GIOVANNI PAOLO II , IL PAPA DEL PERDONO

San Giovanni Paolo II è ricordato per migliaia di gesti, azioni, parole, segni che hanno reso così intenso e luminoso il suo lungo pontificato. Ma sicuramente un appellativo può essere assegnato al predecessore di Benedetto XVI: quello di Papa del perdono. Come dimenticare, infatti, le richieste di perdono avanzate a nome della Chiesa con straordinario coraggio da Karol Wojtyla? Nel corso del Grande Giubileo del 2000, ad esempio, Giovanni Paolo II così parlava in occasione della Giornata del perdono: “Come Successore di Pietro, ho chiesto che “in questo anno di misericordia la Chiesa, forte della santità che riceve dal suo Signore, si inginocchi dinanzi … Continua a leggere GIOVANNI PAOLO II , IL PAPA DEL PERDONO

SCOPERTO TESTO INEDITO . QUEL DESIDERIO DI DIO ESPRESSO DA PAOLO VI

A 39 anni dalla morte pubblichiamo un suo documento inedito sulla fede Un testo inedito brevissimo, folgorante (pubblicato qui a fianco, ndr). E tuttavia capace di sintetizzare in poche righe la rotta della fede nel nostro tempo, quello della modernità e della svolta antropologica. Nel giorno anniversario della morte di Paolo VI (avvenuta a Castel Gandolfo il 6 agosto 1978) pubblichiamo questo inedito costituito da due paginette vergate con la consueta nitida calligrafia. Nessuna correzione. Nessun ripensamento. Paolo VI aveva titolato questo suo pensiero “Dio”, forse con un’impronta vocativa. Soprattutto, nel fissarlo sulla carta, non aveva dimenticato l’uomo: nella consapevolezza che il … Continua a leggere SCOPERTO TESTO INEDITO . QUEL DESIDERIO DI DIO ESPRESSO DA PAOLO VI

COSA HO EREDITATO DAI MIEI SANTI PADRI . PARLA FEDERICO LOMBARDI

Agosto 7, 2017 Leone Grotti L’ex direttore di Radio Vaticana e della Sala Stampa vaticana racconta un quarto di secolo al servizio di tre pontefici Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – In venticinque anni da direttore di Radio Vaticana (1991-2016) e dieci come direttore della Sala Stampa vaticana (2006-2016), padre Federico Lombardi ha avuto modo di conoscere da vicino san Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e papa Francesco. Non male per un gesuita piemontese laureato in matematica che ha sempre considerato la comunicazione come una responsabilità e un servizio. L’anno scorso, a 74 anni, è stato nominato … Continua a leggere COSA HO EREDITATO DAI MIEI SANTI PADRI . PARLA FEDERICO LOMBARDI

DA QUALCHE ANNO A QUESTA PARTE , SPECIALMENTE A PARTIRE DALL’ELEZIONE alla CATTEDRA di Pietro del papa attuale, MOLTI DI NOI SONO RIMASTI SCONCERTATI , TURBATI SCONVOLTI ,DALLA PIEGA RAPIDISSIMA E INATTESA CHE HA PRESO LA CHIESA CATTOLICA , NELLE PAROLE E NEGLI ATTI DI PARECCHI CARDINALI ,ARCIVESCOVI,VESCOVI,SACERDOTI, TEOLOGI, E CREDENTI LAICI, IMPEGNATI IN UNA GARA FORSENNATA PER ALLONTANARSI DALL’AUTENTICO MAGISTERO BIMILLENARIO E PER COSTRUIRE UNA NUOVA CHIESA CHE , CON L’ANTICA , LA VERA E SOLA, SEMBRA NON AVERE PIU’ NULLA , O QUASI NULLA A CHE FARE …

  Da qualche anno a questa parte, specialmente a partire dall’elezione alla cattedra di Pietro del papa attuale, molti di noi sono rimasti dapprima sconcertati, indi turbati, infine sconvolti, dalla piega rapidissima e inattesa che ha preso la Chiesa cattolica, nelle parole e negli atti di parecchi cardinali, arcivescovi e vescovi, di alcune migliaia di sacerdoti, e di un congruo numero di teologi, per non parlare dei credenti laici, impegnati in una gara forsennata per allontanarsi da ciò che è sempre stato il Magistero e per costruire una nuova chiesa che, con l’antica, la vera e la sola, sembra non … Continua a leggere DA QUALCHE ANNO A QUESTA PARTE , SPECIALMENTE A PARTIRE DALL’ELEZIONE alla CATTEDRA di Pietro del papa attuale, MOLTI DI NOI SONO RIMASTI SCONCERTATI , TURBATI SCONVOLTI ,DALLA PIEGA RAPIDISSIMA E INATTESA CHE HA PRESO LA CHIESA CATTOLICA , NELLE PAROLE E NEGLI ATTI DI PARECCHI CARDINALI ,ARCIVESCOVI,VESCOVI,SACERDOTI, TEOLOGI, E CREDENTI LAICI, IMPEGNATI IN UNA GARA FORSENNATA PER ALLONTANARSI DALL’AUTENTICO MAGISTERO BIMILLENARIO E PER COSTRUIRE UNA NUOVA CHIESA CHE , CON L’ANTICA , LA VERA E SOLA, SEMBRA NON AVERE PIU’ NULLA , O QUASI NULLA A CHE FARE …