IL BELLO DELLA LITURGIA: La Madonna di Bruges, capolavoro di Michelangelo

  Michelangelo Buonarroti, Madonna di Bruges, Bruges – Chiesa di Nostra Signora Dopo il successo della Pietà vaticana, il Buonarroti si vide commissionare dai fiamminghi Mouscron una Madonna con Bambino per la cappella di famiglia a Bruges. La Vergine appare assisa su un trono e il suo bellissimo viso ha un’espressione assorta. E il genio di Michelangelo restituisce il rapporto, filiale e divino, tra Maria e Gesù in un semplice ma eloquente intreccio delle mani. Tutto da ammirare “Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore”. (Lc 2, 19) Quando, nel 431, i Padri conciliari riuniti a … Continua a leggere IL BELLO DELLA LITURGIA: La Madonna di Bruges, capolavoro di Michelangelo

MARIA NON SI MINIMIZZA : DALLA MADRE DI DIO NUOVA LUCE PER ESPLORARE IL MISTERO

  Oggi ci troviamo di fronte ad una sinistra volontà di minimizzare il mistero di Maria. Se il Concilio di Efeso si fosse svolto ai nostri tempi, non potremmo celebrare la Solennità della Madre di Dio. La disputa teologica del quinto secolo si sarebbe conclusa con la decisione di non definire nulla per non dividere la Chiesa, perché la “misericordia” è più importante della retta dottrina. Invece, se Maria non è la Madre di Dio, le conseguenze cristologiche sarebbero devastanti. Una riflessione per invertire la glaciazione mariologica che stiamo vivendo. Se il Concilio di Efeso si fosse svolto nei nostri tempi, probabilmente oggi … Continua a leggere MARIA NON SI MINIMIZZA : DALLA MADRE DI DIO NUOVA LUCE PER ESPLORARE IL MISTERO

MARIA E IL SUO POPOLO . SVOLTA STORICA SUL CASO “CASO FONTANELLE”

Alla presenza di migliaia di fedeli oranti, il vescovo di Brescia, visibilmente commosso, ha proclamato la costituzione del Santuario diocesano di Maria Rosa Mistica e Madre della Chiesa. “Una pagina importantissima, non solo per il caso di queste presunte apparizioni mariane, ma per la storia di tutta la Chiesa”. Riccardo Caniato, studioso ed esperto della vicenda, ci spiega perché. Era stato ampiamente annunciato nei mesi scorsi, eppure quanto è accaduto sabato 7 dicembre 2019, a Montichiari (Brescia), ha superato di gran lunga le aspettative persino dei più devoti. Ebbene, verso le 16 di pomeriggio, decisamente troppo presto per un tramonto, seppur … Continua a leggere MARIA E IL SUO POPOLO . SVOLTA STORICA SUL CASO “CASO FONTANELLE”

SACRA CINTOLA

La Sacra Cintola, chiamata anche Sacro Cingolo, è considerata la cintura della Madonna ed è la reliquia più preziosa di Prato, fulcro della religiosità cittadina. È custodita nell’omonima cappella del Duomo e ‘8 settembre, Natività di Maria, viene esposta con particolare solennità[1] durante il Corteggio Storico. La Sacra Cintola è una sottile striscia (lunga 87 centimetri) di lana finissima di capra, di color verdolino, broccata in filo d’oro, gli estremi sono nascosti da una nappa su un lato e da una piegatura sul lato opposto (tenute da un nastrino in taffetà verde smeraldo), che la tradizione vuole che appartenesse alla Vergine Maria, che la diede a San Tommaso come prova della sua Assunzione in cielo. La cintola è un bene di tutta la città di Prato da quando nel 1348, si è … Continua a leggere SACRA CINTOLA

I TANTI MIRACOLI PER INTERCESSIONE DELLA MADONNA DELLE GRAZIE

  La celebrazione annuale della Madonna delle Grazie, o Nostra Signora della Medaglia Miracolosa, è un invito ad avvicinarsi a Maria con fiducia filiale La Madonna delle Grazie, nota anche come Nostra Signora della Medaglia Miracolosa, è un’invocazione mariana del XIX secolo. Nella notte del 27 novembre 1830, la Vergine Maria apparve alla giovane novizia Caterina Labouré, di 24 anni, raccolta in preghiera nella cappella della casa delle Figlie della Carità a Parigi.La Madre di Dio chiese alla novizia di coniare una medaglia, modellata in base alle sue indicazioni, e poi di diffonderla. La medaglia riporta da un lato l’immagine … Continua a leggere I TANTI MIRACOLI PER INTERCESSIONE DELLA MADONNA DELLE GRAZIE

PERCHE’ NELLE APPARIZIONI DI LA SALETTE LA VERGINE MARIA PIANGEVA?

L’apparizione di Nostra Signora de La Salette ci sfida ad assumere una pratica spirituale spesso trascurata Il 19 settembre 1846, la Beata Vergine Maria sarebbe apparsa a due bambini nel piccolo villaggio francese di La Salette. Se nella maggior parte delle apparizioni la Madonna non ha mostrato grandi emozioni, a La Salette è stata vista piangere.Perché piangeva? In base ai resoconti dei bambini, uno dei motivi principali dietro il suo dolore era la mancanza dell’osservanza locale della domenica come giorno di riposo. Si dice che abbia detto ai bambini: Da quanto tempo soffro per voi! Poiché ho ricevuto la missione … Continua a leggere PERCHE’ NELLE APPARIZIONI DI LA SALETTE LA VERGINE MARIA PIANGEVA?

BENEFICI SPIRITUALI DELL’INVOCARE IL NOME DELLA VERGINE MARIA

San Bernardo di Chiaravalle offre una dettagliata litania dei benefici del fatto di avvicinarsi a Gesù attraverso Maria Se si legge che “nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra, e sotto terra” (Filippesi 2, 10), Dio ha dato un profondo potere spirituale anche al nome di Maria.Essendo la “regina madre”, Maria ha un ruolo speciale nella storia della salvezza, e continua a venire in aiuto del popolo di Dio ogni volta che questo lo invoca. È un grande mistero, ma innumerevoli santi hanno corroborato nel corso dei secoli l’idea per la quale più ci si … Continua a leggere BENEFICI SPIRITUALI DELL’INVOCARE IL NOME DELLA VERGINE MARIA