I NOSTRI ANGELI CUSTODI ……FORSE DOVREMMO PARLARCI?

«O santi angeli custodi, riparateci sotto le vostre ali». Gli angeli custodi sono i nostri protettori per la vita, eppure vengono molto trascurati. Forse dovremmo parlare loro? Gli angeli ispirano immagini e pensieri ai loro protetti, il loro potere di intercessione è infinito. Bisognerebbe non trascurarli. La presenza di quest’essere invisibile, «sempre pronto ad ascoltare e ancora più a consolare», era una realtà concretissima per Padre Pio. Fin dalla sua infanzia – racconta il frate – lo “vedeva” e parlava con lui. «Il compagnuccio della mia infanzia», diceva lui, invitando tutti quelli che venivano a trovarlo a non dimenticare gli angeli … Continua a leggere I NOSTRI ANGELI CUSTODI ……FORSE DOVREMMO PARLARCI?

CARDINALE SARAH: c’è un attacco diabolico all’Eucaristia, che si riceve sulla lingua inginocchiati.

Il Prefetto del Culto Divino lo scrive nella prefazione al libro di Bortoli «La distribuzione della Comunione sulla mano». Gli esempi di Wojtyla, Madre Teresa e Benedetto XVI. La Comunione si riceve sulla lingua, in ginocchio. Non in altri modi. Lo sottolinea il cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti. Il Porporato lo scrive nella prefazione al libro di don Federico Bortoli «La distribuzione della Comunione sulla mano. Profili storici, giuridici e pastorali» (Edizioni Cantagalli), in cui denuncia un attacco diabolico multiplo all’Eucaristia.   La premessa del Porporato è basata sull’Angelo di … Continua a leggere CARDINALE SARAH: c’è un attacco diabolico all’Eucaristia, che si riceve sulla lingua inginocchiati.

CHI ERA JACINTA MARTO, LA PASTORELLA CHE HA VISTO LA MADONNA A FATIMA?

E’ stata canonizzata insieme al fratello Francisco il 13 maggio 2017 durante la visita di Papa Francesco in Portogallo Dopo aver parlato di Francisco Marto, che sentiva la vocazione di pregare e consolare il Signore e la Vergine Maria per i peccati degli uomini, Aleteia vi propone di scoprire Jacinta, la sua sorellina, la cui unica preoccupazione era convertire i peccatori e allontanare le anime dall’Inferno. Lucia, sua cugina, parlava con la Madonna durante le apparizioni; Francesco vedeva ma non capiva nulla; Jacinta, dal canto suo, non parlava, ma vedeva e capiva tutto. Jacinta, la vocazione Jacinta era la più piccola dei … Continua a leggere CHI ERA JACINTA MARTO, LA PASTORELLA CHE HA VISTO LA MADONNA A FATIMA?

DALL’ONNIPOTENZA ALLA CADUTA VERTICALE – Come Bergoglio riscrive la propria vita. Gli anni della “grande desolazione”

Nell’incontro a porte chiuse che ha tenuto all’inizio della Quaresima, il 15 febbraio, con i preti della diocesi di Roma di cui è vescovo, Francesco ha tratteggiato in modo inatteso il percorso della propria vita, descrivendola come una serie di “passaggi”, alcuni luminosi, altri oscuri. Ripercorriamo parola per parola questa sua autobiografia, molto istruttiva della personalità di Jorge Mario Bergoglio, nella trascrizione ufficiale che ne è stata diffusa e che rispetta il disordine della sua parlata in lingua italiana. La prima fase è di ascesa rapida e folgorante verso quella che più avanti egli definirà “onnipotenza”: “Appena ordinato, sono stato nominato superiore … Continua a leggere DALL’ONNIPOTENZA ALLA CADUTA VERTICALE – Come Bergoglio riscrive la propria vita. Gli anni della “grande desolazione”

CRISTIANO E MASSONE: EQUAZIONE IMPOSSIBILE ?

Il Vescovo di Fréjus-Toulon e autore dell’opera “Peut-on être chrétien et franc-maçon?” torna sul rapporto tra cristianesimo e massoneria. Due nozioni ontologicamente incompatibili Agnès Pinard Legry: Esistono numerosi punti di scontro tra la massoneria e la Chiesa cattolica… + Dominique Rey: Sì, tra la massoneria e l’insegnamento della Chiesa cattolica i punti di dissonanza sono numerosi. Il primo è l’esoterismo. Per i massoni la dottrina non viene trasmessa che a un ristretto cerchio di iniziati. Già nel II secolo sant’Irene aveva condannato l’eresia che costituiva lo gnosticismo, dottrina per la quale la salvezza passa per una conoscenza di Dio acquisita … Continua a leggere CRISTIANO E MASSONE: EQUAZIONE IMPOSSIBILE ?

RIECHEGGIANDO LA “VERITATIS SPLENDOR” DI GIOVANNI PAOLO II – – La «Veritatis splendor» di don Alfredo Morselli

La verità è bella, la verità è semplice, la verità risplende. Sono queste le parole che mi salgono dal cuore dopo aver letto la pubblica professione di fede in forma di giuramento che don Alfredo Morselli ha inviato al suo vescovo, monsignor Matteo Zuppi, giudicando inaccettabili le conclusioni dei vescovi dell’Emilia-Romagna circa il capitolo VIII di Amoris laetitia. Parroco di montagna nel Bolognese, don Alfredo non vuole essere contro il papa, né contro i vescovi. Semmai li vuole aiutare. È soltanto contro l’errore e l’equivoco. Il testo, suddiviso in 44 affermazioni, ruota attorno alla questione della comunione ai divorziati risposati, e … Continua a leggere RIECHEGGIANDO LA “VERITATIS SPLENDOR” DI GIOVANNI PAOLO II – – La «Veritatis splendor» di don Alfredo Morselli