WOJTYLA NON RESTITUI’ L’ANELLO A MARTINI .L’AFFETTO DI PAPA RATZINGER NEL 2012

La prima visita a Milano fu quella di Martino V nel 1418. Poi le due di Giovanni Paolo II che rimproverò la città. Benedetto XVI e l’abbraccio all’amico Scola che in molti videro come una sorta di investitura Sono quattro in sei secoli, ma hanno lasciato un segno le visite dei Papi a Milano: Martino V nel 1418; Giovanni Paolo II nel 1983 e nel 1984; Benedetto XVI nel 2012. Ma anche due visite solo «sognate» sono state la prova del legame tra città, situazione del Paese, sentire religioso: Achille Ratti a causa delle crescenti difficoltà nei rapporti della Chiesa … Continua a leggere WOJTYLA NON RESTITUI’ L’ANELLO A MARTINI .L’AFFETTO DI PAPA RATZINGER NEL 2012

QUEL MATEMATICO GIRAMONDO CHE CREO’ LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’

Va in pensione don Domenico Sigalini, il sacerdote che Giovanni Paolo II chiamò a organizzare gli oceanici summit dei giovani cattolici “I vostri giovani avranno visioni e i vostri anziani faranno dei sogni”. La profezia di Gioele, più volte evocata da Papa Francesco nelle omelie di Santa Marta, si attaglia molto bene alle Giornate Mondiali della Gioventù che vedono milioni di ragazzi rapportarsi tra loro e con un uomo anziano che annuncia loro il Vangelo. L’anno scorso a Cracovia, come nel 2013 al lungomare di Copa Cabana, ad abbracciarli è stato Papa Francesco. Prima di lui Benedetto XVI che si è rivolto ai giovani … Continua a leggere QUEL MATEMATICO GIRAMONDO CHE CREO’ LA GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU’

ANCHE IL 1978 , L’ANNO DEI TRE PAPI , FU UNO SHOCK PER LA CHIESA

Le dimissioni di Benedetto XVI hanno creato uno sconquasso che non si vedeva da secoli nella vita della Chiesa. Ma ci fu un anno non molto lontano in cui la Chiesa cattolica visse momenti altrettanto sconvolgenti. Fu il 1978, l’anno dei tre Papi. Anno memorabile il 1978. In Italia la primavera, tra marzo e maggio,  viene  segnata tragicamente dal sanguinoso rapimento e dalla uccisione  di Aldo Moro. A metà giugno di dimette il Presidente della Repubblica Giovanni Leone. Si riprendel fiato in estate, con i campionati mondiali di calcio in Argentina e l’elezione al Quirinale di un galantuomo come Sandro Pertini. Comincia … Continua a leggere ANCHE IL 1978 , L’ANNO DEI TRE PAPI , FU UNO SHOCK PER LA CHIESA

LE FRASI DIMENTICATE DI WOJTYLA “CONTROLLARE I FLUSSI DI MIGRANTI”

Le parole di Giovanni Paolo II sui migranti nell’enciclica Ecclesia in Europa: “Salvaguardare il patrimonio culturale proprio di ogni nazione” La Chiesa nelle parole di Bergoglio, papa Ratzinger e Giovanni Paolo II. Quando si parla di migranti, migrazioni e regole dei paesi ospitanti, la linea del Vaticano non è sempre stata quella dell’accoglienza a tutti i costi che sembra trapelare in questi anni con papa Francesco sul soglio di Pietro. A far scattare nuovamente la polemica è stato l’ultimo messaggio per la Giornata Mondiale del migrante in cui Bergoglio ha esortato a dare la cittadinanza a chi nasce in un Paese. Dando nuovo … Continua a leggere LE FRASI DIMENTICATE DI WOJTYLA “CONTROLLARE I FLUSSI DI MIGRANTI”

BENEDETTO E GLI ALTRI PAPI, LA CHIESA IMPARZIALE ( MA NON NEUTRALE)

Pubblichiamo uno degli articoli di “Origami”, il settimanale de La Stampa, in edicola in questi giorni, dedicato al centesimo anniversario dell’appello di Benedetto XV contro «l’inutile strage» e al magistero di pace dei Pontefici dell’ultimo secolo Prima di Benedetto, ci fu Pio. Il grido solitario contro «l’inutile strage» che Papa Giacomo Della Chiesa levò inascoltato cento anni fa mentre la Grande Guerra mieteva vittime su vittime, segna l’inizio del magistero di pace dei Pontefici del Novecento ma ha avuto un precedente poco conosciuto. Prima di Benedetto XV infatti vi fu Pio IX, che il 29 aprile 1848 si chiamò fuori dal … Continua a leggere BENEDETTO E GLI ALTRI PAPI, LA CHIESA IMPARZIALE ( MA NON NEUTRALE)

SANTISSIMITÀ TRINITÀ, IL MISTERO (INCOMPRENSIBILE) DELL’AMORE

  Questa solennità ricorre ogni anno la domenica dopo Pentecoste e fu introdotta nella liturgia cattolica nel 1334 da papa Giovanni XXII. Propone uno sguardo alla realtà di Dio amore e al mistero della salvezza realizzato dal Padre, per mezzo del Figlio, nello Spirito Santo. Benedetto XVI così ha spiegato questa realtà: «La prova più forte che siamo fatti ad immagine della Trinità è questa: solo l’amore ci rende felici, perché viviamo in relazione per amare e viviamo per essere amati» LE ORIGINI STORICE DI QUESTA FESTA Sebbene il dogma trinitario fosse già stato codificato nella Chiesa sin dall’epoca del … Continua a leggere SANTISSIMITÀ TRINITÀ, IL MISTERO (INCOMPRENSIBILE) DELL’AMORE

SPUNTANO NUOVE INFORMAZIONI SULLE PRESSIONI FATTE A PAPA BENEDETTO XVI : I conflitti tra la Chiesa e gli Stati Uniti non sono diventati meno, anche con la dipartita di Giovanni Paolo II. Hanno invece continuato durante il pontificato di Papa Ratzinger, nel corso del quale, ciò che esacerbato loro era non solo [politica e strategica] l’ investimento fatto da Barack Obama e Hillary Clinton nel Islam politico dei Fratelli musulmani durante la cosiddetta Primavera araba, ma anche la ferma volontà di Benedetto XVI di raggiungere una riconciliazione storica con il Patriarcato di Mosca [sotto il Patriarca Kirill], la vera e propria incoronazione religiosa di un progetto geopolitico euro-russo di integrazione, che erano nelle sue intenzioni fortemente supportati da Germania e anche da Silvio Berlusconi l’Italia – ma non da quella più americani-friendly [Italia], che è quella di essere riconosciuta in Giorgio Napolitano …

    Un articolo pubblicato di recente da un geo-stratega italiano e professore universitario ha di nuovo scatenato domande sulle ragioni per le dimissioni sorprendente di Papa Benedict XVI nel 2013. Il professor Germano Dottori , docente presso l’Istituto di studi strategici presso la LUISS-Guido Carli di Roma, ha scritto un  articolo  nel numero 4/2017 delLimes , rivista geo-strategico, che in seguito è stato raccolto dal giornalista italiano  Alessandro Rico  e commentatore e autore italiano Antonio Socci , nonché da  Giuseppe Nardi  di Katholisches.de  in Germania. Nel discutere il ruolo della Chiesa cattolica rispetto alla geo-strategici più grandi considerazioni – … Continua a leggere SPUNTANO NUOVE INFORMAZIONI SULLE PRESSIONI FATTE A PAPA BENEDETTO XVI : I conflitti tra la Chiesa e gli Stati Uniti non sono diventati meno, anche con la dipartita di Giovanni Paolo II. Hanno invece continuato durante il pontificato di Papa Ratzinger, nel corso del quale, ciò che esacerbato loro era non solo [politica e strategica] l’ investimento fatto da Barack Obama e Hillary Clinton nel Islam politico dei Fratelli musulmani durante la cosiddetta Primavera araba, ma anche la ferma volontà di Benedetto XVI di raggiungere una riconciliazione storica con il Patriarcato di Mosca [sotto il Patriarca Kirill], la vera e propria incoronazione religiosa di un progetto geopolitico euro-russo di integrazione, che erano nelle sue intenzioni fortemente supportati da Germania e anche da Silvio Berlusconi l’Italia – ma non da quella più americani-friendly [Italia], che è quella di essere riconosciuta in Giorgio Napolitano …