APPELLO A DELPINI , PASTORA A MESSA PERCHE’ IL VESCOVO DEVE INTERVENIRE

L’episodio, verificatosi il 20 gennaio scorso nella parrocchia di San Giovanni in Laterano a Milano, riferitoci con puntualità da un nostro lettore, merita una riflessione. Ricapitoliamo i punti chiave dell’accaduto. Il parroco, don Giuseppe Grampa, in occasione dell’Ottavario di preghiera per l’Unità dei Cristiani, ha pensato ad una iniziativa “ecumenica”: ha invitato una signora battista, che nella propria comunità svolge il servizio di pastora, alla Messa delle 11. Durante la celebrazione, la signora è rimasta sempre sul presbiterio e ha proclamato il Vangelo, pronunciato l’omelia ed infine distribuito la Santa Comunione ai fedeli presenti. Contattato telefonicamente dal nostro Andrea Zambrano, don Giuseppe ha … Continua a leggere APPELLO A DELPINI , PASTORA A MESSA PERCHE’ IL VESCOVO DEVE INTERVENIRE

SACRILEGIO NEGLI USA “GESU’ E’ EVAPORATO”. COSI’ IL VESCOVO DISTRUGGE IL MIRACOLO

I cattolici di Buffalo sono sbalorditi dal sapere che il loro vescovo potrebbe aver deliberatamente distrutto un’Ostia forse protagonista di un miracolo eucaristico. La particola è caduta accidentalmente durante la messa e il parroco l’ha raccolta e, dopo averla immersa nell’acqua, l’ha custodita nel tabernacolo. Dopo quache giorno l’Ostia che si stava sciogliendo era macchiata di rosso. Ma il vescovo ha dato l’ordine di cestinare il tutto perché “Gesù ormai non c’è più”. E a quel punto i fedeli sono insorti. I cattolici di Buffalo, una diocesi nella parte occidentale dello Stato di New York, sono sbalorditi: hanno saputo che i loro vescovi potrebbero aver … Continua a leggere SACRILEGIO NEGLI USA “GESU’ E’ EVAPORATO”. COSI’ IL VESCOVO DISTRUGGE IL MIRACOLO

“MESSA IN LATINO , C’E’ IL RISCHIO DI UN TENTATIVO DI GOLPE

«Dal Vaticano riceviamo una media di 41 visitatori al giorno; sembrano pochi, ma è un ventesimo della popolazione del piccolo Stato». Così il fondatore del sito Messainlatino.it Enrico Spitali in questa intervista esclusiva alla Nuova BQ. MiL (il sito, ormai, è noto con quest’abbreviazione) non ha nulla di strettamente personale. É semplicemente il mezzo che – con una media di visualizzazioni mensili tra 240.000 e 430.000 e con molti dei loro articoli che entrano nelle rassegne stampa interne della Santa Sede – rappresenta più di tutti l’universo cattolico tradizionale, una porzione significativa di fedeli, particolarmente attenta ed esigente. Un piccolo ma … Continua a leggere “MESSA IN LATINO , C’E’ IL RISCHIO DI UN TENTATIVO DI GOLPE

UN GRUPPO DI FRANCESCANE NON HA MAI SMESSO DI FARE ADORAZIONE EUCARISTICA DAL 1878

Ora ha coinvolto anche la comunità locale, che si alterna alle religiose per non lasciar mai solo Gesù Le Suore Francescane dell’Adorazione Perpetua realizzano l’adorazione eucaristica ininterrottamente dal 1878, nonostante incendi, inondazioni, guerre ed epidemie influenzali. Tutto è iniziato nel 1849, ricorda ChurchPOP, quando un piccolo gruppo di donne provenienti dalla Baviera (Germania) diede origine alle Suore di San Francesco a Milwaukee (Wisconsin, Stati Uniti) per diffondere il Vangelo tra gli immigrati tedeschi. Nel 1856 le religiose iniziarono ad aiutare in un seminario locale, ma la missione divenne presto troppo esigente, al punto che alcune delle fondatrici della comunità la abbandonarono. Le rimanenti … Continua a leggere UN GRUPPO DI FRANCESCANE NON HA MAI SMESSO DI FARE ADORAZIONE EUCARISTICA DAL 1878

BEATIFICATA LA PIU’ GIOVANE MARTIRE DELLA PUREZZA DURANTE IL COMUNISMO

Vittima di codardie brutali, Veronica Antal sacrificò la propria vita per mantenersi fedele a Cristo È stata beatificata sabato 22 settembre nella chiesa dell’Assunzione di Nisiporesti, in Romania, la giovane Veronica Antal, martire della purezza in un contesto di grandi sofferenze e persecuzioni contro i cristiani della sua terra. Sotto il giogo del comunismo All’epoca, i cittadini venivano arrestati non solo se si opponevano al regime comunista in vigore in Romania, ma anche se testimoniavano la loro fede in Gesù Cristo. La convinzione religiosa, del resto, era considerata dai persecutori comunisti la “colpa maggiore” da punire. La vita della comunità … Continua a leggere BEATIFICATA LA PIU’ GIOVANE MARTIRE DELLA PUREZZA DURANTE IL COMUNISMO

PERCHE’ IN ALCUNE CHIESE IL TABERNACOLO E’COPERTO DA UN VELO?

  Il velo che copre alcuni tabernacoli ha un nome specifico e un significato molto speciale In alcune chiese possiamo vedere un velo, o una piccola tenda, che copre la porta del tabernacolo. Questo velo, chiamato conopeo, è intimamente collegato alla lampada del Santissimo Sacramento. Entrambi fanno parte degli ornamenti liturgici e dei simboli utilizzati dalla Chiesa cattolica per sottolineare la dignità del luogo in cui si conservano le specie eucaristiche, nelle quali Nostro Signore Gesù Cristo è presente in Corpo, Sangue, Anima e Divinità. Il conopeo ha accompagnato l’evoluzione della forma del tabernacolo nel corso dei secoli. Agli inizi … Continua a leggere PERCHE’ IN ALCUNE CHIESE IL TABERNACOLO E’COPERTO DA UN VELO?

AVETE MAI RECITATO LA VIA DELL’EUCARESTIA?

Simile alla Via Crucis, questo devozionale sottolinea i passi delle Scritture che si riferiscono al Santissimo Sacramento I Francescani sono noti per aver introdotto la Via Crucis nelle chiese di tutto il mondo. È una devozione popolare basata sugli eventi che circondarono la Passione e la morte di Gesù. Negli ultimi anni sono state introdotte altre “vie” devozionali, inclusa una nota come “Via dell’Eucaristia”. Questa devozione è simile alla Via Crucis tradizionale per il fatto di avere 12 “stazioni” basate su vari passi della Scrittura. In questo contesto, i passi derivano sia dall’Antico che dal Nuovo Testamento e si concentrano … Continua a leggere AVETE MAI RECITATO LA VIA DELL’EUCARESTIA?