Articolo evidenziato

COME CELEBRAVANO GLI ULTIMI GIORNI DELLA SETTIMANA SANTA I PRIMI CRISTIANI ?

Il Triduo Sacro è cambiato ben poco nel corso dei secoli Gli ultimi tre giorni della Settimana Santa, il Triduo Sacro, rappresentano i giorni più santi dell’intero calendario liturgico. Sono quelli che prevedono le liturgie più elaborate della Chiesa cattolica, e commemorano gli eventi più sacri della vita di Gesù Cristo. Non dovrebbe sorprendere che a questi giorni sia stata data grande solennità fin dagli inizi del cristianesimo. I primi cristiani cercavano di ricordare gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù concentrandosi sulla sua Passione, morte e resurrezione. Giovedì Santo Il primo giorno del Triduo è il Giovedì Santo, … Continua a leggere COME CELEBRAVANO GLI ULTIMI GIORNI DELLA SETTIMANA SANTA I PRIMI CRISTIANI ?

PERCHÉ BENEDETTO XVI HA RAGIONE E SBAGLIANO SIA I NOVATORI SIA I TRADIZIONALISTI

UNA RIFLESSIONE  MOLTO BEN ARTICOLATA INVIATA OGGI DA  LUCA DEL POZZO A MARCO TOSATTI: PERCHÈ BENEDETTO HA RAGIONE, E SBAGLIANO SIA I NOVATORI CHE I TRADIZIONALISTI. 20 Aprile 2019 Caro Tosatti, anche se si è detto e scritto molto sugli “Appunti” del Papa emerito in tema di  abusi sessuali nella Chiesa, ci sono un paio di aspetti a mio avviso importanti e rivelatori di come stiamo (mal)messi, su cui vorrei sottoporle qualche considerazione. Il primo riguarda il tratto comune a molte, direi quasi tutte, delle critiche di stampo progressista – in alcuni casi sguaiate e irriverenti – che sono state … Continua a leggere PERCHÉ BENEDETTO XVI HA RAGIONE E SBAGLIANO SIA I NOVATORI SIA I TRADIZIONALISTI

PASQUA , SABATO SANTO , PERCHE’ E’ GIORNO DI SILENZIO E NON CI SONO CELEBRAZIONI

20/04/2019  Il giorno prima della Pasqua è aliturgico, cioè privo di celebrazioni in tutte le chiese, in attesa della Veglia solenne che viene celebrata a partire da qualche ora prima della mezzanotte e durante la quale si celebra la Risurrezione di Gesù Se nel Giovedì Santo predomina la solennità dell’istituzione dell’Eucaristia e nel Venerdì Santo la mestizia, il dolore e la penitenza per la Passione e morte di Gesù, con la sua sepoltura; nel Sabato Santo invece predomina il silenzio, il raccoglimento, la meditazione, per Gesù che giace nel sepolcro prima della gioia della Domenica di Pasqua con l’annuncio della Risurrezione. … Continua a leggere PASQUA , SABATO SANTO , PERCHE’ E’ GIORNO DI SILENZIO E NON CI SONO CELEBRAZIONI

CARDINALE MULLER: IL NEBULOSO CONCETTO DI CLERICALISMO COSTITUISCE UNA DIAGNOSI FALSA, UN APPROCCIO SBAGLIATO.

Müller: “Clericalismo diagnosi falsa” “Più intelligente di tutti i contributi al summit sugli abusi in Vaticano e degli esperti della Conferenza episcopale tedesca”. Il giudizio è del cardinale  Gerhard Müller e riguarda il testo di Benedetto XVI uscito nei giorni scorsi. Un’affermazione netta da parte dell’ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, che così si è espressoparlando al quotidiano Die Welt. Ma Müller ha  anche concesso un’intervista a LifeSiteNews, nella quale sostiene che “iI nebuloso concetto di clericalismo”, al centro del summit e delle analisi di Bergoglio, costituisce un “approccio sbagliato”. Il che, spiega, è molto grave, perché “con una diagnosi falsa non si … Continua a leggere CARDINALE MULLER: IL NEBULOSO CONCETTO DI CLERICALISMO COSTITUISCE UNA DIAGNOSI FALSA, UN APPROCCIO SBAGLIATO.

IO ,SACERDOTE SOSPESO A DIVINIS, DICO : SUPERIORI MIEI CARISSIMI SVEGLIATEVI!!! LETTERA APERTA AL SANTO PADRE BENEDETTO XVI…PUBBLICATA DA ALDO MARIA VALLI .

Cari amici, ho ricevuto da un religioso, il padre Gabriele Rossi dei Figli dell’Amore Misericordioso, la lettera che trovate qui sotto. È una lettera aperta a Benedetto XVI, scritta con il cuore nel Giovedì Santo da un sacerdote sospeso a divinis perché … Continua a leggere IO ,SACERDOTE SOSPESO A DIVINIS, DICO : SUPERIORI MIEI CARISSIMI SVEGLIATEVI!!! LETTERA APERTA AL SANTO PADRE BENEDETTO XVI…PUBBLICATA DA ALDO MARIA VALLI .

SE GLI ANGELI SONO IMMATERIALI, PERCHE’ VENGONO RAPPRESENTATI COME UOMINI CON LE ALI ?

La risposta è in questo percorso storico, che parte dal Concilio di Nizza Una volta Vittorio Sgarbi alla mia affermazione che gli angeli erano presenti in quasi ogni pagina della Sacra Scrittura replicò che gli angeli erano presenti in quasi ogni sala di museo e se li avessimo tolti bisognava chiudere una buona parte dei musei d’arte. Alle obiezioni di coloro che erano contro la raffigurazione degli angeli avanzando la teologia della non-incarnazione degli angeli, i Padri del II concilio di Nizza (787) risposero che, sebbene incorporali, gli angeli possedevano un corpo “sottile” e “igneo” e che la loro rappresentazione era quindi … Continua a leggere SE GLI ANGELI SONO IMMATERIALI, PERCHE’ VENGONO RAPPRESENTATI COME UOMINI CON LE ALI ?