IL TESTO COMPLETO DI PAPA BENEDETTO – Caro Müller, un errore cacciarti. Firmato: Benedetto XVI….

Eminenza, caro confratello, il tuo settantesimo compleanno si sta avvicinando e anche se non sono più in grado di scrivere un vero contributo scientifico per la miscellanea che ti sarà dedicata per questa occasione, vorrei comunque partecipare con una parola di saluto e di ringraziamento. Sono trascorsi ormai ventidue anni da quando, nel marzo 1995, mi regalasti la tua Katholische Dogmatik für Studium und Praxis der Theologie. Questo fu per me allora un segno incoraggiante del fatto che anche nella generazione teologica postconciliare vi fossero pensatori con il coraggio di occuparsi dell’intero, di presentare cioè la fede della Chiesa nella sua unità … Continua a leggere IL TESTO COMPLETO DI PAPA BENEDETTO – Caro Müller, un errore cacciarti. Firmato: Benedetto XVI….

Che cos’è il Natale? Spunti di riflessione di Benedetto XVI

“Il Signore mi ha detto: “Tu sei mio figlio, io oggi ti ho generato”. Con queste parole del Salmo secondo […] celebriamo la nascita del nostro Redentore Gesù Cristo nella stalla di Betlemme. Una volta, questo Salmo apparteneva al rituale dell’incoronazione dei re di Giuda. Il popolo d’Israele, a causa della sua elezione, si sentiva in modo particolare figlio di Dio, adottato da Dio. Siccome il re era la personificazione di quel popolo, la sua intronizzazione era vissuta come un atto solenne di adozione da parte di Dio, nel quale il re veniva, in qualche modo, coinvolto nel mistero stesso … Continua a leggere Che cos’è il Natale? Spunti di riflessione di Benedetto XVI

VATICANO ALESSANDRO MELUZZI SU PAPA FRANCESCO E QUEI BRUTTI SEGNALI : COSI’ LA CHIESA RISCHIA DI FINIRE

Il clima all’interno della Chiesa da qualche settimana a questa parte è tutt’altro che in linea con lo spirito natalizio, anzi secondo Alessandro Meluzzi sul Tempo i segnali per un disastro imminente sono sempre più evidenti. Solo pochi giorni fa si è diffusa l’indiscrezione di un possibile litigio tra Papa Francesco e il cardinale Re, con quest’ultimo infuriato per le mancate riforme del pontefice, accusato di “distruggere la Chiesa”. A quella voce frettolosamente smentita dal Vaticano si aggiunge l’anatema del Papa contro la Curia romana, proprio in occasione degli auguri di Natale, quando ha tuonato contro complotti e conventicole che tramano contro il papa. Già il … Continua a leggere VATICANO ALESSANDRO MELUZZI SU PAPA FRANCESCO E QUEI BRUTTI SEGNALI : COSI’ LA CHIESA RISCHIA DI FINIRE

URBI ET ORBI/ Che cos’è e cosa vuol dire la Benedizione del Papa a tutta la Chiesa il giorno di Natale

Urbi et Orbi, che cos’è e cosa vuol dire la Benedizione del Papa a tutta la Chiesa il giorno di Natale dalla Loggia Centrale della Basilica di San Pietro. All’urbe e all’Orbe, letteralmente la traduzione di Urbi ed Orbi: è la benedizione che ad ogni momento segnante la vita della Chiesa (di norma, Natale, Pasqua e inizio di ogni Pontificato) viene recitata dal Papa a tutti i fedeli cristiani con “allegato” un messaggio di commento, riflessione e testimonianza sulle principali verità di fede e sulle sfide attuali che la realtà pone davanti ogni giorno che Dio manda in Terra. Prima … Continua a leggere URBI ET ORBI/ Che cos’è e cosa vuol dire la Benedizione del Papa a tutta la Chiesa il giorno di Natale

ANCORA INFINITI AUGURI DI UN SANTO NATALE CON LE PAROLE DI PAPA BENEDETTO – Il Bambino, la luce, la pace, i pastori…..

«In Gesù Cristo, il Figlio di Dio, Dio stesso, Dio da Dio, si è fatto uomo. A Lui il Padre dice: “Tu sei mio figlio”. L’eterno oggi di Dio è disceso nell’oggi effimero del mondo e trascina il nostro oggi passeggero nell’oggi perenne di Dio. Dio è così grande che può farsi piccolo. Dio è così potente che può farsi inerme e venirci incontro come bimbo indifeso, affinché noi possiamo amarlo. Dio è così buono da rinunciare al suo splendore divino e discendere nella stalla, affinché noi possiamo trovarlo e perché così la sua bontà tocchi anche noi, si comunichi … Continua a leggere ANCORA INFINITI AUGURI DI UN SANTO NATALE CON LE PAROLE DI PAPA BENEDETTO – Il Bambino, la luce, la pace, i pastori…..

AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI I NOSTRI LETTORI, CON LE PAROLE DI PAPA BENEDETTO!! – Quando tramontarono gli dei e sorse il sole di Dio

Le luci del Natale risplendono nuovamente nelle nostre stra­de, l’operazione natale è in pieno svolgimento. Per un momen­to, anche la Chiesa viene resa partecipe, per così dire, della con­giuntura favorevole: nella notte santa le case di Dio si stipano di tutte quelle persone che poi, per molto tempo, passeranno nuo­vamente dinanzi alle porte delle chiese come davanti a qualcosa di molto lontano ed estraneo, che non li riguarda. Ma, in questa notte, Chiesa e mondo sembrano per un istante riconciliati. Ed è davvero bello! Le luci, l’incenso, la musica, lo sguardo delle persone che riescono ancora a credere e, infine, il misterioso … Continua a leggere AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI I NOSTRI LETTORI, CON LE PAROLE DI PAPA BENEDETTO!! – Quando tramontarono gli dei e sorse il sole di Dio

VITTORIO MESSORI. Benedetto XVI: Chi lo conosce davvero, standogli vicino (come è capitato, per fortuna, a me) sa che è una delle persone più buone, più miti, più comprensive, oltre che più colte. In lui si uniscono il rigore dell’ortodossia e, nello stesso tempo, la misericordia, la tolleranza, l’apertura…..

La versione di Messori   «Ormai, anche per tanti credenti divenuti incerti sulla verità dell’Aldilà cristiano, potrà sembrare strano quanto sto per dire: ma il progetto che domina su tutti è di chiudere “bene” la mia avventura terrena. Insomma, per dirla chiara: vorrei innanzitutto morire “bene”, nel senso evangelico». Sapete di chi sono queste parole così inusuali? Non di un cardinale, non di un vescovo, di un parroco, di un religioso o di un teologo. Sono in realtà di un laico cattolico, ma non di uno qualunque: Vittorio Messori. La riflessione si trova nella bella intervista fatta a Messori da … Continua a leggere VITTORIO MESSORI. Benedetto XVI: Chi lo conosce davvero, standogli vicino (come è capitato, per fortuna, a me) sa che è una delle persone più buone, più miti, più comprensive, oltre che più colte. In lui si uniscono il rigore dell’ortodossia e, nello stesso tempo, la misericordia, la tolleranza, l’apertura…..