CASTEL GANDOLFO , LA CITTA’ ACCOGLIE LE TELE DEDICATE A PAPA FRANCESCO E AL PAPA EMERITO BENEDETTO XVI

Dal 15 fino al 29 settembre Castel Gandolfo accoglie, nella Sala Consiliare del Comune, le 12 tele realizzate con la tecnica ad olio dedicate a papa Francesco e al papa Emerito Benedetto XVI. Due quadri vincitori esposti nella mostra concorso “Ritratti dei Papi: Benedetto XVI e Francesco”, curata dai Rotary Club di Viterbo e di Roma Castelli Romani, andranno a completare la collezione dei dipinti della Galleria dei Papi del Museo di Palazzo Altieri ad Oriolo Romano. “Con la collaborazione del Rotary Club – ha dichiarato durante l’inaugurazione l’Assessore alla cultura Bruno Camerini – Castel Gandolfo è orgogliosa di dare continuità … Continua a leggere CASTEL GANDOLFO , LA CITTA’ ACCOGLIE LE TELE DEDICATE A PAPA FRANCESCO E AL PAPA EMERITO BENEDETTO XVI

QUEL MATEMATICO GIRAMONDO CHE CREO’ LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’

Va in pensione don Domenico Sigalini, il sacerdote che Giovanni Paolo II chiamò a organizzare gli oceanici summit dei giovani cattolici “I vostri giovani avranno visioni e i vostri anziani faranno dei sogni”. La profezia di Gioele, più volte evocata da Papa Francesco nelle omelie di Santa Marta, si attaglia molto bene alle Giornate Mondiali della Gioventù che vedono milioni di ragazzi rapportarsi tra loro e con un uomo anziano che annuncia loro il Vangelo. L’anno scorso a Cracovia, come nel 2013 al lungomare di Copa Cabana, ad abbracciarli è stato Papa Francesco. Prima di lui Benedetto XVI che si è rivolto ai giovani … Continua a leggere QUEL MATEMATICO GIRAMONDO CHE CREO’ LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’

DOPO BARCELLONA RIELEGGIAMO RATZINGER

La strage di Barcellona ha scosso la Spagna, dove fino adesso erano stati sventati altri attentati dello Stato islamico, e riportato il Vecchio Continente nella dinamica della guerra interna ad una Europa che non sembra intenzionata ad interrogarsi sull’origine dei mali che la insidiano. Davanti alla furia di cui è fatta oggetto periodicamente la popolazione degli stati europei, l’establishment politico e mediatico continentale sembra in grado di esprimere soltanto proclami di circostanza e reazioni emotive. Si tratta di esternazioni e manifestazioni che appaiono sempre più una fiera di ipocrisia e una elusione del male che affligge le nostre società, che permane e … Continua a leggere DOPO BARCELLONA RIELEGGIAMO RATZINGER

PAPA RATZINGER PROCLAMATO CITTADINO ONORARIO

ROANA. Roana ha un nuovo cittadino illustre: l’ex pontefice Joseph Ratzinger. Con una delibera del consiglio comunale approvata all’unanimità, l’amministrazione comunale del paesino altopianese ha conferito la cittadinanza onoraria al papa emerito Benedetto XVI Joseph Ratzinger, “vecchia” conoscenza per l’Altopiano di Asiago e il Vicentino, quale segno di «profonda gratitudine per la sua azione di speranza e di pace nel mondo». «Bisogna precisare che si tratta di un atto simbolico, nel senso che delle questioni di protocollo vaticano ci impongono solamente delle formule di questo genere – ha spiegato il sindaco di Roana, Valentino Frigo -, ma lo riteniamo comunque un … Continua a leggere PAPA RATZINGER PROCLAMATO CITTADINO ONORARIO

ANCHE IL 1978 , L’ANNO DEI TRE PAPI , FU UNO SHOCK PER LA CHIESA

Le dimissioni di Benedetto XVI hanno creato uno sconquasso che non si vedeva da secoli nella vita della Chiesa. Ma ci fu un anno non molto lontano in cui la Chiesa cattolica visse momenti altrettanto sconvolgenti. Fu il 1978, l’anno dei tre Papi. Anno memorabile il 1978. In Italia la primavera, tra marzo e maggio,  viene  segnata tragicamente dal sanguinoso rapimento e dalla uccisione  di Aldo Moro. A metà giugno di dimette il Presidente della Repubblica Giovanni Leone. Si riprendel fiato in estate, con i campionati mondiali di calcio in Argentina e l’elezione al Quirinale di un galantuomo come Sandro Pertini. Comincia … Continua a leggere ANCHE IL 1978 , L’ANNO DEI TRE PAPI , FU UNO SHOCK PER LA CHIESA

SANT’EGIDIO. IL PAPA E’ BELLO ESSERE ANZIANI , LA VITA NON PERDE MAI VALORE

​Così Benedetto XVI durante la visita di questa mattina alla Casa-Famiglia “Viva gli Anziani” della Comunità di Sant’Egidio a Roma. Il Pontefice ha invitato istituzioni e famiglie a impegnarsi affinché gli anziani possano restare nelle proprie case. ​ “La qualità di una società, vorrei dire di una civiltà, si giudica anche da come gli anziani sono trattati e dal posto loro riservato nel vivere comune”. Così Papa Benedetto XVI durante la visita di questa mattina alla Casa-Famiglia “Viva gli Anziani” della Comunità di Sant’Egidio a Roma, in occasione dell’Anno Europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni. “Nella Bibbia … Continua a leggere SANT’EGIDIO. IL PAPA E’ BELLO ESSERE ANZIANI , LA VITA NON PERDE MAI VALORE

LE FRASI DIMENTICATE DI WOJTYLA “CONTROLLARE I FLUSSI DI MIGRANTI”

Le parole di Giovanni Paolo II sui migranti nell’enciclica Ecclesia in Europa: “Salvaguardare il patrimonio culturale proprio di ogni nazione” La Chiesa nelle parole di Bergoglio, papa Ratzinger e Giovanni Paolo II. Quando si parla di migranti, migrazioni e regole dei paesi ospitanti, la linea del Vaticano non è sempre stata quella dell’accoglienza a tutti i costi che sembra trapelare in questi anni con papa Francesco sul soglio di Pietro. A far scattare nuovamente la polemica è stato l’ultimo messaggio per la Giornata Mondiale del migrante in cui Bergoglio ha esortato a dare la cittadinanza a chi nasce in un Paese. Dando nuovo … Continua a leggere LE FRASI DIMENTICATE DI WOJTYLA “CONTROLLARE I FLUSSI DI MIGRANTI”