FATIMA NON E’ FINITA….COSI’ DICEVA ALCUNI MESI FA BENEDETTO XVI IN UNA CONVERSAZIONE PRIVATA….DIFFICILE NON CONCORDARE……

FATIMA, APOSTASIA NELLA CHIESA, TERZO SEGRETO. UN LIBRO, UN TESTO (PRESUNTO) DI SUOR LUCIA. Oggi in Spagna esce un libro che probabilmente farà molto rumore. È di José María Zavala, giornalista e scrittore molto noto. È un libro profondamente spirituale – l’autore è un figlio a distanza di padre Pio, che cerca di far conoscere in ogni angolo del suo Paese. È un libro che chiama alla conversione, vera, profonda, in  un mondo che ogni giorno di più sembra volersi allontanare da Dio. In questa ottica bisogna considerare anche l’intervista postuma con don Gabriele Amorth in cui si parla fra … Continua a leggere FATIMA NON E’ FINITA….COSI’ DICEVA ALCUNI MESI FA BENEDETTO XVI IN UNA CONVERSAZIONE PRIVATA….DIFFICILE NON CONCORDARE……

MAX e BENEDETTO. UN PASSERO SOLITARIO RACCONTA LA GIORNATA DEL PAPA

09/04/2009 Esce per il compleanno di Benedetto XVI una nuova storia di Jeanne Perego illustrata da Donata Dal Molin Casagrande Quando la gente passa nella piazza, davanti alla Basilica di San Pietro, guarda in alto e vede sopra il colonnato che circonda la piazza un grande palazzo, con due finestre illuminate fino a tardi. Allora dice: «Là abita il Papa; le finestre sono illuminate; il Papa sta lavorando». Ma che lavoro fa il Papa? Dalla prefazione di don Damiano Marzotto Dopo il grande successo di Joseph & Chico. Un gatto racconta la vita di Papa Benedetto XVI, la scrittrice Jeanne Perego … Continua a leggere MAX e BENEDETTO. UN PASSERO SOLITARIO RACCONTA LA GIORNATA DEL PAPA

1567 PIO V PROCLAMO’ SAN TOMMASO D’AQUINO DOTTORE DELLA CHIESA ,VENNE PUBBLICATO IL NUOVO MESSALE ED IL NUOVO BREVIARIO CONOSCIUTI ANCOR OGGI …Al fine di contrastare l’immoralità dilagante fra il popolo romano, il pontefice punì l’accattonaggio e la bestemmia, vietò il combattimento di tori ed i festeggiamenti carnevaleschi, espulse da Roma parecchie cortigiane. Per sottrarre i cattolici alle usure degli ebrei favorì i cosiddetti Monti di Pietà, relegando gli ebrei in appositi quartieri della città…

    Papa San Pio V, al secolo Antonio Michele Ghisleri, nativo di Bosco Marengo (Alessandria) ove vide la luce il 27 gennaio 1504 da una nobile famiglia. Per sopravvivere fece il pastore, finché all’età di quattordici anni entrò tra i Domenicani di Voghera. Nel 1519 professò i voti solenni a Vigevano, poi completò gli studi presso l’università di Bologna e nel 1528 ricevette l’ordinazione presbiterale a Genova. Per ben sedici anni insegnò filosofia e teologia e successivamente fu priore nei conventi di Vigevano e di Alba, rigorosissimo con sé stesso e con i confratelli nell’osservanza religiosa. Nominato poi inquisitore … Continua a leggere 1567 PIO V PROCLAMO’ SAN TOMMASO D’AQUINO DOTTORE DELLA CHIESA ,VENNE PUBBLICATO IL NUOVO MESSALE ED IL NUOVO BREVIARIO CONOSCIUTI ANCOR OGGI …Al fine di contrastare l’immoralità dilagante fra il popolo romano, il pontefice punì l’accattonaggio e la bestemmia, vietò il combattimento di tori ed i festeggiamenti carnevaleschi, espulse da Roma parecchie cortigiane. Per sottrarre i cattolici alle usure degli ebrei favorì i cosiddetti Monti di Pietà, relegando gli ebrei in appositi quartieri della città…

IL PAPA E I LETTORI DI FAMIGLIA CRISTIANA (3)

Rispondeva 46 anni fa  il futuro Papa Benedetto XVI, allora quarantenne, alle “Domande ai teologi” poste dai lettori di Famiglia Cristiana desiderosi di capire e di risolvere dubbi e perplessità:  Rimettersi alla volontà di Dio che senso ha, se ognuno è libero? Sono figli di Dio solo i battezzati? Il demonio è una persona ? http://www.famigliacristiana.it/iniziative/dimissioni_papa/pdf/FC_32_70.pdf Continua a leggere IL PAPA E I LETTORI DI FAMIGLIA CRISTIANA (3)

1550 CON PAPA GIULIO III ABBIAMO IL X GIUBILEO , 1551 CONCILIO DI TRENTO ,1552 FONDAZIONE DEL COLLEGIO GERMANICO , SAN FILIPPO NERI 3 e 4 dicembre 1563 furono emanati i decreti dogmatici circa il purgatorio, il culto dei santi e delle reliquie, le immagini sacre e le indulgenze. 3° puntata

  Papa Giulio III, eletto il 7 febbraio, come sua prima iniziativa, inaugura Il 24 febbraio 1550 con l’apertura della Porta Santa della basilica di San Pietro, il X Giubileo. Per favorire i pellegrini, riporta in vigore le disposizioni sul blocco dei fitti e sulla regolazione del mercato alimentare. L’afflusso dei pellegrini viene seguito da San Filippo Neri e dalla Confraternita della Santa Trinità. Il 21 luglio 1550, inoltre, Giulio III approva definitivamente la fondazione della Compagnia di Gesù (i Gesuiti) e, nel 1552, li incita a fondare il Collegio Romano e il Collegio Germanico, destinato all’educazione dei giovani prelati … Continua a leggere 1550 CON PAPA GIULIO III ABBIAMO IL X GIUBILEO , 1551 CONCILIO DI TRENTO ,1552 FONDAZIONE DEL COLLEGIO GERMANICO , SAN FILIPPO NERI 3 e 4 dicembre 1563 furono emanati i decreti dogmatici circa il purgatorio, il culto dei santi e delle reliquie, le immagini sacre e le indulgenze. 3° puntata

LA PIU’ COMPLETA INTERVISTA, FINORA RILASCIATA, DI MONSIGNOR GÄNSWEIN….A EWTN GERMANIA

“…Il giorno della mia Ordinazione Episcopale, che è il compimento del Sacramento dell’Ordine, ed è stata celebrata da Benedetto  stesso in un atto molto solenne – forse il culto più solenne che io abbia mai sperimentato. Mi ha commosso come niente prima e dopo mai potrà commuovermi…”   Paul Badde: Buon giorno, signor arcivescovo! Mons Georg Gänswein: Buon giorno, signor Badde! Paul Badde: sono lieto di darvi il benvenuto a nome di EWTN qui alla Seconda loggia, dove voglio parlare con te del pontificato di Benedetto XVI, dal momento che sei ancora il suo segretario. In primo luogo, una domanda … Continua a leggere LA PIU’ COMPLETA INTERVISTA, FINORA RILASCIATA, DI MONSIGNOR GÄNSWEIN….A EWTN GERMANIA

BILANCIO DI UN PAPATO :QUATTRO ANNI DOPO UNA CHIESA CATTOLICA LACERATA DA PROFONDE DIVISIONI , UNA CRISI SENZA PRECEDENTI !

  Il quarto anniversario della elezione di Papa Francesco vede la Chiesa cattolica lacerata da profonde divisioni. «È una pagina inedita nella storia della Chiesa – mi dice con tono preoccupato un alto prelato vaticano – e nessuno può dire quale sarà l’esito di questa crisi senza precedenti». I mass media, che fin dall’inizio avevano espresso un massiccio appoggio a papa Bergoglio, cominciano a manifestare qualche perplessità. «Mai si sono viste tante opposizioni al Papa, nemmeno ai tempi di Paolo VI», ammette lo storico Andrea Riccardi, secondo cui, tuttavia, «la leadership papale è forte» (Corriere della Sera, 13 marzo 2017). … Continua a leggere BILANCIO DI UN PAPATO :QUATTRO ANNI DOPO UNA CHIESA CATTOLICA LACERATA DA PROFONDE DIVISIONI , UNA CRISI SENZA PRECEDENTI !