GESU’ AVEVA UN ANGELO CUSTODE ?

Il Vangelo parla dell’angelo che lo ha consolato nel Getsemani, ma Gesù aveva bisogno di un angelo custode? Sappiamo che ogni uomo ha il suo angelo custode, e quindi è giusto chiedersi se Gesù, essendo al contempo Dio e uomo, ne avesse uno.Il Vangelo ci dice che Nostro Signore venne consolato da un angelo mentre pregava in agonia nel giardino del Getsemani. Era il suo angelo custode? Chi sono gli angeli custodi? Gli angeli sono incaricati da Dio Padre di guidarci alla Patria Celeste, prendendosi cura di noi e sviandoci dai pericoli. È per questo che sono chiamati angeli “custodi”: … Continua a leggere GESU’ AVEVA UN ANGELO CUSTODE ?

IL BELLO DELLA LITURGIA :Gesù, un prototipo di bellezza abbagliante

A prescindere dallo stile o dalla tecnica di volta in volta utilizzati, dall’XI secolo in poi anche nell’arte occidentale il volto di Cristo presenta sempre le stesse caratteristiche, prototipo della bellezza scaturita dall’incontro tra il divino e la dimensione umana. Un esempio superbo è il Pantocratore dell’abside del Duomo di Monreale dove la figura di Cristo si staglia in tutta la sua bellezza abbagliante. Cristo Pantocratore, Duomo di Monreale (PA) Ecco la generazione che lo cerca, che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe. Dal Sal 23 «Chi ha visto me, ha visto il Padre», dice perentoriamente Gesù ai discepoli riuniti nel Cenacolo, … Continua a leggere IL BELLO DELLA LITURGIA :Gesù, un prototipo di bellezza abbagliante

NEL PALAZZO DI SINTRA , IN PORTOGALLO , E’ CONSERVATA UN’IMMAGINE UNICA DELLA MORTE E RESURREZIONE DI GESU’

Opera dello scultore francese Nicolas Chantereine, la scultura occupa la nicchia centrale della pala d’altare della cappella Il Palazzo di Sintra è la residenza reale medievale meglio conservata di tutto il Portogallo. Edificato durante l’era moresca di Al-Andalus sotto gli Omayyadi, la sua costruzione è iniziata nell’VIII secolo, e per la prima volta è stato menzionato e descritto dal grande geografo, botanico e storico dell’XI secolo andaluso Al-Bakri nel suo Libro delle strade e dei regni.Fu conquistato nel XII secolo dal primo re del Portogallo, Alfonso I (noto anche come “Alfonso il Grande”, o “El-Bortukali”, “il Portoghese” nella letteratura araba-andalusa), e dell’edificio moresco … Continua a leggere NEL PALAZZO DI SINTRA , IN PORTOGALLO , E’ CONSERVATA UN’IMMAGINE UNICA DELLA MORTE E RESURREZIONE DI GESU’

IL CUORE DELLA NOSTRA FEDE E’ QUALCUNO E NON QUALCOSA!

Ciò che fa la differenza tra il cristianesimo e qualunque altra religione è proprio la persona concreta di Gesù. Tutta la nostra teologia è una persona, e per comprenderla non bisogna semplicemente essere intelligenti, ma mettersi in relazione con Lui. In quel tempo, Gesù venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto: «Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi … Continua a leggere IL CUORE DELLA NOSTRA FEDE E’ QUALCUNO E NON QUALCOSA!

IL BELLO DELLA LITURGIA Trasfigurazione, “luce da luce” secondo Raffaello

La Trasfigurazione – o Metamorfosi – segna il culmine della vita pubblica di Cristo, il momento in cui, com’era già avvenuto nel Battesimo, Egli rivela la propria natura divina oltre che umana. L’opera di Raffaello Sanzio, l’ultima prima della sua morte, aggiunge una scena rispetto all’iconografia classica: la vicenda dell’ossesso indemoniato. Raffaello Sanzio, Trasfigurazione, Roma – Musei Vaticani “Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo.” Lc 9, 35   Gli autori dei Vangeli sinottici sono tutti e tre concordi nel raccontare di quando Pietro, Giacomo e Giovanni salirono sul monte Tabor insieme a Gesù che, a un tratto, si mostrò loro avvolto … Continua a leggere IL BELLO DELLA LITURGIA Trasfigurazione, “luce da luce” secondo Raffaello

IL CUORE EUCARISTICO DI GESU’ , DIO CHIEDE DI ESSERE AMATO

Nel 1921 Benedetto XV istituì la festa del Cuore Eucaristico di Gesù, da celebrarsi il giovedì dell’ottava del Sacro Cuore. Era stato il Signore stesso a chiedere di diffondere questa specifica devozione, apparendo nel XIX secolo alla mistica Sophie Prouvier: «Ho sete di essere amato nel SS. Sacramento… Il mio Cuore domanda l’amore, come il povero domanda il pane». La devozione al Cuore Eucaristico di Gesù prende le mosse da una richiesta che Gesù stesso fece alla mistica laica Sophie Prouvier il 22 gennaio del 1854 nell’Oratorio delle Suore del Rifugio, infermiere dell’Ospedale San Giacomo di Besançon. Apparendole durante l’adorazione … Continua a leggere IL CUORE EUCARISTICO DI GESU’ , DIO CHIEDE DI ESSERE AMATO

IL SACRO CUORE DI GESU’, L’AMORE CHE NON SI RISPARMIA

Nella festa liturgica del Sacro Cuore, che quest’anno cade il 28 giugno, la Chiesa ci propone di onorare il Cuore di Gesù, sia in quanto tale, sia come simbolo vivente della sua carità. Il suo culto è la quintessenza stessa del cristianesimo ed è strettamente legato alla Santissima Eucaristia: gli stessi miracoli eucaristici ci dicono che, quando Gesù ci dona il suo Corpo nell’Eucarestia, è del suo Cuore che ci nutre! – NOVENA AL SACRO CUORE DI GESÙ Pio XI, ancora cardinale, scriveva: “Il culto del Sacro Cuore è la quintessenza stessa del cristianesimo, il compendio e il sommario di tutta … Continua a leggere IL SACRO CUORE DI GESU’, L’AMORE CHE NON SI RISPARMIA