LA RESURREZIONE SECONDO RATZINGER

Gesù non è tornato in una normale vita umana di questo mondo, come era successo a Lazzaro e agli altri morti risuscitati da Gesù. Egli è uscito verso una vita diversa, nuova – verso la vastità di Dio e, partendo da lì, Egli si manifesta ai suoi”. Notte di Pasqua. Benedetto XVI è sceso fin sul sagrato della Basilica di San Pietro. Lì, ha benedetto il fuoco e l’acqua. Da lì è cominciata la celebrazione della notte più importante dell’anno: la notte della Resurrezione. Ed è stato il capitolo della Resurrezione quello cui Benedetto XVI, nel suo secondo volume di Gesù di … Continua a leggere LA RESURREZIONE SECONDO RATZINGER

CHE RUOLO HANNO AVUTO GLI ANGELI NEL TRIDUO PASQUALE ?

I momenti in cui i Santi Angeli hanno partecipato alla Passione, Morte e Resurrezione di Gesù Siamo entrati nella Settimana Santa, in cui ci addentriamo nel mistero della nostra salvezza: la Passione, morte e resurrezione di Gesù, il Figlio di Dio. Questi eventi ci liberano dal peccato e sconfiggono la morte e il demonio. Sulla portata universale di questi fatti, Papa Benedetto XVI ha insegnato che la croce ha una dimensione cosmica, si estende e raggiunge tutta la creazione (cfr. Udienza generale del 12 aprile 2006). In questo modo, gli angeli partecipano insieme agli uomini al trionfo pasquale di Nostro Signore, assistendo … Continua a leggere CHE RUOLO HANNO AVUTO GLI ANGELI NEL TRIDUO PASQUALE ?

LA SETTIMANA SANTA SPIEGATA DA PAPA BENEDETTO (Aprile 2011)

Ai tre giorni che sono il cuore dell’anno liturgico Benedetto XVI è guida impareggiabile. Basta vedere che cosa ha detto il 20 aprile, mercoledì santo, all’udienza generale in piazza San Pietro, spesso abbandonando il testo scritto e improvvisando. La sua riflessione a braccio ha riguardato soprattutto il Giovedì Santo, anzi, quell’ora cruciale della passione di Gesù che è la sua preghiera notturna nell’Orto degli Ulivi. Nella sonnolenza dei tre apostoli che gli erano vicini. Nella sonnolenza che è oblio di Dio e del mistero del male. E che è anche dramma nostro, di oggi, di tutti i cristiani, di tutti … Continua a leggere LA SETTIMANA SANTA SPIEGATA DA PAPA BENEDETTO (Aprile 2011)

DOMENICA DELLE PALME/ SIGNIFICATO E TRADIZIONE DELL’INGRESSO DI GESU’ A GERUSALEMME

Domenica delle Palme. Significato e tradizioni dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Come profetizzato da Zaccaria Gesù fa il suo ingresso su un’asina. Le parole di Benedetto XVI Domenica delle Palme. Significato e tradizioni dell’ingresso di Gesù a Gerusalemme – La Domenica delle Palme che si festeggia oggi, segna l’inizio della Settimana Santa che si conclude con la Pasqua: in questo giorno, secondo il racconto dei Vangeli, si ricorda l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, accolto festosamente dalla folla con rami i palma nelle mani. A partire da oggi si ripercorreranno gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù, la sua Passione, la … Continua a leggere DOMENICA DELLE PALME/ SIGNIFICATO E TRADIZIONE DELL’INGRESSO DI GESU’ A GERUSALEMME

PERCHE’ LA QUARESIMA DURA 40 GIORNI ?

Il numero ha profonde radici bibliche Ogni anno il rito romano della Chiesa cattolica celebra 40 giorni di preghiera e digiuno prima della grande celebrazione della Pasqua. Questo numero è assai simbolico e ha profondi legami con molti eventi biblici. Purificazione e rinnovamento Il primo riferimento al numero 40 si trova nel libro della Genesi. Dio dice a Noè: “Tra sette giorni farò piovere sulla terra per quaranta giorni e quaranta notti; sterminerò dalla terra ogni essere che ho fatto” (Genesi 7, 4). Questo evento collega il numero 40 alla purificazione e al rinnovamento, un momento in cui la terra … Continua a leggere PERCHE’ LA QUARESIMA DURA 40 GIORNI ?

BENEDETTO XVI: «PREGARE MARIA PER RICEVERE LA FORZA DELLO SPIRITO»

il Papa si è soffermato sull’importanza della preghiera a Maria e con Maria: «Venerare la Madre di Gesù nella Chiesa – ha affermato – significa imparare da Lei ad essere comunità che prega». Spesso, invece, «la preghiera è dettata da situazioni di difficoltà, da problemi personali che portano a rivolgersi al Signore per avere luce, conforto e aiuto. Maria invita ad aprire le dimensioni della preghiera, a rivolgersi a Dio non solamente nel bisogno e non solo per se stessi, ma in modo unanime, perseverante, fedele». Questo, ha detto Benedetto XVI, è l’unico modo per ricevere «la Pentecoste, il dono … Continua a leggere BENEDETTO XVI: «PREGARE MARIA PER RICEVERE LA FORZA DELLO SPIRITO»