PERCHE’ SAN PAOLO VIENE RAPPRESENTATO CON UNA SPADA IN MANO ?

Era un fiero guerriero o qualcosa del genere? San Paolo armato di spada è una delle rappresentazioni più comuni a livello di statue o dipinti nelle chiese cattoliche di tutto il mondo. È un’immagine interessante, perché a prima vista potrebbe sembrare che Paolo fosse una sorta di grande guerriero. Era un guerriero, sì, ma non in battaglie fisiche. San Paolo viene spesso rappresentato con una spada per due motivi principali. Il primo è il fatto che il santo è ben noto per la sua Lettera agli Efesini, in cui descrive l’“armatura di Dio”. Usa l’armatura in genere indossata da un … Continua a leggere PERCHE’ SAN PAOLO VIENE RAPPRESENTATO CON UNA SPADA IN MANO ?

PENTECOSTE , COSA E PERCHE’ SI FESTEGGIA

Nella solennità di Pentecoste si ricorda e celebra la discesa dello Spirito Santo che dà inizio alla missione della Chiesa. In origine indicava l’avvio della mietitura. La bellezza della liturgia. Duccio di Buoninsegna, “La Pentecoste” Nella Solennità di Pentecoste si celebra la discesa dello Spirito Santo su Maria e gli apostoli riuniti insieme nel Cenacolo. Con la Pasqua e il Natale costituisce una delle feste più importanti del calendario liturgico, e segna l’avvio della chiamata missionaria della Chiesa. L’origine del nome e la festa agricola Jean ii Restout, “La Pentecoste” «Quando verrà lui – spiega Gesù nel Vangelo di san … Continua a leggere PENTECOSTE , COSA E PERCHE’ SI FESTEGGIA

LA PREGHIERA ALLO SPIRITO SANTO CHE GIOVANNI PAOLO II IMPARO’ DAL SUO PAPA’

All’approssimarsi della Pentecoste, ecco una breve preghiera per invocare i sette doni dello Spirito Santo: a Karol Wojtyła suo padre insegnò a recitarla tutti i giorni. Nessuno può rivelare Gesù Cristo e il suo messaggio senza il concorso dello Spirito Santo. E nella sua enciclica Dominum et vivificantem Giovanni Paolo II illustrò tale ruolo, indispensabile per la Chiesa e per il mondo. Un ruolo che poggia sui sette particolari doni capaci di distruggere tutti i mali e di realizzare tutti i beni, se uno voglia convertire il proprio cuore. Tali soni sono i sette doni necessari per una vita cristiana “ben ordinata”, spiegava … Continua a leggere LA PREGHIERA ALLO SPIRITO SANTO CHE GIOVANNI PAOLO II IMPARO’ DAL SUO PAPA’

BENEDETTO XVI , UDIENZA CON SATANA.

IL  libro del decano degli esorcisti italiani, padre Gabriele Amorth. Con racconti inediti e impressionanti.  La mia battaglia contro Satana, il libro che don Amorth ha scritto con il vaticanista Paolo Rodari (Edizioni Piemme, pp. 263). Ecco l’estratto di un capitolo dedicato a Papa Ratzinger. È una mattina di maggio dell’anno 2009. Joseph Ratzinger è Papa già da quattro anni. Nel corso del suo pontifi cato ha parlato più volte di Satana. Capisco che per lui il demonio è uno spirito esistente, che lotta e agisce contro la Chiesa. E contro di lui. Altrimenti non si spiegherebbero frasi del genere: … Continua a leggere BENEDETTO XVI , UDIENZA CON SATANA.

“SATANA TEME BENEDETTO XVI

Mons. Andrea Gemma: (Vescovo emerito di Isernia – Venafro)   “Satana teme Benedetto XVI perchè sa che è il Papa giusto per la lotta agli inferi” CITTA’ DEL VATICANO – “E’ una tragedia: Benedetto XVI è ancora più forte, è ancora peggio di Giovanni Paolo II”. E’ stata questa l’accoglienza riservata da Satana al Cardinale Joseph Ratzinger poche ore dopo la sua elevazione alla Cattedra di Pietro, nell’aprile del 2005. Il Diavolo, per l’esattezza, parlò per bocca di una donna – posseduta – sottoposta ad esorcismo da Monsignor Andrea Gemma, Arcivescovo Emerito di Isernia-Venafro, uno dei pochi prelati, se non … Continua a leggere “SATANA TEME BENEDETTO XVI

IL LAVORO SECONDO PAPA BENEDETTO XVI

“Il lavoro non è solo strumento di profitto individuale, ma momento in cui esprimere le proprie capacità spendendosi, con spirito di servizio, nell’attività professionale, sia essa di tipo operaio, agricolo, scientifico o di altro genere. Ecclesiali”. Lo ha sottolineato, fra l’altro, Papa Benedetto XVI, in occasione dell’udienza in Vaticano il Movimento Cristiano Lavoratori, il Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale, la Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario di cui in questi giorni sono ricorsi gli anniversari “Gli anniversari – ha ricordato il Papa- sono occasioni propizie per ripensare al proprio carisma con gratitudine e anche con sguardo critico, attento alle … Continua a leggere IL LAVORO SECONDO PAPA BENEDETTO XVI

UN INSEGNAMENTO RIGOROSO E DECISO PERVASO DI GIOIA

Quando, il 19 aprile 2005, il cardinale Joseph Ratzinger è chiamato alla cattedra di Pietro, ha dietro di sé un’opera teologica imponente, certamente una delle più ampie e significative del nostro tempo. Senza dubbio quest’opera rappresenta una preparazione idonea, disposta dalla Provvidenza, alla successione di Giovanni Paolo II, un Papa di una statura umana e spirituale eccezionale. In questa successione, tutti abbiamo percepito che stavamo vivendo un momento favorevole, un kairós nella vita della Chiesa di Cristo. Il compleanno di Benedetto XVI ci offre l’opportunità di meditare sul significato di questo kairós e così di ascoltare ciò che lo Spirito … Continua a leggere UN INSEGNAMENTO RIGOROSO E DECISO PERVASO DI GIOIA