GRANDE MUSICISTA, CREATO CARDINALE NEL 2010 DA PAPA BENEDETTO. I cent’anni di Domenico Bartolucci. Come cetra in terra straniera

Il Vaticano ha emesso un francobollo e un CD, a cent’anni dalla sua nascita. Ma la sera di mercoledì 14 giugno, tra le statue grecoromane del Braccio Nuovo dei musei pontifici, durante il concerto in onore del grande musicista e uomo di Chiesa Domenico Bartolucci (1917-2013), non c’era ombra né dell’attuale coro della Cappella Sistina di cui egli fu “maestro perpetuo”, né delle autorità vaticane che contano. Era come se tutto avvenisse in terra straniera. Come in esilio era stato mandato lui stesso, Bartolucci, quando nel 1997 fu cacciato dalla direzione del coro che accompagna le liturgie papali, e con … Continua a leggere GRANDE MUSICISTA, CREATO CARDINALE NEL 2010 DA PAPA BENEDETTO. I cent’anni di Domenico Bartolucci. Come cetra in terra straniera

AMORE, DOLORE E INCONTRO CON IL DIVINO: I TRE “LUOGHI” DA CUI SCATURISCE LA MUSICA. Nella Costituzione sulla liturgia del Concilio Vaticano II è scritto molto chiaramente: «Si conservi e si incrementi con grande cura il patrimonio della musica sacra» (114). D’altro canto il testo evidenzia, quale categoria liturgica fondamentale, la participatio actuosa di tutti i fedeli all’azione sacra. Quel che nella Costituzione sta ancora pacificamente insieme, successivamente, nella recezione del Concilio, è stato sovente in un rapporto di drammatica tensione……

Il messaggio del Papa Emerito Benedetto XVI nel suo discorso di ringraziamento, il 4 luglio 2015, a Castelgandolfo, per il conferimento di due lauree Honoris causa da parte di due università polacche, la Pontificia Università “Giovanni Paolo II” di Cracovia e l’Accademia di Musica di Cracovia (Polonia). A conferire le due Lauree il cardinale Stanisław Dziwisz, arcivescovo, ora emerito, di Cracovia e Gran Cancelliere della Pontificia Università “Giovanni Paolo II”. Ecco il discorso: Eminenza!Magnificenze!Illustri Signori Professori!Signore e Signori! In questo momento non posso che esprimere il mio più grande e cordiale ringraziamento per l’onore che mi avete riservato conferendomi il doctoratus … Continua a leggere AMORE, DOLORE E INCONTRO CON IL DIVINO: I TRE “LUOGHI” DA CUI SCATURISCE LA MUSICA. Nella Costituzione sulla liturgia del Concilio Vaticano II è scritto molto chiaramente: «Si conservi e si incrementi con grande cura il patrimonio della musica sacra» (114). D’altro canto il testo evidenzia, quale categoria liturgica fondamentale, la participatio actuosa di tutti i fedeli all’azione sacra. Quel che nella Costituzione sta ancora pacificamente insieme, successivamente, nella recezione del Concilio, è stato sovente in un rapporto di drammatica tensione……

LA SACRA MUSICA DI BENEDETTO XVI

Lui stesso l’ha detto pochi mesi fa parlando alla platea presente a Milano al parco di Bresso: «Mio fratello è un grande musicista, ha fatto delle composizioni già da ragazzo per noi tutti, così tutta la famiglia cantava. Il papà suonava la cetra e cantava; sono momenti indimenticabili». Ecco la chiave per comprendere quella che non è semplicemente una passione ma un’autentica conoscenza: per parlare dell’intimo rapporto tra Benedetto XVI e la musica non si può prescindere dalla famiglia Ratzinger. Il papà, Joseph, uomo rigoroso e dai forti valori morali, era appassionato di musica sacra e aveva cantato nel coro … Continua a leggere LA SACRA MUSICA DI BENEDETTO XVI