LA RELIGIOSA CHE CONVERSAVA CON IL SACRO CUORE DI GESU’

La conoscete? Lo sanno tutti: il Sacro Cuore di Gesù si è manifestato a Santa Margherita Maria Alacoque e le ha lasciato 12 promesse. Suor Maria del Divin Cuore, però, è stata fondamentale per la devozione attuale al Sacro Cuore di Gesù. Era tedesca, e il suo nome di Battesimo era Maria Droste zu Vischering. Figlia di una delle famiglie più nobili della Germania, si distinse per la sua fedeltà alla Chiesa cattolica. WikipediaSuor Maria do Divino Coração Fin da piccola si sentì attratta dal Sacro Cuore di Gesù. Per suor Maria, quella devozione si fuse sempre con quella al … Continua a leggere LA RELIGIOSA CHE CONVERSAVA CON IL SACRO CUORE DI GESU’

NO IL SANGUE SULLA SINDONE E’ VERO! NUOVO STUDIO LO CONFERMA: «E’ QUELLO DI CHI E’ STATO TORTURATO»

Uno studio di quattro anni sul Sacro Lino smentirebbe gli attacchi di Borrini e Garlaschelli, ma il tema alla fine è solo quello della fede Un nuovo studio si occupa della Sindone, pubblicato sulla rivista scientifica Applied Optics, che riprende il discorso dell’autenticità del Sacro Lino là dove era rimasto dopo gli attacchi dello studio di Borrini e Garlaschelli: dal sangue. Una delle obiezioni era circa il colore del sangue rappreso, quella secondo cui è senso comune che, una volta rappreso, diventi marrone ma nel caso del Lino mantiene un colore “troppo rosso”. Quelle sfumature di rosso – spiega Vatican Insider – sono … Continua a leggere NO IL SANGUE SULLA SINDONE E’ VERO! NUOVO STUDIO LO CONFERMA: «E’ QUELLO DI CHI E’ STATO TORTURATO»

NEL DONARCI TROVIAMO ANCHE NOI STESSI

L’omelia di saluto dai sacerdoti e dai diaconi dell’allora arcivescovo di Monaco e Frisinga Joseph Ratzinger Cari confratelli! Cari fratelli e sorelle nel Signore! Di tutto cuore do a tutti voi il benvenuto, oggi, qui, nel Duomo di Frisinga, e desidero cordialmente dirvi: “Che Dio ve ne renda merito!”, per l’opportunità di vederci insieme qui in questa grande comunità del presbiterio, del servizio ministeriale alla nostra diocesi, per la possibilità di fare insieme esperienza di Chiesa e per essere convenuti in questa occasione, a costo di qualche sacrificio, per rendere un comune grazie al Signore per la sua misericordia, che imploriamo di … Continua a leggere NEL DONARCI TROVIAMO ANCHE NOI STESSI

MARIA MADDALENA, LA DISCEPOLA CALUNNIATA CHE PER PRIMA “VIDE” LA RISURREZIONE

 L’identificazione con una prostituta è frutto di una serie di equivoci, come ha spiegato il cardinale Ravasi. Maria di Magdala fu una fedele seguace di Gesù, stava sotto la Croce Fu la prima, il mattino di Pasqua, a cui il Signore apparve chiamandola per nome. È patrona dei penitenti e venerata anche dalla Chiesa d’Oriente. La Chiesa latina era solita accomunare nella liturgia le tre donne di cui parla il Vangelo e che la liturgia greca commemora separatamente: Maria di Betania, sorella di Lazzaro e di Marta, la peccatrice «cui molto è stato perdonato perché molto ha amato», e Maria … Continua a leggere MARIA MADDALENA, LA DISCEPOLA CALUNNIATA CHE PER PRIMA “VIDE” LA RISURREZIONE

LA PESTE , IL NASTRO DELLA MADONNA E IL MIRACOLO

Grazie ai progressi della Medicina, oggi non immaginiamo neanche la paura che suscitava anticamente la parola “peste”. Questa storia ce ne darà un’idea… Grazie ai progressi della Medicina moderna, oggi non abbiamo idea della paura che suscitava anticamente la parola “peste”. La conoscenza di quelli che sono i batteri che provocano la peste, di come si diffondono e come possono essere combattuti era praticamente nulla, e sapere che la peste era comparsa in una città terrorizzava tutti. Nel 1008 a Valenciennes, nel nord della Francia, c’era un buon motivo per aver paura, perché in pochi giorni morirono circa 8.000 persone. … Continua a leggere LA PESTE , IL NASTRO DELLA MADONNA E IL MIRACOLO

PANDITA RAMABAI, LA DONNA CHE AVVICINO’ LA BIBBIA AGLI INDUISTI

Trovò nella figura di Gesù un esempio da seguire e diffuse la sua parola in India. Tradusse la Bibbia in marathi, una delle lingue più parlate nel suo Paese, e fondò una missione cristiana per aiutare migliaia di donne e bambini bisognosi Nel 1924 usciva l’edizione completa della Bibbia tradotta in marathi, lingua parlata da milioni di persone in India. La sua autrice, Ramabai Sarasvati, aveva lavorato alla traduzione dei testi sacri dal 1904 alla morte, nel 1922. Con questa traduzione, Ramabai voleva avvicinare più persone possibile alla Parola di Dio, che ella stessa aveva scoperto molti anni prima e … Continua a leggere PANDITA RAMABAI, LA DONNA CHE AVVICINO’ LA BIBBIA AGLI INDUISTI