BREAKING NEWS: il Papa avrebbe licenziato il Cardinale Müller da Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede poiché seguiva le regole della Chiesa sui casi di abuso.

Una fonte di alto grado dal Vaticano ha detto a LifeSiteNews che il cardinale Gerhard Müller, insieme ai suoi tre collaboratori di lunga esperienza, sacerdoti alla CDF, è stato licenziato da Papa Francesco perché tutti avevano cercato di seguire fedelmente le regole della Chiesa riguardo agli abusanti ecclesiastici. In un caso specifico, Müller si oppose al fatto che il papa volesse reintegrare Don Mauro Inzoli, un abusatore inequivocabilmente crudele di molti ragazzi; ma il Papa non ascoltò Müller. In un altro caso, il Papa decise di non concedere un appartamento del Vaticano a uno dei segretari di Müller, ma all’ignoto monsignor Luigi Capozzi, … Continua a leggere BREAKING NEWS: il Papa avrebbe licenziato il Cardinale Müller da Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede poiché seguiva le regole della Chiesa sui casi di abuso.

CARD. MÜLLER: “SONO TRISTE PERCHE’ DA ROMA ARRIVANO DIRETTIVE CONTRADDITTORIE”

Il cardinale Muler ci parla, in una lunga intervista, dall’Australia, con la libertà che solo la lontananza geografica può dare…. Jordan Grantham: Sua Eminenza, la ringrazio per l’onore della sua prima intervista in Australia. Cosa la porta in Australia? Cardinale Müller: Sono invitato da un gruppo di sacerdoti a tenere un discorso sul sacerdozio, per incoraggiarli a predicare il Vangelo, ad amministrare i Santi Sacramenti e a guidare la Chiesa come buoni pastori. Siamo la Chiesa universale, la Chiesa cattolica, quindi siamo tutti responsabili gli uni degli altri e un Cardinale in maniera particolare, perché è coinvolto con il Primate della … Continua a leggere CARD. MÜLLER: “SONO TRISTE PERCHE’ DA ROMA ARRIVANO DIRETTIVE CONTRADDITTORIE”

CARDINALE MULLER: «Non è assolutamente necessario fare una definizione ex cathedra» rispetto al divieto dell’uso di metodi contraccettivi contenuto nella Humanae Vitae, dal momento che questa posizione «[…] appartiene all’antropologia cristiana. Dio è il Creatore e i genitori sono servitori della Divina Provvidenza, la quale include l’esistenza degli uomini».

Wojtyla, Paolo VI e Humanae vitae. Si è svolto mercoledì a Roma, presso l’Università Lateranense, un incontro di presentazione del libro Karol Wojtyla e l’Humanae Vitae, a firma dell’Arcivescovo di Cracovia padre Pawel Stanislaw Galuszka. Presenti all’evento i cardinali Gerhard Müller e Walter Brandmüller, il domenicano polacco padre Wojciech Giertych e l’ex vice-presidente della Pontificia accademia per la vita, monsignor Jean Laffitte e il professor Livio Melina. L’incontro è stato un’occasione per ribadire la posizione della Chiesa in materia di contraccezione –  ma non solo –, dal momento che a cinquant’anni dalla pubblicazione della Humanae Vitae sono ancora in molti, anche all’interno della stessa gerarchia ecclesiastica, a porla in discussione, se non a … Continua a leggere CARDINALE MULLER: «Non è assolutamente necessario fare una definizione ex cathedra» rispetto al divieto dell’uso di metodi contraccettivi contenuto nella Humanae Vitae, dal momento che questa posizione «[…] appartiene all’antropologia cristiana. Dio è il Creatore e i genitori sono servitori della Divina Provvidenza, la quale include l’esistenza degli uomini».

IL CARDINALE MüLLER: critica il piano dei vescovi tedeschi che apre la possibilità di ricevere la comunione al coniuge protestante

 Il cardinale Gerhard Müller si oppone alla decisione dei vescovi tedeschi di aprire la Comunione ai coniugi protestanti di fedeli cattolici, in alcuni casi. In una nuova intervista pubblicata giovedì sul quotidiano cattolico Die Tagespost, l’ex capo della Congregazione per la Dottrina della Fede afferma che i vescovi tedeschi stanno abusando del diritto canonico per sostenere la loro decisione. Il sito web dei vescovi tedeschi Katholisch.de ha pubblicato oggi un rapporto sull’intervista. Secondo il rapporto, Müller descrive l’espressione “nei singoli casi” come un “trucco retorico”. Mentre il Codice di Diritto Canonico (nel Canone 844 § 4 ) consente tale intercomunione in casi di “un grave bisogno spirituale”, Müller … Continua a leggere IL CARDINALE MüLLER: critica il piano dei vescovi tedeschi che apre la possibilità di ricevere la comunione al coniuge protestante

IL TESTO COMPLETO DI PAPA BENEDETTO – Caro Müller, un errore cacciarti. Firmato: Benedetto XVI….

Eminenza, caro confratello, il tuo settantesimo compleanno si sta avvicinando e anche se non sono più in grado di scrivere un vero contributo scientifico per la miscellanea che ti sarà dedicata per questa occasione, vorrei comunque partecipare con una parola di saluto e di ringraziamento. Sono trascorsi ormai ventidue anni da quando, nel marzo 1995, mi regalasti la tua Katholische Dogmatik für Studium und Praxis der Theologie. Questo fu per me allora un segno incoraggiante del fatto che anche nella generazione teologica postconciliare vi fossero pensatori con il coraggio di occuparsi dell’intero, di presentare cioè la fede della Chiesa nella sua unità … Continua a leggere IL TESTO COMPLETO DI PAPA BENEDETTO – Caro Müller, un errore cacciarti. Firmato: Benedetto XVI….

DIE ZEIT – INTERVISTA ESCLUSIVA AL CARDINALE MULLER: “SONO UN PRETE, NON UN CORTIGIANO!” Gerhard Ludwig Müller era il secondo uomo più potente del Vaticano. Benedetto lo ha portato in carica, Francesco ha terminato il suo mandato. Una conversazione con il prefetto emerito sulla sua difficile relazione con il nuovo Papa, sul potere e la perdita di potere.

DIE ZEIT: Eminenza, posso chiederti come hai festeggiato la vigilia di Natale? Gerhard Ludwig Müller: La vigilia di Natale, naturalmente, ero a San Pietro. Oltre a ciò, nella famiglia leggiamo il vangelo della nascita di Cristo, abbiamo pregato e cantato canti di Natale nella buona tradizione tedesca. ZEIT: Hai predicato? Müller: Per anni sono stato invitato alla celebrazione della messa nella chiesa tedesca nel Campo Santo Teutonico il giorno di Santo Stefano a Roma. Il tema del sermone in questo giorno è il martirio di Santo Stefano, il primo martire nella storia della Chiesa. Natale non è solo storia d’amore romantico, ma anche l’inizio della storia per … Continua a leggere DIE ZEIT – INTERVISTA ESCLUSIVA AL CARDINALE MULLER: “SONO UN PRETE, NON UN CORTIGIANO!” Gerhard Ludwig Müller era il secondo uomo più potente del Vaticano. Benedetto lo ha portato in carica, Francesco ha terminato il suo mandato. Una conversazione con il prefetto emerito sulla sua difficile relazione con il nuovo Papa, sul potere e la perdita di potere.

DAL NATIONAL CATHOLIC REGISTER. Cardinale Müller: la recente mossa di Francesco è inquietante

Il cardinale Gerhard Müller definisce “inquietante” che papa Francesco abbia dichiarato formalmente l’interpretazione dei vescovi di Buenos Aires dell’Amoris Laetitia “magistero autentico”. Parlando al National Catholic Register(13 dicembre), Müller dichiara che le linee guida pastorali dei vescovi in qualunque regione “non obbligano tutti i fedeli del mondo ad accettare questa interpretazione della nota 351 come divinamente necessaria per la salvazione e credo cattolico accettato.” Müller sottolinea che un papa non può “presentare il suo personale punto di vista sulle cose perché gli altri ci credano, o forzare la loro accettazione con punizioni canoniche”. Il magistero “insegna solo ciò che è contenuto … Continua a leggere DAL NATIONAL CATHOLIC REGISTER. Cardinale Müller: la recente mossa di Francesco è inquietante