Articolo evidenziato

BERGOGLIO SOPPRIME LA FONDAZIONE VOLUTA DA NATUZZA EVOLO…

Il provvedimento è stato attivato dopo il rifiuto a cedere gratuitamente la struttura creata a Paravati per i fedeli MILETO (CS) – Il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Luigi Renzo, ha firmato il decreto di soppressione canonica della Fondazione … Continua a leggere BERGOGLIO SOPPRIME LA FONDAZIONE VOLUTA DA NATUZZA EVOLO…

Articolo evidenziato

COME CELEBRAVANO GLI ULTIMI GIORNI DELLA SETTIMANA SANTA I PRIMI CRISTIANI ?

Il Triduo Sacro è cambiato ben poco nel corso dei secoli Gli ultimi tre giorni della Settimana Santa, il Triduo Sacro, rappresentano i giorni più santi dell’intero calendario liturgico. Sono quelli che prevedono le liturgie più elaborate della Chiesa cattolica, e commemorano gli eventi più sacri della vita di Gesù Cristo. Non dovrebbe sorprendere che a questi giorni sia stata data grande solennità fin dagli inizi del cristianesimo. I primi cristiani cercavano di ricordare gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù concentrandosi sulla sua Passione, morte e resurrezione. Giovedì Santo Il primo giorno del Triduo è il Giovedì Santo, … Continua a leggere COME CELEBRAVANO GLI ULTIMI GIORNI DELLA SETTIMANA SANTA I PRIMI CRISTIANI ?

LEZIONI DI GIOIA DA UN SANTO DISABILE

Philip Kosloski | Set 25, 2020 Il beato Ermanno era affetto da palatoschisi, paralisi cerebrale e spina bifida, ma era il monaco più allegro del monastero Nella società moderna, la salute fisica è un obiettivo così valorizzato che quando ci ammaliamo o diventiamo gravemente disabili possiamo avere la tentazione di rinunciare alla vita. Possiamo essere tentati di cadere nella disperazione e lamentare la perdita delle nostre capacità fisiche. Per un motivo simile, molti bambini a cui vengono diagnosticate delle disabilità vengono purtroppo scartati, e considerati da tanti come degli errori. Un santo, però, ci mostra come la nostra salute fisica … Continua a leggere LEZIONI DI GIOIA DA UN SANTO DISABILE

TERREMOTO IN VATICANO : E GESÙ LAPIDÒ L’ ADULTERA! È QUESTO CHE INSEGNANO IN CINA … Grazie a Bergoglio!!!

«Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la prima pietra contro di lei». La risposta di Gesù, come riportato da Giovanni (8,1-11), agli scribi e ai farisei è uno dei passi più famosi del Vangelo. Altrettanto rinomato è … Continua a leggere TERREMOTO IN VATICANO : E GESÙ LAPIDÒ L’ ADULTERA! È QUESTO CHE INSEGNANO IN CINA … Grazie a Bergoglio!!!

BENEDETTO XVI NEL CORSO DEL SUO LUMINOSO PONTIFICATO CI HA LASCIATO ANCHE QUESTA PREGHIERA : PER LA VITA NASCENTE…

Signore Gesù, che fedelmente visiti e colmi con la tua Presenza la Chiesa e la storia degli uomini; che nel mirabile Sacramento del tuo Corpo e del tuo Sangue ci rendi partecipi della Vita divina e ci fai pregustare la … Continua a leggere BENEDETTO XVI NEL CORSO DEL SUO LUMINOSO PONTIFICATO CI HA LASCIATO ANCHE QUESTA PREGHIERA : PER LA VITA NASCENTE…

Le profezie di San Malachia, il Papa e la fine del mondo. Le cosiddette “Profezie di San Malachia” sono, secondo i loro divulgatori, opera di Malachia di Armagh, monaco del monastero di Bangor e poi arcivescovo di Armagh

Di tanto in tanto, qualcuno ricorda le profezie attribuite a San Malachia († 1148), che prevedono la fine del papato e del mondo. In questo articolo vorremmo analizzare questi presagi. Le cosiddette “Profezie di San Malachia” sono, in base ai loro divulgatori, opera di Malachia di Armagh, monaco del monastero di Bangor e poi arcivescovo di Armagh, morto con fama di santità e canonizzato nel 1190 da Papa Clemente III. Le sue previsioni sarebbero state scritte quando il santo monaco è stato per un mese a Roma nel 1139. Constano di 111 – o 113, secondo altri – distici latini … Continua a leggere Le profezie di San Malachia, il Papa e la fine del mondo. Le cosiddette “Profezie di San Malachia” sono, secondo i loro divulgatori, opera di Malachia di Armagh, monaco del monastero di Bangor e poi arcivescovo di Armagh

RIFLESSIONI DEL CARDINALE JOSEPH RATZINGER…

Una delle obiezioni piu’ facilmente rivolte al cristianesimo e’ che in piu’ di duemila anni non e’ stato capace di cambiare il mondo; dunque da esso non c’e’ da aspettarsi piu’ nulla. Ha avuto per cosi’ dire abbastanza tempo per mettere alla prova le sue possibilita’ . Ora e’ tempo di ricorrere ad altri mezzi . Ora , anche da un punto di vista meramente storico , questa e’ una tesi in primo luogo fin troppo superficiale . E’ stato pur sempre Heinrich Böll a dire che anche il peggiore dei mondi cristiani gli sarebbe risultato preferibile a qualunque mondo … Continua a leggere RIFLESSIONI DEL CARDINALE JOSEPH RATZINGER…

Vietato Cantare, Dividere La Merenda, Parlarsi All’orecchio, Leggere Dallo Stesso Libro… Infinito L’elenco Dei Divieti In Vigore A Scuola. Studenti Condannati Al 41bis…Genitori ribellatevi !!!

( la foto è di una scuola a Genova !) Di Azzurra Barbuto Nell’ansia di rendere le scuole luoghi battericamente puri e le classi sale operatorie dotate di strumenti sterili, abbiamo imposto ai nostri fanciulli troppe regole e molte di … Continua a leggere Vietato Cantare, Dividere La Merenda, Parlarsi All’orecchio, Leggere Dallo Stesso Libro… Infinito L’elenco Dei Divieti In Vigore A Scuola. Studenti Condannati Al 41bis…Genitori ribellatevi !!!

SAN BENEDETTO CONTRO LE BRECCE DEL NEMICO

padre Reginaldo Manzotti | Set 18, 2020 Utilizzando il suo dono del discernimento, San Benedetto ha trovato tre brecce attraverso le quali il nemico può entrare nel nostro cuore San Benedetto è stato un uomo che ha lottato coraggiosamente contro il male. È il fondatore dell’ordine de Benedettini, il cui motto è Ora et Labora, ovvero Prega e Lavora. San Gregorio, nei Dialoghi, descrive San Benedetto come un uomo che ha ricevuto il dono della sapienza fin dalla tenera età, e insiste su un carisma peculiare di Benedetto: il discernimento degli spiriti. Durante la sua vita, usando il dono del … Continua a leggere SAN BENEDETTO CONTRO LE BRECCE DEL NEMICO

UNA OMELIA INEDITA DEL CARDINALE JOSEPH RATZINGER RACCONTATA DA DON FLAVIO PELOSO…

“Ho ritrovato il testo – prezioso – nel fare trasloco dalla Direzione generale alla Parrocchia Mater Dei di Roma – Monte Mario, tra i documenti in riposo da anni. E’ bella. La pronunciò il 12 marzo 1987, celebrando Don Orione … Continua a leggere UNA OMELIA INEDITA DEL CARDINALE JOSEPH RATZINGER RACCONTATA DA DON FLAVIO PELOSO…

SAPEVATE CHE A BENEDETTO XVI E’ STATO DEDICATO UNA TARTAN?

Una penna spuntata | Set 17, 2020 Si fa presto a dire “stoffa scozzese”, ma di per sé il tartan è composto di un senso allegorico e di uno identitario, intrinsecamente connessi fra loro: ogni disegno significa cioè qualcosa e dice l’appartenenza a un gruppo (etnico, religioso, politico…). Al Papa tedesco Matthew Newsome ha dedicato appositamente uno di questi disegni. Ovviamente è cosa nota, ma faccio una premessa per dover di cronaca: quella che noi chiamiamo riduttivamente “la stoffa scozzese” –  tartan – non è una roba fatta a casaccio secondo l’estro del momento, nata dalla combinazione casuale di colori vari “perché … Continua a leggere SAPEVATE CHE A BENEDETTO XVI E’ STATO DEDICATO UNA TARTAN?