IL SOGNO DI INNOCENZO III , OVVERO COSA FARE QUANDO LA CHIESA STA LI’ LI’ PER CROLLARE

Conosciuto come uno dei più grandi papi del Medio Evo, Innocenzo III ha operato  lungo tutto il proprio pontificato per una più grande coesione della cristianità. Mentre la Chiesa cattolica attraversava una profonda crisi, Francesco d’Assisi gli apparve in sogno mentre sosteneva la Chiesa del Laterano che stava per crollare. Siamo alla fine del XII secolo. Mentre l’Europa medievale è in pieno mutamento, Lotario di Segni, il più giovane dei cardinali (all’epoca non aveva che 37 anni) venne eletto Papa e prese il nome di Innocenzo III. Il suo pontificato fu segnato dalla volontà di affermare l’autorità pontificia nella Chiesa. Governò … Continua a leggere IL SOGNO DI INNOCENZO III , OVVERO COSA FARE QUANDO LA CHIESA STA LI’ LI’ PER CROLLARE

L’ARCA DELL’ALLEANZA SI TROVA IN ETIOPIA?

National Geographic riaccende la discussione sul tema I monaci che vivono nella piccola chiesa di Santa Maria di Sion – nota anche come la “cappella dell’Arca” -, nella città sacra etiope di Aksum, non hanno il permesso di superare le barriere che circondano la cappella. Non possono abbandonare il compito che è stato loro affidato: vegliare sul “Tabot”, come sono note in Etiopia le Tavole della Legge, fino alla loro morte. Abba Gebre Meskel, 56 anni, lo fa da trent’anni. Archeologia e leggenda Secondo il libro dell’Esodo, le Tavole della Legge contengono i dieci comandamenti che Dio ha dato a … Continua a leggere L’ARCA DELL’ALLEANZA SI TROVA IN ETIOPIA?

MARIA MADDALENA, LA DISCEPOLA CALUNNIATA CHE PER PRIMA “VIDE” LA RISURREZIONE

 L’identificazione con una prostituta è frutto di una serie di equivoci, come ha spiegato il cardinale Ravasi. Maria di Magdala fu una fedele seguace di Gesù, stava sotto la Croce Fu la prima, il mattino di Pasqua, a cui il Signore apparve chiamandola per nome. È patrona dei penitenti e venerata anche dalla Chiesa d’Oriente. La Chiesa latina era solita accomunare nella liturgia le tre donne di cui parla il Vangelo e che la liturgia greca commemora separatamente: Maria di Betania, sorella di Lazzaro e di Marta, la peccatrice «cui molto è stato perdonato perché molto ha amato», e Maria … Continua a leggere MARIA MADDALENA, LA DISCEPOLA CALUNNIATA CHE PER PRIMA “VIDE” LA RISURREZIONE

UNA STATUA RESTITUISCE LE FATTEZZE DELL’UOMO DELLA SINDONE

Rappresentazione 3D realizzata da un artista a partire dagli studi di un docente dell’Università di Padova Il 10 agosto si terrà a Torino una grande manifestazione delle diocesi del Piemonte e Valle d’Aosta dedicata ai giovani che poi partiranno per Roma per incontrare Papa Francesco nell’ambito dei Sinodo dei Vescovi 2018: a migliaia avranno l’occasione straordinaria di contemplare la Sindone, sempre al centro dell’interesse di credenti e studiosi. Come dimostra l’esclusiva che Giulio Fanti, docente di Misure meccaniche e termiche all’Università di Padova e studioso della reliquia, ha affidato al settimanale «Chi»: la realizzazione di una statua, rappresentazione 3D dell’uomo … Continua a leggere UNA STATUA RESTITUISCE LE FATTEZZE DELL’UOMO DELLA SINDONE

‘VIILTADE ‘ O GESTO DI GRANDE CORAGGIO? IL MISTERO DI CELESTINO V “POVERO CRISTIANO”

La vicenda del monaco eremita Pietro Angeleri eletto Papa nel 1294 dopo un lunghissimo conclave. Pochi mesi dopo, schifato e impotente, fece il “gran rifiuto”. Dante lo mette all’Inferno tra gli ignavi, Ignazio Silone lo riabilita. Altri cinque casi analoghi agli albori della Chiesa “Io, Papa Celestino V, spinto da legittime ragioni, per umiltà e debolezza del mio corpo e la malignità della plebe, al fine di recuperare con la consolazione della vita di prima, la tranquillità perduta, abbandono liberamente e spontaneamente il Pontificato e rinuncio espressamente al trono, alla dignità, all’onere e all’onore che esso comporta, dando sin da … Continua a leggere ‘VIILTADE ‘ O GESTO DI GRANDE CORAGGIO? IL MISTERO DI CELESTINO V “POVERO CRISTIANO”

PENSIERI SULL’AMORE DI PAPA BENEDETTO XVI

Per Ratzinger rinunciare a questo sentimento è come amputare un organo vitale amore e Papa Benedetto XVI. Un rapporto tutt’altro che assente o incompleto. E che riserva… incredibili sorprese. Maria Giuseppina Buonanno e Luca Caruso in “Benedetto XVI. Immagini di una vita” (edizioni San Paolo) raccontano un Joseph Ratzinger che ha affrontato questo tema in diverse occasioni. “NON SCENDO IN DETTAGLI PRIVATI” Prima di essere ordinato sacerdote, il 29 giugno 1951, Ratzinger affronta le domande sul futuro della sua vita: s’interroga sul sacerdozio, sulla scelta che sta per compiere, sul cammino da seguire. Si interroga su tutto, anche sull’amore. Ragionando su questo sentimento, Papa Benedetto … Continua a leggere PENSIERI SULL’AMORE DI PAPA BENEDETTO XVI

VATICANO , PAPA FRANCESCO E IL GRAVISSIMO SOSPETTO” LA TEOLOGIA DELL’INVASIONE DI BERGOGLIO SUGLI IMMIGRATI”

articolo tratto da libero quotidiano.it  2 gennaio 2018 http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13295409/vaticano-papa-francesco-immigrati-invasione-sottomissione-islam-accusa-meluzzi-tempo.html La nuova lezione di “migrazionismo esasperato” di Papa Francesco non è passata inosservata ad Alessandro Meluzzi che oggi firma un articolo sulla prima pagina del Tempo spiegando che questa “teologia dell’invasione” portata avanti dal Pontefice sta spiazzando molti cattolici. “Anche ieri, primo giorno dell’anno dedicato alla festività della Madre di Dio, la monocorde teologia bergogliana non ha cessato di darci una lezione. Bergoglio ha ricordato anche ieri che bisogna ad ogni costo aprire le porte a coloro che fuggono dalle guerre, anche se queste guerre non esistono ovunque né in Senegal né in Nigeria né in Costa d’Avorio” si legge nell’articolo, “dice anche che questa ricerca … Continua a leggere VATICANO , PAPA FRANCESCO E IL GRAVISSIMO SOSPETTO” LA TEOLOGIA DELL’INVASIONE DI BERGOGLIO SUGLI IMMIGRATI”