PERCHE’ SAN MICHELE E’ CONSIDERATO L’ANGELO DELLA SANTA MESSA?

Da San Gerardo a Papa Leone, dal primo canone eucaristico alla messa del lunedì: tutti gli episodi che hanno visto “protagonista” l’Arcangelo durante la celebrazione eucaristica San Michele è considerato l’angelo dell’eucaristia, nonché il custode della santa messa. A spiegarci questo suo “ruolo” è l’angelologo Marcello Stanzione in “Gli angeli e la santa eucaristia” (Edizioni Segno). La Chiesa, con il primo canone eucaristico, che per secoli è stato l’unico che veniva proclamato, ci dice che San Michele è alla destra dell’altare. Al momento delle offerte del pane e del vino, il canone faceva recitare al sacerdote questa significativa invocazione: “Dio onnipotente, comanda che ­queste­ misteriose … Continua a leggere PERCHE’ SAN MICHELE E’ CONSIDERATO L’ANGELO DELLA SANTA MESSA?

IL CORO ANGELICO DEI CHERUBINI

Questi angeli amano la conoscenza e amano trasmetterla I Serafini bruciano, i Cherubini brillano. Almeno è questo che vuole suggerire l’etimologia ebraica del nome Kerubim, i “Brillanti”. Essi brillano dell’intelligenza stessa di Dio che contemplano e adorano incessantemente. Il loro ruolo è quello di trasmettere agli angeli la scienza divina. Illuminare, conoscere è la loro felicità. Essi si muovono nella Verità come loro elemento e, siccome la natura umana è incapace di concepire intellettualmente questa verità sublime, se non per fede, i Cherubini sono guardati come gli angeli della fede. Il serpente dell’Eden, servo di Lucifero, ostinato nel vedere nel Creatore … Continua a leggere IL CORO ANGELICO DEI CHERUBINI

IL CORO ANGELICO DEI TRONI

Alla pari dei Serafini e dei Cherubini, con i quali compongono il primo ordine, i Troni sono angeli che bruciano dell’amore di Dio e dell’intelligenza divina, così come scrive Daniele: “Il suo trono era fiamme e fuoco”. “Attorno al trono c’erano ventiquattro troni su cui stavano seduti ventiquattro anziani vestiti di vesti bianche e con corone d’oro sul capo” (Ap 4,4); “perché l’Eterno degli eserciti regnerà sul monte di Sion e in Gerusalemme, fulgido di gloria in presenza dei suoi anziani” (Is 24,23). I ventiquattro troni sono certamente i troni di cui parla Paolo in Colossesi 1,16. Sui troni disposti intorno al trono di Dio sono seduti … Continua a leggere IL CORO ANGELICO DEI TRONI

GLI ANGELI PER IL TEOLOGO GUARDINI: UNA SFIDA PER IL PENSIERO E PER LA FEDE

Romano Guardini nacque a Verona nel 1885. La sua famiglia si trasferì in Germania quando aveva appena un anno di età. Compie gli studi di chimica a Tubinga e quelli di Economia Politica a Monaco e Berlino. Inizia gli studi teologici a Friburgo nel 1906 e viene ordinato sacerdote nel 1910. Comincia le sue docenze dapprima nell’Università di Bonn nel 1922 e un anno più tardi occupa la cattedra di Filosofia Cattolica della religione e visione cattolica del mondo (Katholische Weltanschauung) dell’Università di Berlino. Soppressa la cattedra durante il governo nazionalsocialista nel 1939 occupa la cattedra ad personam della Weltanschauung … Continua a leggere GLI ANGELI PER IL TEOLOGO GUARDINI: UNA SFIDA PER IL PENSIERO E PER LA FEDE

COSI’ L’ANGELO CUSTODE CONSOLAVA PADRE PIO DOPO LA SENTENZA DEL SANT’ UFFIZIO

I cardinali avevano decretato che le stimmate non erano soprannaturali. Pio apprende la notizia e quando torna nella sua cella vede un pulviscolo luminoso “La Suprema sacra Congregazione del Santo Uffizio, cui spetta di provvedere all’integrità della Fede e dei Costumi, premessa una inchiesta sui fatti che vengono attribuiti al P. Pio da Pietrelcina dei Minori Cappuccini del Convento di San Giovanni Rotondo nella Diocesi di Foggia, dichiara non constare da tale inchiesta della soprannaturalità di quei fatti ed esorta i fedeli a conformarsi nel loro modo di agire a questa dichiarazione”. uglio 1923, cala il gelo sul convento dei Cappuccini di … Continua a leggere COSI’ L’ANGELO CUSTODE CONSOLAVA PADRE PIO DOPO LA SENTENZA DEL SANT’ UFFIZIO

LA PREGHIERA DI PROTEZIONE CONTRO GLI SPIRITI MALIGNI A SAN MICHELE ARCANGELO

E’ stata recitata per la prima volta da Papa Leone XIII Preghiera di protezione a San Michele Arcangelo San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; sii Tu nostro sostegno contro la perfidia e le insidie del diavolo. Che Dio eserciti il suo dominio su di lui, Te ne preghiamo supplichevoli! E Tu, o Principe della milizia celeste, con la potenza divina, ricaccia nell’inferno Satana e gli altri spiriti maligni i quali errano nel mondo per perdere le anime. Amen. Atto di abbandono Padre nostro, ci abbandoniamo a Te. Fa’ di noi ciò che ti piace. Qualunque cosa Tu faccia, Ti ringraziamo. … Continua a leggere LA PREGHIERA DI PROTEZIONE CONTRO GLI SPIRITI MALIGNI A SAN MICHELE ARCANGELO

LA BREVE PREGHIERA CHE OGNI CRISTIANO DOVREBBE RECITARE MATTINA E SERA ALL’ANGELO CUSTODE

Il beato Bartolo Longo la raccomanda insieme a quella di Santa Geltrude In “Gli angeli del beato Bartolo Longo” (edizioni Segno), Marcello Stanzione e Carmine Alvino riportano alcune preghiere che il beato Bartolo Longo, fondatore del culto della Madonna del Rosario a Pompei, raccomanda di fare al proprio Angelo Custode. La devozione per gli Angeli da parte di Bartolo Longo era fortissima: a loro ha affidato la protezione del santuario di Pompei e a loro ha dedicato gran parte dei suoi scritti. Ecco perché il mistico raccomanda di recitare questa invocazione due volte al giorno. La Preghiera che mattina e sera deve ripetere il cristiano al proprio … Continua a leggere LA BREVE PREGHIERA CHE OGNI CRISTIANO DOVREBBE RECITARE MATTINA E SERA ALL’ANGELO CUSTODE