SAN SILVESTRO PAPA

Silvestro I (… – Roma, 31 dicembre 335) è stato il 33º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica dal 314 alla sua morte. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalle Chiese ortodosse. Grazie ad una serie popolarissima di leggende (prodotte soprattutto nel medioevo) fu considerato in passato colui che convocò il primo concilio ecumenico di Nicea e riuscì a convertire Costantino il Grande, imperatore romano, e quindi vero “fondatore della Chiesa”.   Biografia Silvestro, la cui data di nascita è sconosciuta, secondo il Liber pontificalis, era figlio di un certo Rufino, romano; secondo il leggendario Vita beati Sylvestri, o Actus Silvestri, era figlio di una certa Giusta. Dopo la morte di papa Milziade, Silvestro fu consacrato vescovo di Roma e quindi papa; occupò tale … Continua a leggere SAN SILVESTRO PAPA

ALEXANDRINA MARIA DA COSTA

Alexandrina Maria da Costa (Balazar, 3 marzo 1904 – Balazar, 13 ottobre 1955) è stata una mistica portoghese, membro dell’associazione dei cooperatori salesiani; è stata proclamata beata da papa Giovanni Paolo II nel 2004. Biografia Balazar, Póvoa de Varzim La stanza della Beata Alexandrina di Balazar Nata a Balazar, una frazione di Póvoa de Varzim, in provincia di Porto, il 30 marzo 1904, fu educata cristianamente dalla madre insieme alla sorella Deolinda. A sette anni, per poter frequentare la scuola elementare che a Balasar mancava, fu mandata a Póvoa de Varzim. Tornata a Balazar, andò ad abitare con la madre e la sorella nella località “Calvario”, dove rimase fino alla morte. A dodici anni si ammalò gravemente, rischiando … Continua a leggere ALEXANDRINA MARIA DA COSTA

I PANNOLINI DI GESU’ : LA STORIA (MOLTO INCERTA ) INCERTA DELLLE RELIQUIE LGATE ALLA SUA PRIMISSIMA INFANZIA

Ne esistono diverse: in Italia, a Roma e Spoleto, e in Spagna. La storia della loro provenienza e della conseguente autenticità è spesso incompleta. Ma la pietà popolare li venera con grande devozione. Anche se le reliquie di Gesù più venerate sono quella della passione, ci sono altri reperti che ne ricordano invece, la sua infanzia. Dal famoso e polemico ‘prepuzio’ alle assi della sua culla, conservate a Santa Maria Maggiore, Roma, o la paglia della mangiatoia, frammenti della stalla, che in realtà era una grotta e di cui esistono molto frammenti in diverse chiese. Però c’è dell’altro: abbiamo anche i suoi pannolini. … Continua a leggere I PANNOLINI DI GESU’ : LA STORIA (MOLTO INCERTA ) INCERTA DELLLE RELIQUIE LGATE ALLA SUA PRIMISSIMA INFANZIA

COSA HANNO DETTO LE INDAGINI MEDICHE SUL CORPO INCORROTTO DI SANTA RITA DA CASCIA ?

Tra gli esiti delle ricognizioni, una malattia ossea e l’aroma particolare che continua ad emanare Clicca qui per aprire la galleria fotografica Ogni giorno una lunga processione di fedeli si ferma davanti alla tomba di una delle sante più invocate nei casi più difficili: Santa Rita da Cascia. Il corpo di Santa Rita, dal 18 maggio 1947, riposa nella Basilica di Cascia, dentro l’urna d’argento e cristallo realizzata nel 1930, ed è rivestito dall’abito agostiniano cucito dalle monache del monastero, come voluto dalla badessa Maria Teresa Fasce. La stigmata si rimargina Sul corpo della santa – a cui sarebbero ricondotte numerose guarigioni straordinarie – sono … Continua a leggere COSA HANNO DETTO LE INDAGINI MEDICHE SUL CORPO INCORROTTO DI SANTA RITA DA CASCIA ?

RITROVATO IN BULGARIA UN FRAMMENTO DELLA CROCE DI GESU’ CRISTO

Il pezzo di legno si trova all’interno di un reliquiario a forma di croce Una straordinaria, antichissima croce cristiana d’oro nella quale sono conservati frammenti di legno, probabilmente reliquie della Croce di Cristo, è stata rinvenuta durante gli scavi archeologici nella fortezza medievale sul colle Trapesitsa della città di Veliko Tarnovo, in Bulgaria centrale. La regola del Concilio La croce, che è anche un reliquiario, è stata scoperta mentre il gruppo dell’archeologo Konstantin Totev stava lavorando sui resti di una piccola chiesa di 9 per 5 metri. Il reperto è stato scoperto nelle fondamenta dell’altare della chiesa. Konstantin Totev spiega che, secondo una delle … Continua a leggere RITROVATO IN BULGARIA UN FRAMMENTO DELLA CROCE DI GESU’ CRISTO

10 OTTOBRE : SAN CERBONE

La cattedrale di San Cerbone è il luogo di culto cattolico più importante di Massa Marittima, cattedrale della diocesi di Massa Marittima-Piombino. Nel luglio del 1975 papa Paolo VI l’ha elevata alla dignità di basilica minore.[1]   Il Santo che trattiamo oggi, S. Cerbone(che dà nome anche ad alcune località e conventi lucchesi, come quello spettacoloso, di ritiro e preghiera delle Suore Figlie di S. Francesco di Sales a Massapisana) scappò invece dalla sua diocesi proprio al discendere in Italia, nel 568 dei Longobardi. Prima l’aveva difesa dalle incursioni dei Goti. Il re Totila per aver protetto e nascosto soldati romani e cristiani, lo mise a morte, nel cosiddetto Campo del Merlo, ma l’orso che … Continua a leggere 10 OTTOBRE : SAN CERBONE

LE INCREDIBILI RELIQUIE DA SANT’ELENA IN TERRA SANTA

All’inizio del IV secolo sant’Elena di Costantinopoli, madre dell’imperatore Costantino, ha intrapreso un viaggio per recuperare quante più reliquie della vita di Gesù fosse possibile rinvenire. Clicca qui per aprire la galleria fotografica Dopo l’editto di Milano (313), l’interesse per il cristianesimo si era considerevolmente sviluppato in seno all’impero romano. Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino, era di quelli che desideravano saperne di più. Decise allora di recarsi alle fonti della fede cristiana, con un pellegrinaggio in Terra Santa finanziato dal figlio. Giunta che fu sul posto, chiese aiuto ai cristiani autoctoni per ritrovare diverse reliquie associate a Gesù Cristo. Tre croci Secondo … Continua a leggere LE INCREDIBILI RELIQUIE DA SANT’ELENA IN TERRA SANTA