BENEDETTO XVI: MARIA,VETTA DELL’ INCONTRO DELL’UOMO CON DIO” LUGLIO 2006

LUGLIO 16, 2006 00:00 INTROD, domenica, 16 luglio 2006.- Pubblichiamo le parole pronunciate da Benedetto XVI davanti a migliaia di fedeli (pellegrini e residenti a Les Combes–Introd, in Valle d’Aosta, dove trascorre da martedì alcuni giorni di riposo) prima di recitare la preghiera mariana dell’Angelus. * * * Cari fratelli e sorelle, anche quest’anno ho la gioia di trascorrere un periodo di riposo qui, in Valle d’Aosta, nella casa che tante volte ha ospitato l’amato Giovanni Paolo II. Mi sono subito immerso in questo stupendo panorama alpino che aiuta a ritemprare il corpo e lo spirito, e oggi sono contento … Continua a leggere BENEDETTO XVI: MARIA,VETTA DELL’ INCONTRO DELL’UOMO CON DIO” LUGLIO 2006

LA PESTE , IL NASTRO DELLA MADONNA E IL MIRACOLO

Grazie ai progressi della Medicina, oggi non immaginiamo neanche la paura che suscitava anticamente la parola “peste”. Questa storia ce ne darà un’idea… Grazie ai progressi della Medicina moderna, oggi non abbiamo idea della paura che suscitava anticamente la parola “peste”. La conoscenza di quelli che sono i batteri che provocano la peste, di come si diffondono e come possono essere combattuti era praticamente nulla, e sapere che la peste era comparsa in una città terrorizzava tutti. Nel 1008 a Valenciennes, nel nord della Francia, c’era un buon motivo per aver paura, perché in pochi giorni morirono circa 8.000 persone. … Continua a leggere LA PESTE , IL NASTRO DELLA MADONNA E IL MIRACOLO

PANDITA RAMABAI, LA DONNA CHE AVVICINO’ LA BIBBIA AGLI INDUISTI

Trovò nella figura di Gesù un esempio da seguire e diffuse la sua parola in India. Tradusse la Bibbia in marathi, una delle lingue più parlate nel suo Paese, e fondò una missione cristiana per aiutare migliaia di donne e bambini bisognosi Nel 1924 usciva l’edizione completa della Bibbia tradotta in marathi, lingua parlata da milioni di persone in India. La sua autrice, Ramabai Sarasvati, aveva lavorato alla traduzione dei testi sacri dal 1904 alla morte, nel 1922. Con questa traduzione, Ramabai voleva avvicinare più persone possibile alla Parola di Dio, che ella stessa aveva scoperto molti anni prima e … Continua a leggere PANDITA RAMABAI, LA DONNA CHE AVVICINO’ LA BIBBIA AGLI INDUISTI

BENEDETTOXVI, UDIENZA : TERESA DI LISIEUX, ESPERTA NELLA SCIENTIA AMORIS

La piccola Teresa’ non ha mai smesso di aiutare le anime più semplici, i piccoli, i poveri e i sofferenti che la pregano, ma ha anche illuminato tutta la Chiesa con la sua profonda dottrina spirituale, a tal punto che il venerabile papa Giovanni Paolo II, nel 1997, ha voluto darle il titolo di Dottore della Chiesa, in aggiunta a quello di Patrona delle Missioni, già attribuitole da Pio XI nel 1939. Nell’Udienza generale di oggi Benedetto XVI ha parlato di santa Teresa di Lisieux, Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo, che visse solo 24 anni, alla fine del XIX … Continua a leggere BENEDETTOXVI, UDIENZA : TERESA DI LISIEUX, ESPERTA NELLA SCIENTIA AMORIS

ECLISSI DELLA FEDE – GIOVANNI PAOLO II E’ STATO CANONIZZATO, MA CHE FINE STA FACENDO IL SUO MAGISTERO? Da “Amoris laetitia” all’eresia. Passando per Machiavelli e la massoneria.

Un nuovo, illuminante saggio di don Alfredo Morselli sulle indicazioni dei vescovi dell’Emilia-Romagna circa l’applicazione dell’esortazione apostolica. Torniamo su Amoris laetitia. Anzi, sulle indicazioni che i vescovi dell’Emilia-Romagna hanno dedicato all’esortazione apostolica. Perché tornarci? Perché quelle indicazioni contengono una grave eresia. A dirlo non siamo noi, che non ne avremmo titolo, ma don Alfredo Morselli, l’indomito sacerdote e teologo bolognese che all’Amoris laetitia e al documento dei vescovi emiliano-romagnoli ha già dedicato studi appassionati. «Parroco di montagna», come lui stesso si definisce, don Alfredo non ha intenti polemici. Semplicemente desidera smascherare l’eresia. E non solo. Nel saggio che fra poco esamineremo (qui … Continua a leggere ECLISSI DELLA FEDE – GIOVANNI PAOLO II E’ STATO CANONIZZATO, MA CHE FINE STA FACENDO IL SUO MAGISTERO? Da “Amoris laetitia” all’eresia. Passando per Machiavelli e la massoneria.

TRASTEVERE . GLI ARALDI DEL VANGELO FESTEGGIANO SAN BENEDETTO

San Benedetto, la cui festa si celebra l’11 luglio, fu il monaco fondatore del monachesimo occidentale, profeta e fondatore dell’Europa cristiana. Sin dalla tenera età fu inviato a Roma per svolgere gli studi letterari, ma subito sconvolto dalla vita dissoluta della Città, si ritirò, secondo la Tradizione, presso un palazzo della Gens Anicia a Trastevere dove soggiornò per poco tempo, prima di abbandonare la casa e i beni paterni per abbracciare la vita monastica. Nella Chiesa di San Benedetto in Piscinula, costruita nel XII secolo, accanto ai ruderi di un antico palazzo della Gens Anicia, c’è una stanzetta risalente il V secolo che, a seconda … Continua a leggere TRASTEVERE . GLI ARALDI DEL VANGELO FESTEGGIANO SAN BENEDETTO

ECLISSI DELLA FEDE – IL QUIZ DELL’ESTATE: POSSIAMO ANCORA DIRCI CATTOLICI?

Tempo fa su The Remnant ho letto un interessante articolo che, occupandosi della crisi della fede cattolica dovuta alla radicale e sistematica distruzione delle convinzioni religiose condotta da almeno mezzo secolo a questa parte anche all’interno della Chiesa, si concludeva con un simpatico quiz. Lo scopo è verificare se possiamo ancora considerarci cattolici. Vediamo dunque se e in quale misura crediamo nelle seguenti affermazioni. – Dio ha creato tutto dal nulla. – Adamo ed Eva sono persone vere. – Il peccato originale è reale ed è ereditato. A causa di ciò, c’è un difetto nella natura umana. Il peccato originale trasforma le … Continua a leggere ECLISSI DELLA FEDE – IL QUIZ DELL’ESTATE: POSSIAMO ANCORA DIRCI CATTOLICI?