BENEDETTO XVI : OMOSESSUALITA’ MAI MORALMENTE GIUSTIFICABILE

L’affermazione nel libro-intervista «Luce del mondo» L’omosessualità è «una grande prova» di fronte alla quale una persona può trovarsi, «così come una persona può dovere sopportare altre prove». Ma «non per questo diviene moralmente giusta». Lo afferma Benedetto XVI nel libro-intervista Luce del mondo , scritto in forma di conversazione con il giornalista tedesco Peter Seewald e presentato martedì in Vaticano. Nel capitolo 14 si legge: «Se qualcuno presenta delle tendenze omosessuali profondamente radicate – ed oggi ancora non si sa se sono effettivamente congenite oppure se nascano invece con la prima fanciullezza – se, in ogni caso, queste tendenze hanno un … Continua a leggere BENEDETTO XVI : OMOSESSUALITA’ MAI MORALMENTE GIUSTIFICABILE

ORA ET LABORA DA BENEDETTO A RATZINGER: ATTUALITÀ DI UN SANTO

 Oggi i Benedettini sono presenti in tutto il mondo con circa 2.000 monasteri e oltre 8.000 monaci. A Subiaco si sono recati molti Papi. Il primo fu Leone IV, che governò la Chiesa tra l’anno 847 e l’855. Nel 1960 vi andò Giovanni XXIII, nel 1971 Paolo VI, nel 1980 Giovanni Paolo II. Jospeh Ratzinger vi andò poco prima di venire eletto Pontefice e diventare Benedetto XVI. E’ il più antico monastero benedettino del mondo, l’unico sopravvissuto alle vicende della storia e della natura poiché è il solo che ci rimane per il quale possiamo dire che la costruzione e le … Continua a leggere ORA ET LABORA DA BENEDETTO A RATZINGER: ATTUALITÀ DI UN SANTO

MIGLIAIA DI PAGINE PUBBLICATE PRIMA E DURANTE IL SUO PONTIFICATO!!! Impossibile arginare il “fiume” Ratzinger! “La mia impressione è che tacitamente si vada perdendo il senso autenticamente cattolico della realtà “Chiesa” senza che lo si respinga espressamente. Molti non credono più che si tratti di una realtà voluta dal Signore stesso”, affermava già più di trent’anni fa l’allora Prefetto alla Congregazione della Dottrina della Fede…

Una ecclesiologia in crisi, dove equivoci e veri e propri errori insidiano la teologia e l’opinione comune cattolica. Erano le considerazioni che, oltre trent’anni fa, il cardinale Joseph Ratzinger consegnava all’attenzione dei lettori tra le pagine di «Rapporto sulla fede», uno dei grandi successi editoriali di Vittorio Messori, dove, per la prima volta, l’allora Prefetto dell’ex-Sant’Uffizio parlava a cuore aperto, con lucido e coraggioso realismo, a chi dentro la Chiesa non aveva ancora imparato l’arte del quieto vivere, guardando irresponsabilmente da un’altra parte! «La mia impressione – affermava il pericoloso e ancora oggi temutissimo “Panzer Cardinal” – è che tacitamente … Continua a leggere MIGLIAIA DI PAGINE PUBBLICATE PRIMA E DURANTE IL SUO PONTIFICATO!!! Impossibile arginare il “fiume” Ratzinger! “La mia impressione è che tacitamente si vada perdendo il senso autenticamente cattolico della realtà “Chiesa” senza che lo si respinga espressamente. Molti non credono più che si tratti di una realtà voluta dal Signore stesso”, affermava già più di trent’anni fa l’allora Prefetto alla Congregazione della Dottrina della Fede…

ECCO GLI SCANDALI CHE HANNO FATTO PIU’ MALE A BENEDETTO XVI…Il Papa emerito ha sofferto nel silenzio. Dai lefebvriani alla pedofilia…

Scandali e tormenti che hanno segnato la vita e il pontificato di Joseph Ratzinger. Spine nel fianco che hanno reso tanto sofferente il papa emerito. Li raccontano Maria Giuseppina Buonanno e Luca Caruso in“Benedetto XVI. Immagini di una vita” (edizioni San Paolo). 1) IL CAOS DEI LEFEBVRIANI Tra queste vicende figura il “caso Williamson”, che riguarda la revoca della scomunica di quattro vescovi ordinati in modo illegittimo nel 1988 da monsignor Marcel Lefebvre (1905-1991). Giovanni Paolo II aveva scomunicato Lefebvre e i neo consacrati, sempre nel 1988. La revoca di Benedetto XVI è del 21 gennaio 2009. Uno dei quattro vescovi è l’inglese Richard Williamson – da qui la denominazione … Continua a leggere ECCO GLI SCANDALI CHE HANNO FATTO PIU’ MALE A BENEDETTO XVI…Il Papa emerito ha sofferto nel silenzio. Dai lefebvriani alla pedofilia…

JOSEPH RATZINGER :THE LOST PROPHECY ON THE FUTURE OF THE CHURCH ….

  Over half a century ago, the world was going through a time of turbulence and unrest. The Cold War had fully taken root among the world’s geopolitical powers, men were landing on the moon, and students were protesting all across the world. In Rome, there were disputes over the second Vatican Council which had only recently come to a close. Pope Emeritus Benedict XVI, then Father Joseph Ratzinger, was a leading figure in the second Vatican Council. Feeling isolated as a theologian from others such as Küng, Schillebeeckx and Rahner over their interpretations of the council, he left the University … Continua a leggere JOSEPH RATZINGER :THE LOST PROPHECY ON THE FUTURE OF THE CHURCH ….

RATZINGER, IL PAPA DELLA TOLLERANZA ZERO CON LA PEDOFILIA: 400 preti spretati in due anni, allungamento del termine della prescrizione, incontri con le vittime, riforma del Diritto Canonico…..

Joseph Ratzinger è al centro di una narrativa che lo vedrebbe coinvolto in opere di occultamento, ma i dati e le riforme del suo Pontificato dicono tutt’altro Questo non toglie, però, che un certo tipo di narrativa sembra aver assunto un obiettivo specifico: dimostrare sensazionalisticamente il coinvolgimento di Ratzingernell’occultamento di casi o magari in qualcosa di peggio. Dietro le reazioni allo scandalo di Ratisbona, per alcuni, invece, ci sarebbe un tentativo di intimidire Benedetto XVI, di farlo stare al suo posto, di evitare che si esprima in materia dottrinale. Un’operazione, insomma, che assumerebbe le sembianze di un ricatto. Storie complicate, tessute con reti difficilmente esplorabili per … Continua a leggere RATZINGER, IL PAPA DELLA TOLLERANZA ZERO CON LA PEDOFILIA: 400 preti spretati in due anni, allungamento del termine della prescrizione, incontri con le vittime, riforma del Diritto Canonico…..