VIAGGIO DELLA MEMORIA – CARTOLINA DI COMPLEANNO: una passeggiata nella vita di Benedetto XVI.

Liste natalizie, orsacchiotti e miracoli cosa hanno  in comune? Joseph Ratzinger … Il pellegrinaggio ripercorre la sua vita dalla nascita al presente 16 APRILE 2018 15:47 DEBORAH CASTELLANO LUBOV IN PRIMO PIANO , INTERVISTE Per celebrare meglio il 91 ° compleanno di papa emerito Benedetto XVI, vi presentiamo questo speciale tratto della corrispondente di Zenit, Deborah Castellano Lubov, dall’Archivio Zenit, da quando è andata in Baviera per rintracciare personalmente la vita di Benedetto prima di diventare papa. *** Hai mai voluto avere un’idea migliore di cosa hanno significato orsacchiotti, liste di Natale e miracoli per il giovane Joseph Ratzinger? E se non prima, sei curioso ora? … Continua a leggere VIAGGIO DELLA MEMORIA – CARTOLINA DI COMPLEANNO: una passeggiata nella vita di Benedetto XVI.

IL BATTESIMO : OMELIA DEL CARD. JOSEPH RATZINGER 7 GENNAIO 1990

Card. Ratzinger: “Il Battesimo è l’arcobaleno di Dio sulla nostra vita, la promessa del suo grande sì, la porta della speranza…(“Sul Natale”) SANTA MESSA NELLA FESTA DEL BATTESIMO DI GESU’ OMELIA DI SUA EMINENZA CARD. JOSEPH RATZINGER  Chiesa Collegiata di Berchtesgaden Domenica, 7 gennaio 1990 Cari fratelli e sorelle! In tutte le solennità del tempo natalizio ci troviamo di fronte allo stesso concetto, quello dell’Epifania, vale a dire dell’apparizione della luce di Dio in questo mondo. Così queste solennità rispondono ad una domanda e a un’esigenza che nell’uomo sono sempre state vive e che anche oggi si pongono in maniera … Continua a leggere IL BATTESIMO : OMELIA DEL CARD. JOSEPH RATZINGER 7 GENNAIO 1990

DIAVOLO ESISTE

Che guaio aver dimenticato che il Diavolo c’è, diceva qualche anno fa padre Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa pontificia. Satana è quasi scomparso dalle omelie dei parroci, dal catechismo. Cancellato, ridotto a puro mito, a superstizione. E’ come se l’ingresso “da qualche fessura di Satana nel tempio di Dio” di cui parlò un inquieto Paolo VI negli ultimi anni di pontificato, fosse niente di più che la sensazione di un Papa stanco, tormentato, malinconico. La colpa di questo “silenzio sul Demonio”, notava ancora il frate cappuccino, è della “posizione intellettualistica che coinvolge anche certi teologi, i quali trovano impossibile credere … Continua a leggere DIAVOLO ESISTE

“COSI’ GIOVANNI PAOLO II FERMO’ IL VENTO DELLA SECOLARIZZAZIONE”

A 13 anni dalla morte, il ricordo personale del vaticanista polacco Wlodzimierz Redzioch. M entre le strade erano affollate di macchine al rientro dalla scampagnata fuori porta, nel tardo pomeriggio di Pasquetta un folto gruppo di fedeli si è radunato in piazza San Pietro, per recitare un rosario in memoria di Giovanni Paolo II. Proprio il 2 aprile scorso, infatti, era il 13esimo anniversario della morte di Papa Wojtyla. Quel gesto ha rievocato i momenti concitati immediatamente successivi all’annuncio della salita al cielo del Papa polacco. Spontaneamente tante persone si recarono in piazza San Pietro con il rosario tra le mani. Tra … Continua a leggere “COSI’ GIOVANNI PAOLO II FERMO’ IL VENTO DELLA SECOLARIZZAZIONE”

50 ANNI DI AVVENIRE . 1977 -PAPA MONTINI VUOLE RATZINGER CARDINALE

È l’anno del processo per lo scandalo Lockheed, dell’inflazione al 20% e del blocco della «contingenza». In tv chiude Carosello ma arriva il colore 27 giugno 1977: Paolo VI impone la berretta cardinalizia a Joseph Ratzinger, arcivescovo di Monaco e Frisinga. Il futuro papa Benedetto ha 50 anni (Ansa) Il 1° gennaio 1977 i bambini vanno a letto senza aver visto Carosello, e sarà così per tutte le sere a venire. La popolare serie di sketch pubblicitari che mamma Tv ha proposto ai piccoli italiani – e anche alle loro famiglie, in verità – va in pensione proprio quel giorno dopo … Continua a leggere 50 ANNI DI AVVENIRE . 1977 -PAPA MONTINI VUOLE RATZINGER CARDINALE

PARLA UNA GIOVANE ALLIEVA CHE CONOBBE RATZINGER NEI PRIMI ANNI CINQUANTA: “Anche da papa, il mio insegnante Joseph Ratzinger ha sempre risposto alle mie lettere…”

La mia conoscenza di JR risale a quando ero una studentessa di quarta elementare a Bogenhausen, un sobborgo di Monaco, nei primi anni ’50. Le scuole elementari in Germania all’epoca erano ancora segregate in base al genere. Nella nostra scuola, composta da insegnanti donne, l’unico maschio che abbiamo visto da vicino era il cappellano che ha insegnato al nostro corso di catechismo. Il signor Kaplan, come lo chiamavamo usando il suo titolo invece del suo nome, era basso e tozzo, con i capelli scuri e le dita macchiate di giallo dal fumo. Il suo atteggiamento tranquillo e sobrio sembrava complementare al suo semplice … Continua a leggere PARLA UNA GIOVANE ALLIEVA CHE CONOBBE RATZINGER NEI PRIMI ANNI CINQUANTA: “Anche da papa, il mio insegnante Joseph Ratzinger ha sempre risposto alle mie lettere…”

LA RESURREZIONE SECONDO RATZINGER

Gesù non è tornato in una normale vita umana di questo mondo, come era successo a Lazzaro e agli altri morti risuscitati da Gesù. Egli è uscito verso una vita diversa, nuova – verso la vastità di Dio e, partendo da lì, Egli si manifesta ai suoi”. Notte di Pasqua. Benedetto XVI è sceso fin sul sagrato della Basilica di San Pietro. Lì, ha benedetto il fuoco e l’acqua. Da lì è cominciata la celebrazione della notte più importante dell’anno: la notte della Resurrezione. Ed è stato il capitolo della Resurrezione quello cui Benedetto XVI, nel suo secondo volume di Gesù di … Continua a leggere LA RESURREZIONE SECONDO RATZINGER