QUESTA SEMPLICE PREGHIERA DI SANTA TERESA D’AVILA PUO’ CALMARVI QUANDO AVETE PAURA O SIETE ANSIOSI

Le sue parole poetiche possono alleviare il cuore quando è agitato La paura è un sentimento comune che tutti noi affrontiamo ogni giorno. Può essere la paura di una presentazione a lavoro o a scuola o quella di perdere la persona amata per una grave malattia. Qualsiasi paura o ansia possiate provare, Dio è lì per alleviare quel peso.Gesù stesso ha detto: “Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero” (Matteo 11, … Continua a leggere QUESTA SEMPLICE PREGHIERA DI SANTA TERESA D’AVILA PUO’ CALMARVI QUANDO AVETE PAURA O SIETE ANSIOSI

UN ANGELO , OGNI NOTTE, ENTRAVA NELLA STANZA DI SANTA RITA . E LE LASCIAVA UN DONO

La mattina al risveglio, la santa dei casi impossibili trovava sempre un giglio sul suo inginocchiatoio Rita Lotti nasce nel 1381 a Roccaporena vicino a Perugia. Donna dolce e remissiva, fu data in sposa a Ferdinando Mancini, brutale possidente della regione. Subisce ogni sorta di violenze dal marito, che solo dopo diciotto anni di matrimonio e due figli, riesce ad ammansire. Rita soffre e prega in silenzio. Una sera egli viene assassinato e abbandonato ai margini di una strada. I figli giurano di vendicare il padre. Rita, dopo aver tentato inutilmente di dissuaderli, prega il Signore di chiamarli entrambi a sé, … Continua a leggere UN ANGELO , OGNI NOTTE, ENTRAVA NELLA STANZA DI SANTA RITA . E LE LASCIAVA UN DONO

LA VERGINE DIPINTA DA LUCA CUI SI AFFIDO’ PERSINO STALIN

La storia affascinante della Madonna della Tenerezza di Dio di Vladimir, l’icona più venerata in Oriente e più famosa in Occidente. Non sono in pochi a credere che sia stata dipinta dall’Evangelista Luca su una tavola di proprietà della Famiglia di Nazareth. Si dice che anche Stalin, tra i più crudeli persecutori dei credenti, si sia affidato alla Theotokos per respingere l’avanzata tedesca nel 1941. Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta. (Invocazione collettiva – III sec.) L’Eleousa, la “Misericordiosa”, … Continua a leggere LA VERGINE DIPINTA DA LUCA CUI SI AFFIDO’ PERSINO STALIN

PREGHIERA D’INTERCESSIONE A SANTA CATERINA DA SIENA PER LE SORTI DELL’ITALIA

E’ stata redatta dalle Suore di clausura domenicane e inviata a tutti i parlamentari In occasione dell’80° Anniversario della proclamazione di santa Caterina Patrona d’Italia, il movimento Laici & Cristiani, in una nota diffusa dal presidente Marco Palmisano, segnala l’invio a tutti i Deputati e i Senatori italiani di una Preghiera per l’Italiaappositamente fatta redigere e benedire dalle Suore di clausura domenicane. Così il prossimo 29 aprile, giorno di Santa Caterina, il testo della Preghiera verrà inviato via mail a tutte le caselle di posta dei 950 parlamentari italiani, con allegata l’immagine della santa senese, la locandina contenente i Dieci Comandamenti e l’invito alla lettura … Continua a leggere PREGHIERA D’INTERCESSIONE A SANTA CATERINA DA SIENA PER LE SORTI DELL’ITALIA

UNA PREGHIERA PER QUANDO……. SI CAMMINA PER STRADA

Tenete sempre Dio in mente con questa semplice preghiera Nella sua Lettera ai Tessalonicesi, San Paolo ha scritto “Non cessate mai di pregare” (1 Ts 5, 17). La frase può essere interpretata in vari modi, e un’opzione è cercare di tenere Dio sempre a mente, almeno a qualche livello. A volte è più facile farlo quando svolgiamo i compiti più quotidiani, come camminare per la strada. Tutto quello che facciamo può essere offerto a Dio come sacrificio, e possiamo unire la nostra vita a Lui che è morto per noi. Ecco una semplice preghiera da recitare mentre si cammina che … Continua a leggere UNA PREGHIERA PER QUANDO……. SI CAMMINA PER STRADA

PERCHE’ SAN BENEDETTO CONSIGLIAVA AI SUOI MONACI DI RECITARE PREGHIERE BREVI

Voleva innanzitutto che i suoi monaci fossero autentici San Benedetto, noto come il “padre del monachesimo occidentale”, formulò nel VI secolo una Regola specifica che i monaci dovevano seguire, in cui consigliava loro di recitare preghiere brevi. La preghiera dovrebbe essere breve e pura, a meno che non si prolunghi per ispirazione della grazia divina. In comunità, però, la preghiera dovrebbe essere sempre breve, e quando il superiore dà il segnale tutti dovrebbero alzarsi insieme. Questo non implica che i monaci non debbano pregare per lunghi periodi di tempo, visto che i monaci benedettini si fermano per la recita dei salmi almeno … Continua a leggere PERCHE’ SAN BENEDETTO CONSIGLIAVA AI SUOI MONACI DI RECITARE PREGHIERE BREVI

QUAL E’ LA CARATTERISTICA PRINCIPALE CHE DEVE AVERE LA PREGHIERA ? LA COSTANZA!

La nostra preghiera se non è costante, se non è ostinata, se non è fedele allora non porta frutto. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. Chi di voi, al figlio che gli chiede un pane, darà una pietra? E se gli chiede un pesce, gli darà una serpe? Se voi, dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà … Continua a leggere QUAL E’ LA CARATTERISTICA PRINCIPALE CHE DEVE AVERE LA PREGHIERA ? LA COSTANZA!