SANTI CHE HANNO DOVUTO VIVERE SENZA EUCARESTIA

Meg Hunter-Kilmer | Mar 18, 2020 Queste storie restituiscono la giusta prospettiva al nostro digiuno temporaneo dal Corpo e Sangue di Cristo Mentre le diocesi di tutto il mondo cancellano le Messe pubbliche per le settimane a venire, molti cattolici stanno già sentendo la mancanza dell’Eucaristia. Quando il mondo combatte contro una pandemia, sembra che la Messa sia più necessaria che mai. Se le Messe pubbliche sono state cancellate, però, quelle private vanno avanti, e se ne possono ricevere grandi grazie, soprattutto quando facciamo la Comunione spirituale.Come facciamo noi che dipendiamo dai sacramenti a sopravvivere quando veniamo separati dalla santa Messa? … Continua a leggere SANTI CHE HANNO DOVUTO VIVERE SENZA EUCARESTIA

SANTA EDITH DI WILTON , LA PRINCIPESSA CHE RINUNCIO’ AL TRONO PER LA SUA FEDE

Sandra Ferrer | Feb 11, 2020 Avrebbe potuto diventare regina reggente d’Inghilterra, ma non volle mai abbandonare il monastero in cui aveva vissuto dalla nascita e dove si dedicò ad aiutare i più bisognosi La nascita di Edith di Wilton, in una data imprecisata tra il 961 e il 964, non fu un momento felice. A quanto pare non fu frutto dell’amore, ma della violenza di un re, Edgar d’Inghilterra, curiosamente noto come “il Pacifico”.Anche se non si conosce il motivo per cui Edgar strappò con la forza Wilfrida, la madre di Edith, dal convento in cui risiedeva, sembra che il re … Continua a leggere SANTA EDITH DI WILTON , LA PRINCIPESSA CHE RINUNCIO’ AL TRONO PER LA SUA FEDE

IL BELLO DELLA LITURGIA: Sant’Agata, la luce della forza spirituale

La martire e patrona di Catania è tra le sette sante invocate nel Canone Romano, la più antica preghiera eucaristica della Chiesa. Vastissima la produzione iconografica su di lei, dalla Teoria delle vergini (Sant’Apollinare Nuovo) al dipinto caravaggesco di Giovanni Lanfranco, con un forte contrasto luministico: qui il raggio di luce investe simbolicamente Agata, esaltandone la fede. Giovanni Lanfranco, Sant’Agata visitata in carcere da San Pietro e l’Angelo, Parma – Galleria Nazionale In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima” (Mt 10, 28) Agata è tra le … Continua a leggere IL BELLO DELLA LITURGIA: Sant’Agata, la luce della forza spirituale

SAN SEBASTIANO, L’UFFICIALE CHE AIUTAVA DI NASCOSTO I CRISTIANI PERSEGUITATI

Era un cavaliere che si avvalse dell’amicizia con l’imperatore Dioclezano per recare soccorso ai cristiani incarcerati e condotti al supplizio. Avrebbe fatto anche opera missionaria convertendo soldati e prigionieri. Poi Dioclezano, sentendosi tradito, passò alle minacce e infine alla condanna. Venne legato al tronco di un albero, in aperta campagna, e saettato da alcuni commilitoni Nativo di Narbona, cittadino milanese, alto e stimatissimo ufficiale della guardia pretoriana di Diocleziano e Massimiano, Sebastiano è l’ eroe della Militia Christi, come militare e come difensore della fede. Dalla Depositio Martyrum, nel Cronografo del 354, un almanacco che conteneva, fra l’ altro, liste di santi … Continua a leggere SAN SEBASTIANO, L’UFFICIALE CHE AIUTAVA DI NASCOSTO I CRISTIANI PERSEGUITATI

LA STORIA DI SANT0ILARIO , ED ECCO PERCHE’ LO CELEBRIAMO

La storia di Sant’Ilario. Ed ecco perchè lo celebriamo Il vescovo di Poitiers patrono di Parma  per la devozione degli angioini. La sua scelta come protettore della città risale al  XIII secolo 11 gennaio 2020, 10:29 Sant’Ilario di Poitiers, oltre che patrono della città di Parma, fu vescovo di Poitiers ed è stato proclamato Dottore della Chiesa da papa Pio IX. Filosofo e scrittore, è venerato come santo dalla Chiesa anglicana e dalla Chiesa cattolica. Ilario visse nella Gallia del IV secolo: nato pagano, si convertì a Cristo ed ebbe una vita abbastanza travagliata per la sua fedeltà all’insegnamento del Concilio di … Continua a leggere LA STORIA DI SANT0ILARIO , ED ECCO PERCHE’ LO CELEBRIAMO

SANTA CATERINA DA BOLOGNA: La visione e i segreti della notte santa di Natale

  La fondatrice delle Clarisse del Corpus Domini di Bologna ebbe una vita stracolma di doni celesti, che oggi elargisce generosa ai fedeli. Tra questi, l’eccezionale visione della Madre di Dio con in braccio il Bambinello, che le insegna come vivere santamente la Notte di Natale e le svela un particolarissimo segreto sulla nascita del Salvatore. La vita di Santa Caterina da Bologna (1413 – 1463) fu talmente traboccante di prodigi e di manifestazioni divine che doverne fare una piccola selezione a beneficio del lettore arreca un certo imbarazzo. Per intuirne la portata, basti sapere che il corpo non sigillato della Santa, presso il monastero … Continua a leggere SANTA CATERINA DA BOLOGNA: La visione e i segreti della notte santa di Natale

SANTUARIO SANTA MARGHERITA DA CORTONA

Santuario CHIESA DI SANTA MARGHERITA (XIII secolo) La chiesa sorge nella parte alta della collina in un’incantevole posizione. Sul luogo della chiesa attuale esisteva una chiesetta costruita dai monaci camaldolesi nel XI secolo e dedicata a San Basilio. La chiesetta venne danneggiata nel corso del Sacco di Cortona del 1258 e ricostruita nel 1288 da Santa Margherita fu dedicata oltre che a San Basilio, a Sant’Egidio monaco ed a Santa Caterina d’Alessandria. Santa Margherita, in una stanza a retro di tale chiesetta visse gli ultimi anni della sua vita e vi morì nel 1297. Fu sepolta nella chiesetta di San Basilio. Subito dopo … Continua a leggere SANTUARIO SANTA MARGHERITA DA CORTONA