ATTENZIONE : NON BASTA USARE LO SCAPOLARE PER SALVARSI

  Come capire meglio la promessa fatta da Nostra Signora del Carmelo e cosa si deve fare per onorare questa alleanza di salvezza Nel periodo della festa di Nostra Signora del Carmelo (16 luglio), è frequente vedere nelle reti sociali commenti benintenzionati ma errati sul vero senso dello scapolare. Lo scapolare è un “segno di salvezza” Nostra Signora del Carmelo lo ha consegnato a San Simone Stock dicendo che si tratta di un segno di salvezza, non di un “amuleto” che garantisce automaticamente la salvezza a chi lo usa. Non servirà a nulla, quindi, usare lo scapolare (o qualsiasi altro … Continua a leggere ATTENZIONE : NON BASTA USARE LO SCAPOLARE PER SALVARSI

CHE FARE DURANTE UNA VISITA AL SANTISSIMO ? GUIDA VISIVA , PASSO DOPO PASSO

di Silvana Ramos La prima volta in cui sono andata a far visita al Santissimo avevo 8 anni. È stato in occasione della preparazione alla Prima Comunione. La suora che ci preparava raccontava con molta reverenza che nel tabernacolo c’era una porta verso il cielo. A 8 anni ho preso questa spiegazione in modo letterale e ho pensato che quando si fosse aperta quella porticina sarei potuta andare in un mondo meraviglioso, appunto il cielo. Potete immaginare quanto sia rimasta sconcertata vedendo la custodia con un’ostia consacrata dentro. Non ci ho capito niente. Non succede solo a 8 anni. Cercare di capire … Continua a leggere CHE FARE DURANTE UNA VISITA AL SANTISSIMO ? GUIDA VISIVA , PASSO DOPO PASSO

LA FORMAZIONE NEI SEMINARI: “Se il parroco non crede alla presenza reale di Cristo nell’Eucaristia”

Al centro di numerose tra le testimonianze che stanno arrivando a Duc in altum in merito alla formazione, spesso distorta o parziale, che si riceve nei seminari c’è una questione assolutamente prioritaria per la vita di fede e per la Chiesa stessa: l’Eucaristia. Ciò che emerge dai racconti è che a volte nei seminari prevale una visione più protestante che cattolica, al punto che si arriva a mettere apertamente in discussione la dottrina ufficiale cattolica circa la presenza reale di Cristo nel sacramento eucaristico. Poi i seminaristi diventano preti, diventano cappellani, parroci, vanno in mezzo ai fedeli e… In proposito ho ricevuto … Continua a leggere LA FORMAZIONE NEI SEMINARI: “Se il parroco non crede alla presenza reale di Cristo nell’Eucaristia”

IL CUORE EUCARISTICO DI GESU’ , DIO CHIEDE DI ESSERE AMATO

Nel 1921 Benedetto XV istituì la festa del Cuore Eucaristico di Gesù, da celebrarsi il giovedì dell’ottava del Sacro Cuore. Era stato il Signore stesso a chiedere di diffondere questa specifica devozione, apparendo nel XIX secolo alla mistica Sophie Prouvier: «Ho sete di essere amato nel SS. Sacramento… Il mio Cuore domanda l’amore, come il povero domanda il pane». La devozione al Cuore Eucaristico di Gesù prende le mosse da una richiesta che Gesù stesso fece alla mistica laica Sophie Prouvier il 22 gennaio del 1854 nell’Oratorio delle Suore del Rifugio, infermiere dell’Ospedale San Giacomo di Besançon. Apparendole durante l’adorazione … Continua a leggere IL CUORE EUCARISTICO DI GESU’ , DIO CHIEDE DI ESSERE AMATO

SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA credeva che questa fosse la cura per tutte le nostre imperfezioni

Se siete pigri, lenti, orgogliosi o avidi, ecco cosa dovete fare Scrivendo nel IV secolo, San Cirillo d’Alessandria riconobbe le tante lotte che i cristiani affrontavano ogni giorno e cercò di trovare un rimedio alla loro situazione, credendo che con la giusta “formula” potessero vincere le proprie mancanze e raggiungere la perfezione.Quello che scoprì potrebbe sembrare estremamente semplice, ma la verità soggiacente è profonda. Ecco cosa scrisse: Se il veleno dell’orgoglio si sta gonfiando dentro di voi, rivolgetevi all’Eucaristia, e quel Pane, che è il vostro Dio che si umilia e si maschera, vi insegnerà l’umiltà. Se la febbre dell’avidità … Continua a leggere SAN CIRILLO D’ALESSANDRIA credeva che questa fosse la cura per tutte le nostre imperfezioni

QUEST’OSTIA EUCARISTICA CONTIENE ANCORA SANGUE FRESCO DOPO 770 ANNI

Il miracolo è visibile ai pellegrini di Santarém, in Portogallo, e l’Ostia ha le stesse sembianze che aveva nel 1247 I cattolici credono che il pane e il vino a Messa vengano trasformati nel Corpo, nel Sangue e nella divinità di Gesù. È un mistero noto come “transustanziazione”, che significa che se le sembianze del pane e del vino restano, la sostanza soggiacente è cambiata (attraverso il potere di Dio), trasformandosi nel Corpo e nel Sangue di Cristo. È un insegnamento basato sulla Scrittura e sulla tradizione, e non è cambiato nella sua essenza fin dai tempi apostolici.La Chiesa riconosce … Continua a leggere QUEST’OSTIA EUCARISTICA CONTIENE ANCORA SANGUE FRESCO DOPO 770 ANNI

QUESTA OSTIA EUCARISTICA E ‘ STATA FILMATA MENTRE SANGUINAVA E PULSAVA COME UN CUORE

Un pellegrino statunitense ha filmato un miracolo eucaristico avvenuto in Venezuela L’8 dicembre 1991, un sacerdote stava celebrando la Messa al santuario di Betania a Cúa, in Venezuela. Dopo la consacrazione, ha notato che l’Ostia iniziava a sanguinare da un lato. Il presbitero l’ha subito messa da parte e l’ha studiata per verificare se si trattava di un miracolo.Secondo Eucharistic Miracles of the World, il vescovo locale ha avviato un’indagine per accertarsi che il fatto non avesse una spiegazione naturale. Durante la Messa, molti pellegrini hanno subito verificato che il sacerdote non aveva ferite da cui potesse sgorgare il sangue presente … Continua a leggere QUESTA OSTIA EUCARISTICA E ‘ STATA FILMATA MENTRE SANGUINAVA E PULSAVA COME UN CUORE