IL BELLO DELLA LITURGIA La Presentazione di Gesù, ecco il Messia atteso

Margherita del Castillo 01/02/2020 Uno dei capolavori di Lorenzo Lotto è la Presentazione di Gesù al Tempio, dipinto custodito a Loreto. Una giovane Maria, inginocchiata sui gradini dell’altare, offre il suo Bambino, stretto in un tenero abbraccio, a Simeone. Tutt’intorno si dispongono personaggi del popolo, le cui figure sembrano rispecchiare quell’unica disposizione d’animo in grado di accogliere ciò che il cuore umano da sempre attende Lorenzo Lotto, Presentazione di Gesù al Tempio, Loreto – Palazzo Apostolico “Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola, perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza, preparata da … Continua a leggere IL BELLO DELLA LITURGIA La Presentazione di Gesù, ecco il Messia atteso

I GIORNI DELLA MERLA E LA CANDELORA

Gli ultimi tre giorni di gennaio, 29-30-31, sono tradizionalmente considerati i giorni più freddi dell’inverno. Secondo la leggenda, sono chiamati della merla perché, per ripararsi dal gran freddo, una merla si rifugiò con i suoi merlottini in un comignolo, e ne emersero il primo febbraio tutti neri. E neri furono i merli da quel momento, perché prima erano bianchi. Ma perché sono i giorni più freddi dell’inverno? A prescindere che non tutti gli anni sono o saranno stati i più freddi, che siano tra i più gelidi deve avere un fondo di verità se ne è nata una leggenda, che … Continua a leggere I GIORNI DELLA MERLA E LA CANDELORA

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE E PURIFICAZIONE DELLA VERGINE

Conclusione del Tempo di Natale secondo il V.O. er la Chiesa di Gerusalemme, la data scelta per la festa della presentazione fu da principio il 15 febbraio, 40 giorni dopo la nascita di Gesù, che allora l’Oriente celebrava il 6 gennaio, in conformità alla legge ebraica che imponeva questo spazio di tempo tra la nascita di un bambino e la purificazione di sua madre. Quando la festa, nei secoli VI e VII, si estese in Occidente, fu anticipata al 2 febbraio, perché la nascita di Gesù era celebrata al 25 dicembre. A Roma, la presentazione fu unita a una cerimonia … Continua a leggere PRESENTAZIONE DEL SIGNORE E PURIFICAZIONE DELLA VERGINE

TRADIZIONI POPOLARI L’ADDIO AI PRESEPI CON LA CANDELORA

di ALESSANDRA MONTEMURRO BARI – In occasione della festa della Candelora, che segna la fine del tempo di Natale, il circolo Acli – Dalfino ha deciso di organizzare l’ultima visita ai numerosi presepi della città vecchia, che per tutto il periodo natalizio sono stati oggetto delle visite guidate organizzate dallo stesso circolo. Una tradizione, quella di togliere il presepe il 2 febbraio, che sta cominciando a ritrovare interesse i ALESSANDRA MONTEMURRO BARI – In occasione della festa della Candelora, che segna la fine del tempo di Natale, il circolo Acli – Dalfino ha deciso di organizzare l’ultima visita ai numerosi presepi … Continua a leggere TRADIZIONI POPOLARI L’ADDIO AI PRESEPI CON LA CANDELORA

GESU’ ENTRA NEL TEMPIO : OMELIA DI PAPA BENEDETTO XVI (2 FEBBRAIO 2006)

festa della Presentazione al tempio di Gesù, a quaranta giorni dalla sua nascita, pone davanti ai nostri occhi un momento particolare della vita della santa Famiglia: secondo la legge mosaica, il piccolo Gesù viene portato da Maria e Giuseppe nel tempio di Gerusalemme per essere offerto al Signore (cfr Lc 2, 22). Simeone ed Anna, ispirati da Dio, riconoscono in quel Bambino il Messia tanto atteso e profetizzano su di Lui. Siamo in presenza di un mistero, semplice e solenne al tempo stesso, nel quale la santa Chiesa celebra Cristo, il Consacrato del Padre, primogenito della nuova umanità. La suggestiva processione dei … Continua a leggere GESU’ ENTRA NEL TEMPIO : OMELIA DI PAPA BENEDETTO XVI (2 FEBBRAIO 2006)

L’INCONTRO DEL CAOS E DELLA LUCE : LA FESTA DELLA CANDELORA (UN TESTO DI JOSEPH RATZINGER )

L’incontro del caos e della luce Nella quotidianità cittadina non ci si accorge quasi più che il 2 febbraio si celebra un’antichissima festa, comune alle Chiese dell’Oriente e dell’Occidente , che una volta aveva da noi una grande importanza nell’anno contadino: la Candelora. E’ una festa in cui sono confluite diverse correnti storiche, cosicché risplende di vari colori. L’occasione immediata è il ricordo del fatto che Maria e Giuseppe, il quarantesimo giorno dopo la sua nascita, portarono Gesù al tempio di Gerusalemme per presentare il sacrificio di purificazione prescritto. Della scena descritta da Luca, la liturgia ha sottolineato soprattutto un aspetto: … Continua a leggere L’INCONTRO DEL CAOS E DELLA LUCE : LA FESTA DELLA CANDELORA (UN TESTO DI JOSEPH RATZINGER )

LA CANDELORA , LE ORIGINI ROMANE E CELTICHE DI UNA FESTA CHE ANNUNCIA LA VITTORIA

La notte tra il 1 e il 2 febbraio cade la festa di mezzo inverno, una delle quattro feste intermedie del ciclo annuale che anticipano i passaggi stagionali contrassegnati da Solstizi ed Equinozi. La festa che dunque contraddistingue il passaggio dalle brume invernali alle promesse primaverili, è la consacrazione del ritorno alla vita. Nel mondo occidentale si ha ancora eco di questa festa grazie alla tradizione cristiana della Candelora. Il 2 febbraio si celebra la presentazione di Gesù al Tempio e contestualmente la purificazione di Maria dopo i 40 giorni rituali dal parto del primogenito maschio. Emblema della festa sono una … Continua a leggere LA CANDELORA , LE ORIGINI ROMANE E CELTICHE DI UNA FESTA CHE ANNUNCIA LA VITTORIA