“IL MALEDETTO PECCATO CONTRO NATURA FA SCHIFO ANCHE AI DEMONI” SANTA CATERINA DA SIENA DOTTORE DELLA CHIESA COMPATRONA D’EUROPA. Secondo il Doctor Angelicus, la prima forma del peccato impuro contro natura è la masturbazione, la meno grave di tutte….

Slide_3.png
Secondo San Tommaso d’Aquino, il vizio impuro contro natura non si limita alla sola omosessualità, ma comprende tutte le forme di sessualità diverse dall’atto naturale aperto alla vita con cui si devono unire un uomo e una donna. Secondo il Doctor Angelicus, la prima forma del peccato impuro contro natura è la masturbazione, la meno grave di tutte, ma comunque da annoverare come disordine innaturale, in quanto non rispetta l’ordinazione naturale della sessualità alla relazione, consistendo appunto nel procurarsi il piacere sessuale in modo solitario.
La seconda forma, anche in ordine di gravità, è quella consistente nei rapporti sessuali contro natura compiuti tra persone di sesso diverso, non esclusi marito e moglie. E’ una fattispecie che, partendo dalle richieste di prestazioni sessuali “alternative” al rapporto naturale (che, per pudore e decenza, non è bene nominare), giunge alle vere e proprie perversioni sessuali, che – sia detto ad onor del vero – possono riguardare tranquillamente anche persone che oggi chiameremmo “eterosessuali”. Non poche sono le povere donne sposate, sia in passato che al presente, che soffrono a causa di indebite richieste da parte del coniuge, a cui, peraltro, ritengono di dover consentire in quanto mogli degli sciagurati richiedenti. Si dica chiaramente che una moglie soggetta a tali pressioni ha l’obbligo morale (grave) di rifiutarsi risolutamente, spiegando al marito che la santità della sessualità umana esige umanità e rispetto e non un approccio rozzo, animalesco o addirittura bestiale, che sporca i talami nonostante la benedizione del sacramento del matrimonio.
La terza specie è l’omosessualità, ampiamente stigmatizzata nella sacra Scrittura, in particolare nell’orrido e ripugnante delitto della sodomia. Le parole della Sacra Scrittura – e ancor più le tacite parole di Dio che rase al suolo con fuoco divorante la città di Sodoma (da cui prende il nome teologico questo vizio) – sono quanto mai eloquenti e dinanzi ad esse non si comprende come sia possibile essere giunti al grado di follia contemporanea che vede in oltre mezza Europa legalizzate le unioni omosessuali addirittura nella forma del matrimonio (con possibilità di adottare ed anche fare figli con le moderne tecniche artificiali) e nell’altra quasi metà consentite attraverso l’espediente delle unioni civili. Una situazione che purtroppo incombe con svariate forme di pressione anche in Italia, dinanzi alla quale bisogna moltiplicare preghiere e penitenze perché Dio voglia risparmiarci di assistere a questi spettacoli, che, tra l’altro, servono solo a consegnare questi nostri fratelli e sorelle (quasi tutti battezzati e quindi, come noi, veri figli di Dio) nelle mani di una vita di inferno, nonostante loro credano (e i politici vogliano far credere) l’esatto contrario. Amore, misericordia, rispetto e accoglienza incondizionata per le persone che sentono queste pulsioni; ma anche verità (la prima forma di carità) che li aiuti a riconoscere i loro comportamenti come disordinati e quindi mai leciti dal punto di vista morale nonostante empie legislazioni che illudano circa la bontà e la normalità di tali forme di vita. Questi e non altri sono gli atteggiamenti che noi cristiani dobbiamo tenere.
Più grave di tutte queste forme è l’ultima, ovvero la bestialità, consistente nell’unione tra un individuo (uomo e donna) appartenente alla specie umana con un animale. A quanto mi è dato di sapere, ahimé, nel mondo scellerato e vomitevole della pornografia questi spettacoli sono ampiamente documentati. Si ricordi che il peccato impuro contro natura è uno di quelli che “grida vendetta al cospetto di Dio”, cioè attira i suoi castighi (sofferenze e tribolazioni inviate a finalità correttiva) anche in questo mondo. Santa Caterina da Siena sosteneva che tali vizi fanno ribrezzo perfino ai demoni, che tuttavia li istigano perché portano l’uomo ad uno stato di degradazione somma. Ci aiuti il Signore a starne lontano, a confessarli bene, per specie e numero qualora, disgraziatamente, coscientemente o meno, vi fossimo caduti e a denunciarne con coraggio e fermezza la immutabile nefandezza, senza timore di apparire anacronisti o obsoleti, certi che in questa battaglia per la santa purezza Dio e la Madonna sono assolutamente con noi.
Don Leonardo Maria Pompei

27 pensieri su ““IL MALEDETTO PECCATO CONTRO NATURA FA SCHIFO ANCHE AI DEMONI” SANTA CATERINA DA SIENA DOTTORE DELLA CHIESA COMPATRONA D’EUROPA. Secondo il Doctor Angelicus, la prima forma del peccato impuro contro natura è la masturbazione, la meno grave di tutte….

  1. Sono perfettamente d’accordo con chi ha scritto questo articolo anche io ci ero cascato ma a seguito di un grave incidente ci siamo nuovamente normalizzati e a mio parere se uno crede la Madonna ci tiene sempre sotto il suo sguardo materno sta a. Noi capire .

    Piace a 1 persona

  2. Cari Fratelli non è sempre facile ammettere neanche al cospetto dell Altissimo quanto turba il cuore di alcuni peccatori.
    Tale abominio provoca sofferenze atroci al corpo ed allo spirito.
    Sono fermamente convinto comunque che Ns. SIGNORE aiuterà questi nostri fratelli caduti nel peccato a ritrovare la santa via della rettitudine.
    Sia lodato Ns. SIGNORE GESÙ CRISTO.

    Piace a 1 persona

  3. Si lo sappiamo si sa che si fa’ peccato ma se uno ha la tendenza è la pulsione verso un Uomo mica gli puoi censurare li’ ! La colpa date la al Maligno che rovina il disegno sessuale di un Uomo no che si dica sempre in questi link in tutti i Network, che è l’ uomo diventato Lucifero !! Ma dire che uno si eviti della propria natura è pari dire Aborto! È poi le Scritture si riferiscono a chi ha una moltitudine di peccati sessuali cioè Sodoma non un Uomo che coabita solo per legge solo con un’altra uomo

    "Mi piace"

  4. Si mi è capitato di legger la Bibbia il Levitico di ce che Dio dice a Mosè quei peccati che venivano fatti a quel tempo nel suo popolo nell’Antico Testamento,no al mio popolo dove abito, ma poi non si fa’ caso che c’è stata la venuta di Gesù, con il Battesimo etc.ect, che uno si debba fare una regolata del suo peccato l’ammetto ma che un sacerdote mi dica al mio paese che non è disposto a darmi piu’ l’Assoluzione perché non vuole sentire più che io gli dica nella confessione di peccare frequentemente con uomini, e preferisce fare Salotti in CHIESA nell’ufficio è assurdo,questo sarebbe il Sacerdote della Chiesa Madre di Termini Imerese (pa)

    "Mi piace"

  5. Mi deve scusare per quello che sto per dire n.1 lei non mi conosce e neanche sa se già faccio parte della Chiesa e direi che ne faccio parte però c’è gente che si sente meglio degli altri dandomi una risposta così come sta’ facendo
    Lei

    "Mi piace"

  6. Cmq preti omofobi in Italia è nel mondo ce ne sono e si sa! È dammene un poco di maskio allo stesso momento pure molta gente non si confessa più per questo! Invece di far lavorare LORO preti negli uffici della parrocchia sarebbe meglio fare sei stipendi a QUALCUNO che sbriga tutto in CHIESA e vedere di nuovo finalmente un prete tutto il giorno nel confessionale.

    "Mi piace"

  7. Caro Papa Benedetto XVI il solo fatto di sapete che Lei leggerà il mio piccolo scritto mi commuove profondamente. .Che Dio la sostenga e illumini x sempre, anche se è passato da poco il Suo natale! Tanti auguri!

    "Mi piace"

  8. Carissimo papa emerito è una gioia sapere che leggerà questo mio scritto le auguro tanta salute e la prego di ricordarmi nelle sue preghiere

    "Mi piace"

  9. Chi ha scritto questo articolo lo ha scritto con un unico proposito: fare terrorismo psicologico e infondere nei giovani dei sensi di colpa. Da quando la masturbazione o altri rapporti (coito anale o sesso orale) sono dei disordini naturali? O addirittura degli atti osceni? Poi parlate di perversioni, ma bisogna vedere che cosa intendete di preciso, poiché ci sono diverse manifestazione della sessualità; non è che il piacere sessuale viaggia in unica direzione. Nelle Sacre Scritture NON si condanna il piacere sessuale ma solo l’idolatria della carne; un conto è cercare il piacere sessuale, un altro è costruire un idolo attorno al sesso. La castità NON è un obbligo, bensì un percorso facoltativo al quale il cristiano può accedervi; il fedele che, per scelta o circostanza, decide di avviarsi in tale percorso lo fa con un unico scopo, cioè quello di elevarsi a Dio; questo comporta la rinuncia ai piaceri della carne al fine di accedere a quelli dello spirito. Voi affermate che qualsiasi fuoriuscita del seme ( provocata dall’eccitamento degli organi genitali) sia una cosa peccaminosa, giusto? Lo spreco del seme non è peccaminoso per queste ragioni: 1) il seme di per sé non è vita; 2) ad ogni eiaculazione vengono generati entro 24 ore nuovi spermatozoi. Volete che vado avanti? La masturbazione o la ricerca del sesso in sé permette di accedere a numerosi benefici; questi ultimi sono confermati dalla scienza e da numerosi medici che hanno fatto studi a riguardo. Voi chi siete per smentirli? Per quanto riguarda il matrimonio, avete detto che ci sono dei mariti che chiedono determinati rapporti alle mogli, e che queste ultime hanno l’obbligo morale di rifiutarsi. Non esiste nessun obbligo di rifiutarsi, in quanto entrambi i coniugi (e anche fidanzati) possono fare determinate cose, purché siano ambedue consenzienti. Ma quali sono i veri peccati? Quelli che addirittura fanno ribrezzo ai demoni? Ve li dico elenco: 1) la pedofilia; 2) la necrofilia; 3) la zoofilia.

    "Mi piace"

      1. Non dico che ha sbagliato, ma il suo pensiero mi sembra troppo esagerato ed estremista. Addirittura, se non erro, diceva che la masturbazione fosse seconda all’omicidio come gravità. Non solo. Altri santi paragonano il coito anale e il sesso orale come peccati imperdonabili dopo il peccato contro lo Spirito Santo. Secondo me è esagerato affermare ciò, in quanto tali atti, se fatti di comune accordo, non sono una violazione del corpo della persona; il discorso cambia se parliamo di uno stupro, dove viene meno il consenso della persona. Io non dico che i giovani d’oggi debbano buttarsi nella lussuria e ricercare un uso smodato del piacere venereo, ma non mi sembra nemmeno giusto demonizzare certe manifestazione della sessualità, soltanto perché queste ultime non hanno la finalità di trasmettere la vita. Gustare cibi e bevande non è peccato mortale, ma accedere al piacere sessuale, si. In base a che cosa? Una persona si masturba e sta bene con sé stessa; due fidanzati si amano e ricercano nuovi stimoli della sessualità: entrambi provano piacere e sono felici. Dov’è la gravità del peccato? Solo negli occhi di guarda. Il piacere sessuale, ovvero quello che si prova in ogni atto, è una cosa buona finché non diventa la tomba della nostra libertà. Concludo dicendo che il mio discorso lo applico a qualsiasi forma di sessualità (incluso feticismo o altre variazioni sessuali), fatta eccezione per la pedofilia, la necrofilia e la zoofilia.

        "Mi piace"

      2. Forse le sfuggono la Genesi ed il Levitico come il resto della Sacra Bibbia , grandi Dottori della Chiesa ci hanno lasciato le loro pietre miliari… sta a noi farle proprie
        Attenzione : si ricordi quello che disse Santa Caterina da Siena!

        "Mi piace"

      3. Secondo lei, si possono equiparare masturbazione e omicidio? No! Eppure San Tommaso d’Aquino diceva che come gravità, fosse seconda all’uccisione di un uomo. Stesso discorso si applica al coito anale o sesso orale: entrambi venivano giudicati imperdonabili, dopo il peccato contro lo Spirito Santo. Sono paragoni privi di senso, perché gli atti in sé non costituiscono peccato, se fatti di comune accordo; se viene eseguito uno stupro (e perciò manca il consenso dell’altra persona), ha senso definirli come peccati mortali. Facciamo un esempio banale: ai tempi scrivere con la mano sinistra era una cosa anti- naturale, mentre adesso non è più tale. Le dice qualcosa? Il sesto comandamento proibisce l’adulterio e non entra in merito all’intimità delle persone. La mia domanda è la seguente: perché continuare a demonizzare il sesso non finalizzato alla procreazione? Mi sembra giusto dare un limite, ovvero raccomandare di non fare un uso smodato di questo piacere, ma non proibire ad una persona di accedervi. Il piacere sessuale è una cosa buona? Si. L’uso smodato di questo piacere è una cosa buona? No, perché significa costruire attorno al sesso un idolo. Ti ringrazio per l’opportunità che mi stai dando nell’esprimere il mio pensiero.

        "Mi piace"

      4. Uffff… lo vuole capire sì o no che gli spermatozoi che lei disperde sono futuri esseri umani ? Esseri umani che secondo la sua condotta non nasceranno mai ! E che ne sa lei che magari uno di loro potrebbe essere stato in un futuro un premio Nobel o un grande compositore o un celebre chirurgo? O anche un Sommo Pontefice?

        "Mi piace"

      5. Si rende conto che, nel dire quest’affermazione, sta dicendo che uno sterile non può commettere peccato, poiché il suo seme è incapace di generare vita? Se davvero fosse come dice lei, perché la natura ci ha dato la possibilità di avere le polluzioni notturne? Anche in quel caso, quindi, si perdono degli spermatozoi, che possono essere utilizzati per generare una vita umana. Non ha alcun senso. Oltretutto stai affermando che tali atti siano gravi quanto l’aborto, e sappiamo benissimo che sono due cose ben distinte: uno è peccato mortale, perché si tratta di uccidere una vita umana; nell’altro caso, invece, non avviene ciò, perché lo sperma che viene disperso non è considerato vita umana. Ti ringrazio ancora una volta per permettermi di esprimere la mia opinione e per la tua risposta.

        "Mi piace"

      6. Non lo dico io lo dice la Chiesa una Santa Cattolica Apostolica Romana ! Se appartieni a questa fede ti comporti come tale altrimenti liberissimo di fare come vuoi : ricordati che un giorno incontrerai il Creatore e sinceramente non penso sarà accondiscendente 🤔 … per quanto mi riguarda Mai potrai convincermi del contrario ; torna a Cristo , fai il bravo !

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...