IL SACERDOTE NELLA CELEBRAZIONE EUCARISTICA DEL CORPUS DOMINI

La solennità del Corpo e del Sangue del Signore, nelle parole di Papa Benedetto XVI, «ci invita a contemplare il sommo Mistero della nostra fede: la Santissima Eucaristia, reale presenza del Signore Gesù Cristo nel Sacramento dell’altare. Ogni volta che il sacerdote rinnova il Sacrificio eucaristico, nella preghiera di consacrazione ripete: “Questo è il mio corpo… questo è il mio sangue”. Lo dice prestando la voce, le mani e il cuore a Cristo, che ha voluto restare con noi ed essere il cuore pulsante della Chiesa»[1]. 1. Le origini della festa del Corpus Domini[2] Le origini remote della festa del … Continua a leggere IL SACERDOTE NELLA CELEBRAZIONE EUCARISTICA DEL CORPUS DOMINI

CHICO IL GATTO DEL PAPA , IL SOLE DI ROMA ED UN ORGOGLIOSO ARCIVESCOVO GÄNSWEIN

“Abbiamo portato il sole di Roma”, ha detto l’arcivescovo Gerhard Ludwig Müller il Sabato all’inaugurazione della casa Papa a Pentling nei pressi di Ratisbona – e indicò a monsignor Georg Gänswein, segretario particolare del Papa, considerato come rubacuori, ma appartiene interamente alla Chiesa. Attraverso la palizzata  della recinzione del giardino di Teresa e Rupert Hofbauer ” il gatto del Papa  Chico “sbirciò e si chiedeva circa le molte persone che sono entrate in quel giorno nel “suo regno”. Nel giardino antistante vi e’ collocato  il busto del padrone di casa  , creato dallo scultore  Johann Brunner . Nel giardino, la fontana è … Continua a leggere CHICO IL GATTO DEL PAPA , IL SOLE DI ROMA ED UN ORGOGLIOSO ARCIVESCOVO GÄNSWEIN

VOI CONOSCERETE LA VERITA’ E LA VERITA’ VI FARA’ LIBERI

  […] Nella « Dichiarazione su alcune questioni di etica sessuale », del 29 dicembre 1975, la Congregazione per la Dottrina della Fede aveva esplicitamente trattato questo problema. In quella Dichiarazione si sottolineava il dovere di cercare di comprendere la condizione omosessuale, e si osservava come la colpevolezza degli atti omosessuali dovesse essere giudicata con prudenza. Nello stesso tempo la Congregazione teneva conto della distinzione comunemente operata fra condizione o tendenza omosessuale e atti omosessuali. Questi ultimi venivano descritti come atti che vengono privati della loro finalità essenziale e indispensabile, come « intrinsecamente disordinati » e tali che non possono … Continua a leggere VOI CONOSCERETE LA VERITA’ E LA VERITA’ VI FARA’ LIBERI

SANT’AGOSTINO «MODELLO UNICO» PER LA CULTURA OCCIDENTALE

Sant’Agostino I: La vita Cari fratelli e sorelle, Vorrei tornare alle meditazioni sui Padri della Chiesa e parlare oggi del più grande Padre della Chiesa latina, sant’Agostino: uomo di passione e di fede, di intelligenza altissima e di premura pastorale instancabile, questo grande Santo e Dottore della Chiesa è spesso conosciuto, almeno di fama, anche da chi ignora il cristianesimo o non ha consuetudine con esso, perché egli ha lasciato un’impronta profondissima nella vita culturale dell’Occidente e di tutto il mondo. Per la sua singolare rilevanza, sant’Agostino ha avuto un influsso larghissimo, e si potrebbe affermare, da una parte, che … Continua a leggere SANT’AGOSTINO «MODELLO UNICO» PER LA CULTURA OCCIDENTALE

UN INSEGNAMENTO RIGOROSO E DECISO PERVASO DI GIOIA

Quando, il 19 aprile 2005, il cardinale Joseph Ratzinger è chiamato alla cattedra di Pietro, ha dietro di sé un’opera teologica imponente, certamente una delle più ampie e significative del nostro tempo. Senza dubbio quest’opera rappresenta una preparazione idonea, disposta dalla Provvidenza, alla successione di Giovanni Paolo II, un Papa di una statura umana e spirituale eccezionale. In questa successione, tutti abbiamo percepito che stavamo vivendo un momento favorevole, un kairós nella vita della Chiesa di Cristo. Il compleanno di Benedetto XVI ci offre l’opportunità di meditare sul significato di questo kairós e così di ascoltare ciò che lo Spirito … Continua a leggere UN INSEGNAMENTO RIGOROSO E DECISO PERVASO DI GIOIA

COSI’ ELEGGEMMO PAPA RATZINGER

Dal diario segreto di uno dei partecipanti al conclave emerge per la prima volta la vera storia che portò Benedetto XVI alla guida della Chiesa. Al terzo scrutinio, l’argentino Bergoglio sembrava in grado di bloccarlo. Ma poi… Domenica 17 aprile. Nel pomeriggio ho preso possesso della camera alla Casa Santa Marta. Posati i bagagli ho provato ad aprire le persiane, perché la stanza era buia. Non ci sono riuscito. Un mio confratello, per lo stesso problema, si è rivolto alle suore governanti. Pensava si trattasse di un inconveniente tecnico. Le religiose gli hanno spiegato che le persiane erano state sigillate. … Continua a leggere COSI’ ELEGGEMMO PAPA RATZINGER