VATICANO , PAPA FRANCESCO E IL PRESEPE GAY IN PIAZZA SAN PIETRO : SCANDALO MONDIALE , MAI VISTO UNA ROBA COSI’

Un presepe gay in Piazza San Pietro. È l’ultima bomba scoppiata, è il caso di dirlo, in casa di Papa Francesco. Il corpo dello scandalo che fa discutere in Vaticano e non solo è quello di un uomo nudo, muscoloso, quasi “un palestrato”, come suggerisce il Fatto quotidiano, con velate “allusioni omoerotiche” secondo quanto sostengono diversi esponenti del conservatorismo cattolico che non vedono di buon occhio la linea di Bergoglio. La scena contestata, in teoria, sarebbe la rappresentazione di una delle sette opere di misericordia, “vestire gli ignudi”, omaggio alla rivoluzione francescana del Pontefice. Ma l’immagine non ha convinto (eufemismo) LifeSiteNews, portale americano punto di riferimento … Continua a leggere VATICANO , PAPA FRANCESCO E IL PRESEPE GAY IN PIAZZA SAN PIETRO : SCANDALO MONDIALE , MAI VISTO UNA ROBA COSI’

IL TESTO COMPLETO DI PAPA BENEDETTO – Caro Müller, un errore cacciarti. Firmato: Benedetto XVI….

Eminenza, caro confratello, il tuo settantesimo compleanno si sta avvicinando e anche se non sono più in grado di scrivere un vero contributo scientifico per la miscellanea che ti sarà dedicata per questa occasione, vorrei comunque partecipare con una parola di saluto e di ringraziamento. Sono trascorsi ormai ventidue anni da quando, nel marzo 1995, mi regalasti la tua Katholische Dogmatik für Studium und Praxis der Theologie. Questo fu per me allora un segno incoraggiante del fatto che anche nella generazione teologica postconciliare vi fossero pensatori con il coraggio di occuparsi dell’intero, di presentare cioè la fede della Chiesa nella sua unità … Continua a leggere IL TESTO COMPLETO DI PAPA BENEDETTO – Caro Müller, un errore cacciarti. Firmato: Benedetto XVI….

TE DEUM DI PAPA BENEDETTO 31.12.2008

Cari fratelli e sorelle! L’anno che si chiude e quello che si annuncia all’orizzonte sono posti entrambi sotto lo sguardo benedicente della Santissima Madre di Dio. Ci richiama la sua materna presenza anche l’artistica scultura lignea policroma posta qui, accanto all’altare, che la raffigura in trono con il Bambino benedicente. Celebriamo i Primi Vespri di questa solennità mariana, e numerosi sono in essi i riferimenti liturgici al mistero della divina maternità della Vergine. “O admirabile commercium! Meraviglioso scambio!”. Così inizia l’antifona del primo salmo, per poi proseguire: “Il Creatore ha preso un’anima e un corpo, è nato da una vergine”. … Continua a leggere TE DEUM DI PAPA BENEDETTO 31.12.2008

VATICANO SENZA PACE. Soldi, sesso e presepe LGBT…

Natale di burrasca, quest’anno in Vaticano. Proprio mentre papa Francesco, nel suo discorso di auguri alla curia, se la prendeva con quelli che definiva “traditori” e “approfittatori” – già “delicatamente” da lui licenziati i primi e minacciati di licenziamento i secondi –, gli si sono rovesciati addosso nuovi clamorosi autogol. Almeno tre. * Il primo autogol ha per protagonista il cardinale honduregno Óscar Rodríguez Maradiaga, 75 anni, arcivescovo di Tegucigalpa ma molto più famoso all’estero che in patria, tanto prediletto da Francesco che l’ha fatto coordinatore del cosiddetto C9, il consiglio dei nove cardinali che coadiuvano il papa nella riforma della curia … Continua a leggere VATICANO SENZA PACE. Soldi, sesso e presepe LGBT…

QUEI LAICI PERPLESSI SU PAPA BERGOGLIO

Bergoglio è stato criticato dai tradizionalisti per l’omelia di Natale, ma nel corso degli anni anche alcuni laici hanno sollevato perplessità sull’operato del pontefice Papa Bergoglio è finito al centro delle polemiche per via della sua omelia di Natale. L’accostamento tra il viaggio di Maria e Giuseppe a Betlemme per la nascita di Gesù e il tema dei migranti è stato contestato dai tradizionalisti. Giuseppe – secondo quanto segnalato ad esempio da Antonio Socci – si sarebbe recato nel suo paese d’origine a causa del censimento di Augusto e non per motivi economici. Francesco – insomma – arriverebbe a forzare il Vangelo pur di parlare di … Continua a leggere QUEI LAICI PERPLESSI SU PAPA BERGOGLIO

DIE ZEIT – INTERVISTA ESCLUSIVA AL CARDINALE MULLER: “SONO UN PRETE, NON UN CORTIGIANO!” Gerhard Ludwig Müller era il secondo uomo più potente del Vaticano. Benedetto lo ha portato in carica, Francesco ha terminato il suo mandato. Una conversazione con il prefetto emerito sulla sua difficile relazione con il nuovo Papa, sul potere e la perdita di potere.

DIE ZEIT: Eminenza, posso chiederti come hai festeggiato la vigilia di Natale? Gerhard Ludwig Müller: La vigilia di Natale, naturalmente, ero a San Pietro. Oltre a ciò, nella famiglia leggiamo il vangelo della nascita di Cristo, abbiamo pregato e cantato canti di Natale nella buona tradizione tedesca. ZEIT: Hai predicato? Müller: Per anni sono stato invitato alla celebrazione della messa nella chiesa tedesca nel Campo Santo Teutonico il giorno di Santo Stefano a Roma. Il tema del sermone in questo giorno è il martirio di Santo Stefano, il primo martire nella storia della Chiesa. Natale non è solo storia d’amore romantico, ma anche l’inizio della storia per … Continua a leggere DIE ZEIT – INTERVISTA ESCLUSIVA AL CARDINALE MULLER: “SONO UN PRETE, NON UN CORTIGIANO!” Gerhard Ludwig Müller era il secondo uomo più potente del Vaticano. Benedetto lo ha portato in carica, Francesco ha terminato il suo mandato. Una conversazione con il prefetto emerito sulla sua difficile relazione con il nuovo Papa, sul potere e la perdita di potere.