CHI SONO I 5 PAPI MARTIRIZZATI MENZIONATI NELLA PREGHIERA EUCARISTICA A MESSA ?

Prima della consacrazione il sacerdote menziona spesso questi Pontefici coraggiosi Quando un sacerdote sceglie di usare la Preghiera Eucaristica I (nota anche come “Canone Romano”) durante la celebrazione della Messa, ha l’opzione di recitare un breve elenco di santi prima e dopo aver pronunciato le parole di consacrazione. In questa lista figurano molti santi importanti, il cui elenco è cambiato ben poco nel corso dei secoli. La prima lista include la Beata Vergine Maria, San Giuseppe e i 12 apostoli. Il sacerdote procede poi a recitare il nome di una serie di santi non molto noti alla maggior parte dei … Continua a leggere CHI SONO I 5 PAPI MARTIRIZZATI MENZIONATI NELLA PREGHIERA EUCARISTICA A MESSA ?

LA COMUNIONE , SACRAMENTO DELLA FRATERNITA’ CRISTIANA . UN SAGGIO DI JOSEPH RATZINGER DEL 1960

La Comunione, sacramento della fraternità cristiana di Joseph Ratzinger Il saggio presentato in questa pagina è tratto da una conferenza che nel 1960, alla vigilia del Concilio Vaticano II, l’allora trentatreenne professore ordinario di Teologia fondamentale all’Università di Bonn, Joseph Ratzinger, tenne per la “Opera cattolica di formazione religiosa” della città di Leverkusen. Inedito finora in Italia, “Idee fondamentali del rinnovamento eucaristico del XX secolo” rappresenta il saggio di apertura del primo dei due tomi del volume 7 della Opera omnia di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, che raccoglie gli scritti sul Concilio e che la Libreria Editrice Vaticana pubblicherà in autunno … Continua a leggere LA COMUNIONE , SACRAMENTO DELLA FRATERNITA’ CRISTIANA . UN SAGGIO DI JOSEPH RATZINGER DEL 1960

LA COMUNIONE SULLA MANO , UN ABUSO LITURGICO? GIA’ NELL’ANTICHITA’ SI FACEVA!

Ricevere la comunione sulla mano è un rito dalle radici antichissime, sospeso nel Medioevo e ripreso dopo la riforma liturgica del Concilio Vaticano II come “opzionale” rispetto alla ricezione del Corpo di Cristo direttamente sulle labbra. Come spiega don Roberto Gulino, docente di Liturgia alla Facoltà teologica dell’Italia centrale, «la storia ci insegna che nei primi secoli era normale, sia in Oriente, sia in Occidente, ricevere il corpo di Cristo durante la celebrazione eucaristica direttamente sulle mani». Il liturgista dice che sono numerose le fonti che testimoniano questa prassi. LA LETTERA DI PAPA CORNELIO Una lettera di papa Cornelio (251-253) che descrive le … Continua a leggere LA COMUNIONE SULLA MANO , UN ABUSO LITURGICO? GIA’ NELL’ANTICHITA’ SI FACEVA!

PERCHE’ SI PASSO’ ALLA COMUNIONE DIRETTAMENTE IN BOCCA?

La Chiesa primitiva optava per l’ostia in mano, nel Medioevo la tradizione è cambiata. “Decisivo” il concetto di “riverenza” verso il Signore Perché ci sono due modi diversi per accogliere in noi il Corpo di Cristo? Perché si sceglie di distribuirla in un modo o nell’altro? Lo spiega bene Juan Rodolfo Laise in “Comunione sulla mano. Storia e documenti” (edizioni Cantagalli). Dopo la riforma liturgica del Concilio Vaticano II, attraverso l’Istruzione Memoriale Domini promulgata dalla Sacra Congregazione per il culto Divino il 29 maggio 1969, la Chiesa ha lasciato alle singole Conferenze Episcopali la possibilità di richiedere la facoltà di introdurre l’uso di ricevere la Comunione … Continua a leggere PERCHE’ SI PASSO’ ALLA COMUNIONE DIRETTAMENTE IN BOCCA?

CARDINALE SARAH: c’è un attacco diabolico all’Eucaristia, che si riceve sulla lingua inginocchiati.

Il Prefetto del Culto Divino lo scrive nella prefazione al libro di Bortoli «La distribuzione della Comunione sulla mano». Gli esempi di Wojtyla, Madre Teresa e Benedetto XVI. La Comunione si riceve sulla lingua, in ginocchio. Non in altri modi. Lo sottolinea il cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Il Porporato lo scrive nella prefazione al libro di don Federico Bortoli «La distribuzione della Comunione sulla mano. Profili storici, giuridici e pastorali» (Edizioni Cantagalli), in cui denuncia un attacco diabolico multiplo all’Eucaristia.   La premessa del Porporato è basata sull’Angelo di … Continua a leggere CARDINALE SARAH: c’è un attacco diabolico all’Eucaristia, che si riceve sulla lingua inginocchiati.

Il COLLABORATORE DI RATZINGER : “SULLA MESSA IL PAPA RIAFFERMA LA VERITA’ “

Papa Francesco, durante l’udienza generale di questa mattina, ha ribadito che la messa è “fare presente il calvario” e ha critica l’utilizzo dei cellulari Il collaboratore di Ratzinger, Monsignor Nicola Bux, ha commentato le parole di Papa Francesco relative all’Eucarestia. Bergoglio – durante l’udienza generale di questa mattina – ha dichiarato che la messa “è il memoriale del Mistero pasquale di Cristo. Essa ci rende partecipi della sua vittoria sul peccato e la morte, e dà significato pieno alla nostra vita. Per questo, per comprendere il valore della messa dobbiamo innanzitutto capire allora il significato biblico del “memoriale”. L’Eucarestia – insomma – … Continua a leggere Il COLLABORATORE DI RATZINGER : “SULLA MESSA IL PAPA RIAFFERMA LA VERITA’ “

“SUMMORUM PONTIFICUM ”, IL CARDINALE BURKE: “EUCARISTIA E SACERDOZIO , I DONI PIU’ GRANDI DI GESU'”

Il cardinale Burke ha celebrato nella basilica di Sant’Apollinare in Classe la Messa pontificale in latino secondo il rito di san Pio V nel Santuario gremito di chierici e fedeli laici, nell’ambito del Pellegrinaggio regionale di ringraziamento per i dieci anni del motu proprio “Summorum Pontificum”. Una grande partecipazione di sacerdoti, seminaristi e fedeli ha caratterizzato, nella mattinata di ieri, sabato 28 ottobre, il Pellegrinaggio regionale di ringraziamento alla Basilica di Sant’Apollinare in Classe, guidato dal cardinale Raymond Leo Burke, promosso dalla sezione per l’Emilia Romagna del coordinamento nazionale “Summorum Pontificum”, in collaborazione con il coetus fidelium “Cardinale Domenico Bartolucci” … Continua a leggere “SUMMORUM PONTIFICUM ”, IL CARDINALE BURKE: “EUCARISTIA E SACERDOZIO , I DONI PIU’ GRANDI DI GESU’”