L’ASSALTO LIBERAL A PAPA FRANCESCO

La bibbia progressista americana: “Sugli abusi lui è parte del problema” articolo tratto da https://www.ilfoglio.it/chiesa/2018/01/25/news/pedofilia-chiesa-abusi-papa-francesco-175013/ di di Matteo Matzuzzi 25 gennaio 2018 Roma. “Francisco, aquí sì hay pruebas”, “Francesco qui sì che ci sono le prove”, recitano beffardi enormi manifesti nelle strade cilene dove, tra una chiesa e l’altra date alle fiamme, l’indignazione per le parole del Papa in difesa del vescovo Juan Barros non è scemata. Il mondo, un tempo così entusiasta del Pontefice – che ieri ha invocato un’azione comune contro il dilagare delle fake news, benché sia impresa non facile, visto che “la disinformazione si basa spesso su discorsi variegati, … Continua a leggere L’ASSALTO LIBERAL A PAPA FRANCESCO

IL FEDELISSIMO DI BERGOGLIO: “I CASI DI PEDOFILIA RESTINO SEGRETI”

Il cardinale Suarez Inda, fedelissimo di Bergoglio, ha reso pubblica una posizione che potrebbe far discutere. Ecco cosa ha detto sulla pedofilia Le dichiarazioni del cardinale Suarez Inda, annoverato tra i fedelissimi di Bergoglio, sono destinate a far discutere. In uno stralcio dell’intervista contenuta in “Tutti gli uomini di Francesco”, l’ultimo libro del vaticanista Fabio Marchese Ragona, il porporato ha affermato che i casi di pedofilia perpetrati all’interno della Chiesa non dovrebbero essere resi pubblici. “Il Papa ci invita alla “tolleranza zero” – ha affermato il cardinale Inda – perché la pedofilia è come un virus, un’epidemia che coinvolge il mondo, non solo la Chiesa”. E … Continua a leggere IL FEDELISSIMO DI BERGOGLIO: “I CASI DI PEDOFILIA RESTINO SEGRETI”

PERCHE’ IL CARDINALE O’ MALLEY NON E’ D’ACCORDO CON IL PAPA SULLA QUESTIONE BARROS?

L’arcivescovo di Boston e capo della Commissione pontificia che si occupa di lotta alla pedofilia non è d’accordo con Papa Francesco circa la nomina di Barros, ma c’è di più a risposta di Papa Francesco ai giornalisti cileni circa la posizione del vescovo di Osorno, monsignor Juan Barros (“Il giorno che mi portano prove contro il vescovo Barros, parlerò. Non c’è una sola evidenza contro di lui. Questa è calunnia. Chiaro?“), è una difesa appassionata del pontefice verso il sacerdote accusato – dai media cileni e da alcune vittime – di aver coperto i preti pedofili e in particolare l’abusatore seriale padre Fernando Karadima. Questa … Continua a leggere PERCHE’ IL CARDINALE O’ MALLEY NON E’ D’ACCORDO CON IL PAPA SULLA QUESTIONE BARROS?

IL CARDINALE O’MALLEY contro il PAPA: “LE SUE PAROLE SONO FONTE DI DOLORE PER LE VITTIME DEGLI ABUSI”

tratto da il foglio : https://www.ilfoglio.it/chiesa/2018/01/21/news/o-malley-papa-francesco-pedofilia-nel-clero-chiesa-cattolica-174091/ di di Matteo Matzuzzi  21 Gennaio 2018 Insolito comunicato ufficiale dell’arcivescovo di Boston e presidente della Pontificia commissione per la tutela dei minori: “Non so perché Francesco abbia usato quelle parole” in difesa del vescovo di Osorno, mons. Juan Barros Roma. “E’ comprensibile che le dichiarazioni di Papa Francesco rilasciate giovedì a Santiago del Cile siano fonte di grande dolore per i sopravvissuti agli abusi sessuali da parte del clero o di qualunque altra persona. Le parole del Papa trasmettono il messaggio che se non puoi provare le tue affermazioni, allora non sarai creduto” e in sostanza danno l’idea di un … Continua a leggere IL CARDINALE O’MALLEY contro il PAPA: “LE SUE PAROLE SONO FONTE DI DOLORE PER LE VITTIME DEGLI ABUSI”

RAFFAELLA BLOGPAPA HA TWITTATO: Per curare l’amnesia dei giornalisti riguardo al coro di Ratisbona. Si sapeva già tutto da anni…CARI GIORNALISTI, SI SAPEVA GIA’ TUTTO DAL 2010, NON C’E’ NULLA DI NUOVO, VA IN SCENA SOLTANTO UNA NUOVA FICTION….

giovedì 20 luglio 2017 Rinfreschiamo la memoria ai giornalisti! Abusi nel coro di Ratisbona? Sapevamo e sapevate già tutto nel 2010   Cari amici, prosegue sui giornali la fiction sui presunti abusi nel coro di Ratisbona. Perchè parlo di fiction? Semplice! Quando c’è una notizia ed essa viene divulgata siamo di fronte a un fatto. Quando quella stessa notizia viene riciclata e presentata al pubblico come se fosse nuova o accaduta in tempi recenti, non siamo più di fronte a un fatto ma alla riproposizione della notizia e, quindi, a una fiction. Purtroppo dobbiamo stare tanto vicini ai nostri “amici” … Continua a leggere RAFFAELLA BLOGPAPA HA TWITTATO: Per curare l’amnesia dei giornalisti riguardo al coro di Ratisbona. Si sapeva già tutto da anni…CARI GIORNALISTI, SI SAPEVA GIA’ TUTTO DAL 2010, NON C’E’ NULLA DI NUOVO, VA IN SCENA SOLTANTO UNA NUOVA FICTION….

DOPO CHE BENEDETTO XVI AVEVA DECISO CON “SUPREMA E INAPPELLABILE SENTENZA” LA RIDUZIONE DEL PRETE PEDOFILO ALLO STATO LAICALE….. L’arcivescovo Ladaria, appena promosso dal Papa, ha insabbiato il caso. Lo racconta Repubblica: Papa Francesco lo ha scelto per l’importante incarico di “prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede”

Sabato primo luglio papa Francesco ha scelto un nuovo prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede: Luis Francisco Ladaria Ferrer, gesuita spagnolo. Oggi su Repubblica i giornalisti Emiliano Fittipaldi (già autore di libri sugli scandali nella Chiesa cattolica) e Giuliano Foschini hanno raccontato e documentato la storia di Ladaria Ferrer spiegando che come arcivescovo scelse (cosa permessa dai Trattati Lateranensi, ma ci arriviamo) di non denunciare per abusi sessuali un prete pedofilo: Gianni Trotta, ridotto allo stato laicale per abusi sessuali su minori da un tribunale del Vaticano, divenne allenatore di una squadra di calcio giovanile in provincia di Foggia, continuò ad abusare dei minori che continuavano … Continua a leggere DOPO CHE BENEDETTO XVI AVEVA DECISO CON “SUPREMA E INAPPELLABILE SENTENZA” LA RIDUZIONE DEL PRETE PEDOFILO ALLO STATO LAICALE….. L’arcivescovo Ladaria, appena promosso dal Papa, ha insabbiato il caso. Lo racconta Repubblica: Papa Francesco lo ha scelto per l’importante incarico di “prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede”