, il cui Regno non avrà fine. E crediamo nello Spirito Santo il Signore e il Vivificante che si diparte dal Padre e con il Padre e il Figlio il Conadorato e Conglorificato il Parlamento per mezzo dei Profeti. [Crediamo] la Chiesa Una, santa, Cattolica e Apostolica. Confessiamo un battesimo Uno per la remissione delle colpe, attendiamo la resurrezione dei morti e la vita del secolo futuro. Amen».

 

fonte :leggi qui 

 

Annunci

14 pensieri su “CAMBIA IL ‘CREDO’ DELLA CHIESA!! SECONDO BERGOGLIO : «Crediamo in un Dio Uno, Padre, Onnipotente, Fattore del Cielo e della Terra dei visibili e degli invisibili ….

  1. Ah, capito il… nome. Ma ciò non risolve(rebbe) né il problema del rapporto intra-ortodosso né quello dell’esistenza di Una sola Chiesa (cattolica, apostolica e… romana o ortodossa?). E poi, che linguaggio è?

    Mi piace

  2. a me sembra sinceramente che si faccia maggiore confusione nel professare il DIO-UNO-ETRINO, Padre, Figlio e Spirito Santo. La dove c’è confusione c’è satana che semina zizzania In nome dell’avvicinamento dei vari cristiani e delle varie chiese non è possibile seminare confusione rinunciando a dichiarare con parole chiare senza giri di parole Quella che è la VERITA’ TUTTA INTERA.

    Mi piace

  3. Che macello! Una delle preghiere più belle e più importanti rovinata, a parer mio, sembra voler negare la SS.ma Trinità. Orribile, sia grammaticalmente che per i diversi termini scelti., a che pro ?

    Mi piace

  4. E questa è una colpa della Chiesa che vuole zittire la Madonna la quale interviene ormai in molti luoghi a causa dell’ apostasia nella Chiesa e d’altra parte che cosa dire di quelle profezie poi avveratesi ?

    Mi piace

  5. Gesù e’ la verità assoluta. Le mezze verità non vengono mai da Dio;sono diaboliche e traggono in inganno chi male conosce il vangelo e la sacra scrittura.Un cristiano deve sapere la vera dogmatica della chiesa fondata da Gesù Cristo e cotinuata dagli apostoli. La confusione viene usata per far da schermo ai tanti orrori che oggi c’è nel palazzo(il quale si dice cattolico, apostolico santo). Se ne vedranno ancora delle oscenità , ma Dio e non un dio, metterà fine a suddetta apostasia. Www Grsu e Maria nostra soccorritrice e ausiliatrice.

    Mi piace

  6. Mi stavo chiedendo perché la Madonna di Anguera avesse parlato di professione di fede e non di Padre Nostro modificato, adesso che ho scoperto questo ho capito… Poveri noi, povera Chiesa.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...