L’IMMIGRAZIONISMO È UN’ERESIA, DICE SUPER EX. E MARTINI L’HA INSEGNATA A PAPA BERGOGLIO.

Riprendiamo da Stilum Curiae un interessante articolo appena uscito dalla tastiera di Marco Tosatti. Cari amici e nemici di Stilum Curiae, oggi Super Ex scrive davvero cose da ponderare e da meditare, e da discutere. Perché il suo articolo affronta quello che appare se non un mistero, una stranezza: e cioè l’ossessione migrantista del Pontefice regnante; e vista la quantità, e la ripetitività degli interventi, credo veramente che si possa usare a questo punto, e sempre di meno in tono scherzoso, del termine ossessione. Leggete Super Ex con attenzione. L’immigrazionismo di Bergoglio è un’ eresia, insegnata da Carlo Maria Martini. … Continua a leggere L’IMMIGRAZIONISMO È UN’ERESIA, DICE SUPER EX. E MARTINI L’HA INSEGNATA A PAPA BERGOGLIO.

PAROLE CHIARE SULLA FAMIGLIA? PURTROPPO NO….Il papa che davanti al Forum delle famiglie difende la famiglia tra uomo e donna e condanna l’aborto è lo stesso che poi invita padre James Martin, paladino della causa LGBT, all’Incontro mondiale delle famiglie di Dublino….

Parole chiare sulla famiglia? Purtroppo no   Un amico mi dice: «Sarai contento ora che Francesco ha parlato a favore della famiglia formata da un uomo e una donna. Non è quello che voi “tradizionalisti” gli chiedete?». La mia risposta è molto semplice: non sono contento. E per diversi motivi. Il primo motivo è che se si è arrivati al punto da segnalare come novità e motivo di soddisfazione il fatto che il papa abbia detto qualcosa di cattolico significa che qualcosa non funziona. Il secondo motivo è che quelle parole pronunciate a braccio contengono errori e alimentano equivoci. Risentiamole. … Continua a leggere PAROLE CHIARE SULLA FAMIGLIA? PURTROPPO NO….Il papa che davanti al Forum delle famiglie difende la famiglia tra uomo e donna e condanna l’aborto è lo stesso che poi invita padre James Martin, paladino della causa LGBT, all’Incontro mondiale delle famiglie di Dublino….

ABUSI IN CILE: mons. Scicluna, stretto collaboratore di Benedetto XVI nella lotta contro la pedofilia nella Chiesa ricorda “i preziosi suggerimenti di Papa Benedetto XVI per affrontare il problema”….

Mons. Charles Scicluna, arcivescovo di Malta inviato dal Papa in missione pastorale nella diocesi di Osorno, in Cile, ha partecipato a Santiago del Cile ad un seminario di formazione presso la Pontificia Università Cattolica, organizzato dal Consiglio nazionale per la prevenzione degli abusi e il sostegno alle vittime della Conferenza episcopale del Cile; dall’Associazione cilena di diritto canonico e dal Centro Uc-Legge e religione della facoltà di giurisprudenza. Al termine ha incontrato la stampa leggendo una dichiarazione con lunghi passaggi delle parole di Papa Benedetto XVI, Papa emerito, ai vescovi d’Irlanda riguardo agli abusi sessuali nella Chiesa: “Sono ancora più tragici … Continua a leggere ABUSI IN CILE: mons. Scicluna, stretto collaboratore di Benedetto XVI nella lotta contro la pedofilia nella Chiesa ricorda “i preziosi suggerimenti di Papa Benedetto XVI per affrontare il problema”….

CARDINALE BURKE: I cattolici irlandesi “non hanno ricevuto sostegno da Roma” nella battaglia contro l’aborto.

VARSAVIA, 13 giugno 2018 ( LifeSiteNews ) – La recente spaccatura dell’Irlanda nell’agenda globalista dell’aborto e del “matrimonio” omosessuale è in parte dovuta al silenzio proveniente da Roma, ha detto il cardinale americano Raymond Burke in un’intervista la scorsa settimana al settimanale polacco ” Sieci “. “In Irlanda, durante la campagna antecedente al referendum sulla protezione della vita dei non nati, proprio come prima del precedente referendum sul cosiddetto   “matrimonio omosessuale “, la gente che combatteva in queste battaglie non ha ricevuto il sostegno di Roma”, ha detto il cardinale “e [i suoi] vescovi stessi hanno difeso i principi morali troppo debolmente”. LEGGI: ​​Il leader … Continua a leggere CARDINALE BURKE: I cattolici irlandesi “non hanno ricevuto sostegno da Roma” nella battaglia contro l’aborto.

GNOSTICISMO, ANTICA ERESIA. MA ECCO COME RICOMPARE OGGI.

Il linguaggio di papa Francesco è già stato oggetto di numerose analisi, che convergono nel riconoscergli grande efficacia comunicativa. Vi sono però due epiteti che egli applica spesso ai suoi avversari interni alla Chiesa, ma che sono incomprensibili ai più: “gnostico” e “pelagiano”. Non solo. Anche i pochi che conoscono il significato originario di questi due epiteti trovano che tante volte Jorge Mario Bergoglio li adopera all’opposto di ciò che vogliono dire. Clamoroso è, ad esempio, che egli – nel suo libro-intervista al sociologo francese Dominique Wolton – dia del “pelagiano” addirittura al matematico, filosofo e uomo di fede del … Continua a leggere GNOSTICISMO, ANTICA ERESIA. MA ECCO COME RICOMPARE OGGI.

PADRE JAMES MARTIN – Il gesuita pro LGBT invitato dal Vaticano al prossimo Incontro mondiale delle famiglie.

A Dublino un microfono per padre James Martin. Anche padre James Martin, il gesuita noto per le sue posizioni pro LGBT, sarà fra i relatori al prossimo Incontro mondiale delle famiglie, in programma il 25 e 26 agosto a Dublino con la partecipazione di papa Francesco. Nel programma ufficiale della visita l’intervento del padre gesuita è segnalato tra i momenti salienti del meeting. Tema della sua conferenza sarà vedere “in che modo le parrocchie possono sostenere le famiglie con membri che si identificano come LGBTI” (la sigla, lo ricordiamo, sta per Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali, Intersessuati o Intersessuali). Dei circa … Continua a leggere PADRE JAMES MARTIN – Il gesuita pro LGBT invitato dal Vaticano al prossimo Incontro mondiale delle famiglie.

CHIESA IN ARGENTINA: Aguer, vescovo esiliato: non piace al Papa.

L’arcivescovo de La Plata, allo scoccare del 75esimo anno di età è stato immediatamente sostituito e invitato a lasciare immediatamente la diocesi, in cui non potrà più risiedere. Una vera umiliazione. Motivo? Non andava d’accordo con papa Francesco. Dall’Argentina viene una storia che non fa piacere raccontare. Monsignor Hector Aguer, arcivescovo della seconda diocesi del Paese, La Plata, è arrivato il 24 maggio alla scadenza dei 75 anni, e ha presentato la sua rinuncia al Pontefice. Che non solo l’ha immediatamente accettata, ma ha dato anche alcune disposizioni che vedremo fra poco. È una vicenda che getta una luce poco simpatica sulle … Continua a leggere CHIESA IN ARGENTINA: Aguer, vescovo esiliato: non piace al Papa.