PAPA BENEDETTO XVI : LA PARABOLA DEL FIGLIOL PRODIGO

16 settembre 2007, XXIV domenica del tempo ordinario, anno C Oggi, la liturgia ripropone alla nostra meditazione il capitolo 15 del Vangelo di Luca, una delle pagine più alte e commoventi di tutta la Sacra Scrittura. È bello pensare che nel mondo intero, dovunque la comunità cristiana si raduna per celebrare l’eucaristia domenicale, risuona in questo giorno, questa buona notizia di verità e di salvezza: Dio è amore misericordioso. L’evangelista Luca ha raccolto in questo capitolo tre parabole sulla misericordia divina: le due più brevi, che ha in comune con Matteo e Marco, sono quelle della pecora smarrita e della … Continua a leggere PAPA BENEDETTO XVI : LA PARABOLA DEL FIGLIOL PRODIGO

CARDINALE SARAH: LA CHIESA STA VIVENDO IL SUO VENERDÌ SANTO…

Sarah: «La Chiesa vive il suo Venerdì Santo, ma Dio non l’abbandona mai» «Oggi tutto è buio, difficile, ma qualunque sia la difficoltà che stiamo attraversando, c’è solo una Persona che può venire in nostro soccorso»: Gesù Cristo. Il cardinale Robert Sarah risponde così in una lunga intervista concessa al settimanale francese Valeurs, spiegando la scelta di usare come titolo del suo ultimo libro – Le soir approche et déjà le jour baisse (La sera si avvicina e il giorno volge già al termine) – il celebre versetto tratto dal brano sui discepoli di Emmaus (Lc 24, 13-35), la cui richiesta (Resta con … Continua a leggere CARDINALE SARAH: LA CHIESA STA VIVENDO IL SUO VENERDÌ SANTO…

PERCHE’ SAN BENEDETTO CONSIGLIAVA AI SUOI MONACI DI RECITARE PREGHIERE BREVI

Voleva innanzitutto che i suoi monaci fossero autentici San Benedetto, noto come il “padre del monachesimo occidentale”, formulò nel VI secolo una Regola specifica che i monaci dovevano seguire, in cui consigliava loro di recitare preghiere brevi. La preghiera dovrebbe essere breve e pura, a meno che non si prolunghi per ispirazione della grazia divina. In comunità, però, la preghiera dovrebbe essere sempre breve, e quando il superiore dà il segnale tutti dovrebbero alzarsi insieme. Questo non implica che i monaci non debbano pregare per lunghi periodi di tempo, visto che i monaci benedettini si fermano per la recita dei salmi almeno … Continua a leggere PERCHE’ SAN BENEDETTO CONSIGLIAVA AI SUOI MONACI DI RECITARE PREGHIERE BREVI

L’ARCIVESCOVO GÄNSWEIN RICORDA IL GENIO VISIONARIO DI MADRE ANGELICA FONDATRICE DI EWTN

L’Arcivescovo Georg Gaenswein, Prefetto della Casa Pontificia, ha celebrato questo pomeriggio nella Chiesa di Santa Maria della Pietà al Camposanto Teutonico in Vaticano la Messa di suffragio per Madre Angelica, fondatrice di EWTN, nel terzo anniversario della sua morte. L’Arcivescovo – dopo aver ricordato che “il 12 dicembre del 1980, proprio nella festività di Nostra Signora di Gaudalupe” Madre Angelica “aveva fondato e a lei solennemente consacrato l’emittente Eternal World Television Network”  – ha voluto spigare l’importanza della celebrazione eucaristica nella Chiesa di Santa Maria della Pietà al Camposanto Teutonico. Questo – ha sottolineato – è il “luogo dei protomartiri, vale a dire il luogo … Continua a leggere L’ARCIVESCOVO GÄNSWEIN RICORDA IL GENIO VISIONARIO DI MADRE ANGELICA FONDATRICE DI EWTN

VESCOVO SCHNEIDER: “La fede di tutta la Chiesa è maggiore e più forte degli errori di un papa eretico e questa fede non può essere sconfitta, nemmeno da un papa eretico”

L’analisi del vescovo Schneider sui papi eretici potrebbe essere solo la risposta che stiamo cercando Steve Skojec 25 marzo 2019, un commento Quando avevo circa 16 anni, ricordo che ero nel mio letto e ascoltavo la conversazione attutita dei miei genitori nella stanza accanto. Tutti i miei cinque fratelli più piccoli dormivano, e qualunque cosa fosse quella di cui i miei genitori stessero parlando, qualunque fosse lo stress su di loro in quel momento, provavo questo enorme senso di sollievo e gratitudine che non era mio il problema da risolvere. Ero così contento che almeno ancora per un po ‘di … Continua a leggere VESCOVO SCHNEIDER: “La fede di tutta la Chiesa è maggiore e più forte degli errori di un papa eretico e questa fede non può essere sconfitta, nemmeno da un papa eretico”

5 DONI MERAVIGLIOSI CHE DIO CI OFFRE NELLA CONFESSIONE

Di Myriam Ponce Il giorno della sua resurrezione, Gesù è apparso nel cenacolo in cui gli apostoli erano nascosti per paura della persecuzione da parte degli ebrei. Li ha salutati e ha detto loro: “«Pace a voi! Come il Padre mi ha mandato, anch’io mando voi». Detto questo, soffiò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo. A chi perdonerete i peccati, saranno perdonati; a chi li riterrete, saranno ritenuti»” (Giovanni 20, 21-23). In quel momento, è stato istituito il sacramento della Confessione. Solo Dio perdona i nostri peccati, ma in virtù della sua autorità divina Gesù conferisce questo … Continua a leggere 5 DONI MERAVIGLIOSI CHE DIO CI OFFRE NELLA CONFESSIONE

ETTORE GOTTI TEDESCHI: I CONTI DELLO IOR? SE LI CONTROLLAVO ERO MORTO.

David Rossi, Gotti Tedeschi e quei 4 conti “pericolosi” allo Ior Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente della banca del Vaticano, parla dei presunti quattro conti che sarebbero stati aperti allo Ior da uomini riconducibili alla Fondazione Mps. Con altri elementi che, dopo lo Speciale Iene, aprono nuovi scenari nell’inchiesta di Antonino Monteleone e Marco Occhipinti “Mi sono sempre rifiutato di vedere i conti per non trovarmi un giorno in imbarazzo di fronte a un giudice che mi domanda: ‘che lei sappia ci sono questi conti’?’”. Continua l’inchiesta di Antonino Monteleone e Marco Occhipinti sul caso David Rossi, dopo lo Speciale Iene di giovedì 21 marzo, con nuove … Continua a leggere ETTORE GOTTI TEDESCHI: I CONTI DELLO IOR? SE LI CONTROLLAVO ERO MORTO.