LA STRADA E’ SEGNATA , SI PUO’ CAMMINARE IN SICUREZZA

Quella che propone Benedetto XVI non è un’alternativa a papa Francesco, nel senso mondano del termine; egli non gioca a fare l’antagonista del papa regnante, sarebbe cadere in una visione solo orizzontale, tipica dei suoi detrattori. Egli invece guarda lontano, oltre Francesco, indica la strada per la rinascita della fede. Il tema è la pedofilia nella Chiesa, ma solo un cieco non si renderebbe conto che la posta in gioco è molto più alta e riguarda i fondamenti della Chiesa stessa. Gli “appunti” del  papa emerito Benedetto XVI sono la voce della tradizione bimillenaria della Chiesa di Cristo che riemerge … Continua a leggere LA STRADA E’ SEGNATA , SI PUO’ CAMMINARE IN SICUREZZA

COSA LEGA JOSEPH RATZINGER A SANT’AGOSTINO ?

Come un “bambino misterioso” il futuro papa insegue per tutta la vita il pensiero del teologo Joseph Ratzinger e Sant’Agostino. Un dialogo che è iniziato sin da quando il futuro papa Benedetto XVI era uno studente di teologia. A raccontarlo sono Maria Giuseppina Buonanno e Luca Caruso in “Benedetto XVI  – Immagini di una vita” (edizioni San Polo). Il racconto di questo feeling si ritrova perfettamente nell’intervento di monsignor Georg Gänswein durante la presentazione, a Monaco di Baviera, il 12 settembre 2016, dell’edizione tedesca del libro di Benedetto XVI, “Ultime conversazioni“, a cura di Peter Seewald. UN BAMBINO INNOCENTE «Lo stesso uomo di Chiesa così erudito – spiega monsignor Ganswein … Continua a leggere COSA LEGA JOSEPH RATZINGER A SANT’AGOSTINO ?

PAPA BENEDETTO XVI : LA PARABOLA DEL FIGLIOL PRODIGO

16 settembre 2007, XXIV domenica del tempo ordinario, anno C Oggi, la liturgia ripropone alla nostra meditazione il capitolo 15 del Vangelo di Luca, una delle pagine più alte e commoventi di tutta la Sacra Scrittura. È bello pensare che nel mondo intero, dovunque la comunità cristiana si raduna per celebrare l’eucaristia domenicale, risuona in questo giorno, questa buona notizia di verità e di salvezza: Dio è amore misericordioso. L’evangelista Luca ha raccolto in questo capitolo tre parabole sulla misericordia divina: le due più brevi, che ha in comune con Matteo e Marco, sono quelle della pecora smarrita e della … Continua a leggere PAPA BENEDETTO XVI : LA PARABOLA DEL FIGLIOL PRODIGO

“PAPA BENEDETTO XVI HA UNA VERA E PROPRIA DEVOZIONE PER PADRE PIO.

Lo ha citato in 15 suoi discorsi: questi i passaggi in cui si è registrata una maggiore convergenza tra papa emerito e santo di Pietrelcina, riportati dal direttore di Padre Pio Tv «Non è fuori luogo parlare di una vera e propria devozione di Benedetto XVI verso il Santo di Pietrelcina che, durante quello che lo stesso Pontefice ha definito “il mio pellegrinaggio” a San Giovanni Rotondo, si è espressa anche con il linguaggio dei gesti quando è sceso nella cripta del santuario di Santa Maria delle Grazie e si è inginocchiato in silenzioso e profondo raccoglimento dinanzi alle reliquie del corpo … Continua a leggere “PAPA BENEDETTO XVI HA UNA VERA E PROPRIA DEVOZIONE PER PADRE PIO.

BENEDETTO XVI E PADRE PIO , LE RADICI DI UNA “CONVERGENZA SIPIRITUALE”

A sei anni dal congedo di Ratzinger dal pontificato, il racconto della «vicinanza interiore» con il Santo per decenni sotto indagine alla Congregazione per la Dottrina della Fede Il 28 febbraio di sei anni fa Benedetto XVI si congedava dal pontificato dopo la clamorosa abdicazione. Un anniversario che offre l’occasione per ricostruire una «convergenza spirituale» e una «vicinanza interiore» tra Padre Pio e Joseph Ratzinger. Difficile immaginare due figure apparentemente più lontane nell’ultimo secolo di storia ecclesiastica. Da un lato un mistico di umile formazione dell’Italia meridionale, dall’altra il teologo bavarese che ha indirizzato il Concilio Vaticano II. Devozione popolare e fede … Continua a leggere BENEDETTO XVI E PADRE PIO , LE RADICI DI UNA “CONVERGENZA SIPIRITUALE”

BENEDETTO XVI SEI ANNI DOPO LA RINUNCIA : L’ATTUALITA’ DI UN MAGISTERO

L’11 febbraio 2013 l’annuncio senza precedenti di un Papa che lascia il ministero per ragioni d’età continuando a vivere come “emeritoˮ accanto al successore. L’errore da evitare è ricordarlo solo per questo Sono passati sei anni da quel fulmine a ciel sereno, la prima rinuncia di un Papa per motivi di salute e di vecchiaia. L’11 febbraio 2013 Benedetto XVI, quasi al compimento dell’ottavo anno del suo pontificato, annunciava la sua volontà di lasciare il ministero petrino alla fine di quello stesso mese, perché non si sentiva più in grado di portare – fisicamente e spiritualmente – il peso del pontificato. Il … Continua a leggere BENEDETTO XVI SEI ANNI DOPO LA RINUNCIA : L’ATTUALITA’ DI UN MAGISTERO

BENEDETTO XVI AD AUSCHWITZ

«Prendere la parola in questo luogo di orrore di crimini contro Dio e l’uomo che non ha confronti nella storia, è quasi impossibile» «Prendere la parola in questo luogo di orrore, di accumulo di crimini contro Dio e contro l’uomo che non ha confronti nella storia, è quasi impossibile – ed è particolarmente difficile e opprimente per un cristiano, per un Papa che proviene dalla Germania. In un luogo come questo vengono meno le parole, in fondo può restare soltanto uno sbigottito silenzio – un silenzio che è un interiore grido verso Dio: Perché, Signore, hai taciuto? Perché hai potuto tollerare tutto … Continua a leggere BENEDETTO XVI AD AUSCHWITZ