QUEL PATTO CONTRO LA VIOLENZA E REGIMI SIGLATO TRA GIOVANNI PAOLO II E RATZINGER

Due Istruzioni hanno saldato il pensiero dell’allora pontefice e del Prefetto. Ma in Argentina gli intelllettuali e Bergoglio avevano una visione diversa Nel 1975, Paolo VI pubblicò l’esortazione apostolica Evangelii Nuntiandi nella quale si dice chiaramente che «la violenza non è né cristiana, né evangelica», e che «i cambi bruschi e violenti delle strutture saranno ingannevoli, inefficaci in loro stessi e sicuramente non conformi alla dignità del popolo». In seguito, Giovanni Paolo II ben supportato dal prefetto della Dottrina della Fede, Joseph Ratzinger (il futuro papa Benedetto XVI), si pronuncerà ancora in forma più diretta sulle virtù e gli errori dottrinali di quell’epoca. Un vero e proprio “patto” tra … Continua a leggere QUEL PATTO CONTRO LA VIOLENZA E REGIMI SIGLATO TRA GIOVANNI PAOLO II E RATZINGER

PEDOFILIA NELLA CHIESA – SOLO CON RATZINGER INIZIA LA “TOLLERANZA ZERO”

Legionari di Cristo, il Vaticano ammette: 63 anni di silenzio sugli abusi sessuali del capo 02/0108:36Redazione Il prefetto João Braz de Aviz ha riconosciuto che la sede pontificia era consapevole della colpevolezza del padre fondatore dei Legionari di Cristo La Congregazione per gli istituti di vita consacrata, uno dei nove dicasteri della Curia romana, ha riconosciuto che il Vaticano era in possesso dal 1943 di documenti probatori sulla pederastia di Marcial Maciel (1920-2008), il fondatore dei Legionari di Cristo. Il prefetto João Braz de Aviz, a capo della Congregazione dal 2011, ha dichiarato alla rivista spagnola Vida Nueva che “chi lo ha coperto era una mafia, … Continua a leggere PEDOFILIA NELLA CHIESA – SOLO CON RATZINGER INIZIA LA “TOLLERANZA ZERO”

BENEDETTO XVI E L’EBRAISMO, UN DIALOGO DA APPROFONDIRE.

CITTÀ DEL VATICANO , 27 dicembre, 2018 . La scorsa estate alcuni lettori avranno notato il tentativo di sollevare una polemica per uno scritto del Papa emerito Benedetto XVI sul dialogo ebraico- cristiano.  In Italia tutto si è spento in poco tempo perché il testo in questione era scritto in tedesco e, ancora oggi, non c’è una traduzione ufficiale. Si tratta di un riflessione che Benedetto XVI ha scritto come contributo e commento al documento pubblicato a 50 anni dalla Nostra Aetate, il testo del Concilio Vaticano II sulle religioni non cristiane. Il documento della Commissione per i rapporti religiosi con l’ebraismo: “Perché … Continua a leggere BENEDETTO XVI E L’EBRAISMO, UN DIALOGO DA APPROFONDIRE.

UNA RIFLESSIONE DI JOSEPH RATZINGER SUL NATALE

Le luci di Natale risplendono di nuovo nelle nostre strade, l’“operazione Natale” è in pieno svolgimento. E per un istante anche la Chiesa viene fatta partecipe, per così dire, della congiuntura favorevole: quando cioè, nella Notte santa, le chiese si stipano di tanta gente che però, in seguito, per molto tempo passerà ancora dinanzi alle loro porte come a qualcosa di molto lontano ed estraneo, come a qualcosa che non la riguarda. Eppure, in questa notte, per un istante Chiesa e mondo sembrano riconciliarsi. Ed è bello! Le luci, l’incenso, la musica, lo sguardo delle persone che ancora credono; e, … Continua a leggere UNA RIFLESSIONE DI JOSEPH RATZINGER SUL NATALE

BENEDETTO XVI / LA VITA E’ ATTESA

Questa mattina, nella prima Domenica di Avvento, il Papa ha parlato dell’attesa, tempo di viva speranza, e del valore della vita nascente, affacciandosi alla finestra del suo studio nel Palazzo apostolico vaticano per recitare l’Angelus con i fedeli e i pellegrini convenuti in piazza San Pietro. Il valore dell’attesa. “Oggi, prima domenica di Avvento, la Chiesa inizia un nuovo Anno liturgico, un nuovo cammino di fede che, da una parte, fa memoria dell’evento di Gesù Cristo e, dall’altra, si apre al suo compimento finale. E proprio di questa duplice prospettiva vive il Tempo di Avvento, guardando sia alla prima venuta … Continua a leggere BENEDETTO XVI / LA VITA E’ ATTESA

7 ANNI FA BENEDETTO XVI VISITO’ LA CERTOSA DI SAN BRUNO

Era domenica il 9 ottobre 2011, quando il Santo Padre Benedetto XVI si recò in Calabria facendo tappa a Lamezia Terme e a Serra San Bruno. Nella Chiesa della Certosa pronunciò parole destinate a lasciare il segno soffermandosi sull’importanza della solitudine e della riflessione. Di seguito, il testo completo della sua omelia: <<Venerati Fratelli nell’Episcopato, cari Fratelli Certosini, fratelli e sorelle! Rendo grazie al Signore che mi ha condotto in questo luogo di fede e di preghiera, la Certosa di Serra San Bruno. Nel rinnovare il mio saluto riconoscente a Monsignor Vincenzo Bertolone, Arcivescovo di Catanzaro-Squillace, mi rivolgo con grande … Continua a leggere 7 ANNI FA BENEDETTO XVI VISITO’ LA CERTOSA DI SAN BRUNO

Come una miracolosa immagine del volto di Gesù ha sconfitto la mafia di San Gallo al conclave del 2005

Il giornalista e autore di libri Paul Badde, che vive a Roma e lavora per EWTN, ha lavorato per anni alla storia e al significato di un’antica reliquia che è stata a lungo amata dal cristianesimo, ma era stata persa per alcuni secoli: il Volto Santo di Manoppello – che si crede essere un’immagine miracolosa di Nostro Signore al momento della Sua Risurrezione. Badde ha scritto diversi libri su questa immagine sacra che ora è conservata in un monastero a Manoppello, in Italia, e che San Padre Pio stesso avrebbe visitato, in bilocazione, e non molto tempo prima che morisse. Padre Pio chiamò questa … Continua a leggere Come una miracolosa immagine del volto di Gesù ha sconfitto la mafia di San Gallo al conclave del 2005