L’ALTRA PREGHIERA DI LEONE XIII PER PROTEGGERE LA CHIESA DAL DIAVOLO

Per la seconda metà di questo mese di ottobre, ecco una preghiera a san Giuseppe, patrono della Chiesa universale: Leone XIII ne raccomandava la recita alla fine del rosario. Nel corso di questo mese di ottobre, i cattolici sono invitati a recitare il rosario e a pregare l’arcangelo Michele utilizzando la preghiera di esorcismo di papa Leone XIII per proteggere la Chiesa dal demonio. Ma sapevate che Leone XIII teneva tanto anche al fatto che i fedeli accompagnassero il rosario con una preghiera a san Giuseppe?Insieme con la Santa Vergine e con l’arcangelo San Michele, diceva, San Giuseppe aiuta i cristiani a rispedire … Continua a leggere L’ALTRA PREGHIERA DI LEONE XIII PER PROTEGGERE LA CHIESA DAL DIAVOLO

COME IL DIAVOLO VI TENTA (E NON VI TENTA)

Dobbiamo ricordare che i nostri angeli custodi possono usare le stesse strategie a scopi positivi… e comunque Cristo ha già vinto Le persone di una certa età ricorderanno il grande comico Flip Wilson. Uno dei suoi sketch più famosi riguardava una donna che veniva rimproverata dal marito per il fatto di comprare troppi vestiti. Lei si difendeva gridando: “Me l’ha fatto fare il diavolo! È stato il diavolo a farmi comprare questo abito!”, e si lanciava in un racconto elaborato ed esilarante su Satana che la seguiva e la spingeva a comprare un nuovo vestito. La “Difesa alla Flip Wilson”, … Continua a leggere COME IL DIAVOLO VI TENTA (E NON VI TENTA)

10 INSEGNAMENTI DEL CURATO D’ARS NELLA LOTTA CONTRO IL DEMONIO

Satana voleva impedirgli di celebrare la Messa e diede fuoco alla sua camera da letto Il Santo Curato d’Ars nacque in Francia nel 1786. Era un grande predicatore, compiva molte mortificazioni ed è stato un uomo di preghiera e carità. Aveva un dono speciale per la Confessione. Per questo le persone accorrevano da ogni luogo per confessarsi con lui e ascoltare i suoi santi consigli. Per via del suo fecondo lavoro pastorale è stato nominato Patrono dei Sacerdoti. Ha anche combattuto contro il Maligno in varie occasioni, a volte anche non solo a livello spirituale. In un’occasione, mentre si preparava a celebrare la … Continua a leggere 10 INSEGNAMENTI DEL CURATO D’ARS NELLA LOTTA CONTRO IL DEMONIO

PERCHE’ TORINO VIENE DEFINITA LA CITTA’ DI SATANA?

Satanismo, triangoli magici e luoghi diabolici. Così tra leggenda e realtà si è costruito il mito del capoluogo piemontese Esiste una città di di Satana? Un luogo dove il Diavolo attecchisce più che in altri posti? Sembrerebbe di si. E questa città risponde al nome di Torino. Tra leggenda e realtà nei secoli il capoluogo del Piemonte è riuscito a farsi affibbiare l’etichetta di “città del Diavolo”. Per almeno tre motivi. 1) COVO DI SATANISTI Nel periodo 1850-1870 il governo risorgimentale piemontese si mostrava straordinariamente tollerante con tutte le forme di religiosità non cattolica o anti-cattolica, che riteneva strumentalmente utili … Continua a leggere PERCHE’ TORINO VIENE DEFINITA LA CITTA’ DI SATANA?

LA PREGHIERA CHE FA RABBRIVIDIRE IL DIAVOLO

Non la poteva sopportare e si infuria quando qualcuno la recita ora Satana disprezza profondamente gli esseri umani, ma odia soprattutto chi recita una preghiera particolare dal profondo del cuore. È una preghiera che contraddice direttamente ciò che ha detto a Dio quando ha guidato la ribellione contro di Lui. Ci sono molte tradizioni relative alla ribellione di Satana a Dio all’inizio dei tempi. Una di queste si riferisce al netto rifiuto del diavolo di servire Dio. Vari scrittori spirituali hanno interpretato questo passo di Geremia come una perfetta descrizione della caduta di Lucifero dal Paradiso: “Poiché già da tempo … Continua a leggere LA PREGHIERA CHE FA RABBRIVIDIRE IL DIAVOLO

DIAVOLO ESISTE

Che guaio aver dimenticato che il Diavolo c’è, diceva qualche anno fa padre Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa pontificia. Satana è quasi scomparso dalle omelie dei parroci, dal catechismo. Cancellato, ridotto a puro mito, a superstizione. E’ come se l’ingresso “da qualche fessura di Satana nel tempio di Dio” di cui parlò un inquieto Paolo VI negli ultimi anni di pontificato, fosse niente di più che la sensazione di un Papa stanco, tormentato, malinconico. La colpa di questo “silenzio sul Demonio”, notava ancora il frate cappuccino, è della “posizione intellettualistica che coinvolge anche certi teologi, i quali trovano impossibile credere … Continua a leggere DIAVOLO ESISTE

7 SANTUARI UNITI DA UNA LINEA RETTA.LA MISTERIOSA FEDE PER SAN MICHELE ARCANGELO

Secondo la leggenda rappresenta il colpo di spada che il Santo inflisse al Diavolo per rimandarlo all’inferno Una misteriosa linea immaginaria unisce sette monasteri, dall’Irlanda fino a Israele. E’ solo una coincidenza? Sono sette santuari lontanissimi tra loro, eppure perfettamente allineati(siviaggia.it). La Linea Sacra di San Michele Arcangelo è secondo la leggenda il colpo di spada che il Santo inflisse al Diavolo per rimandarlo all’inferno. In ogni caso è sorprendente a disposizione di questi santuari sulla linea: i tre siti più importanti Mont Saint Michel in Francia, la Sacra di San Michele in val di Susa e il santuario di Monte Sant’Angelo nel … Continua a leggere 7 SANTUARI UNITI DA UNA LINEA RETTA.LA MISTERIOSA FEDE PER SAN MICHELE ARCANGELO

COSI SANTA TERESA DI LISIEUX SCACCIO’ IL DIAVOLO DALLA SUA VITA

  Vivere in ostaggio della paura. Non solo possessioni: l’attacco del demonio può manifestarsi anche in questo modo. Come lo ha sperimentato Santa Teresa di Lisieux Come spiegano Silvio Zonin e Alberto D’Auria in “Il graffio di Satana: percorsi di liberazione” (Sugarco edizioni), dopo la perdita della mamma, a quattro anni e mezzo, Teresa non ha più lo splendore della sua abituale allegria: «Il mio carattere felice cambiò completamente: io così vivace ed espansiva, diventai timida e silenziosa, sensibile all’eccesso«, scrive lei stessa in “Opere complete. Scritti e ultime parole” (Libreria Editrice Vaticana). UNA STRANA MALATTIA Più tardi, a dieci anni, sua sorella Paolina entra nel … Continua a leggere COSI SANTA TERESA DI LISIEUX SCACCIO’ IL DIAVOLO DALLA SUA VITA

IL GIORNO IN CUI DON BOSCO VIDE I DIAVOLETTI CHE CI DISTRAGGONO A MESSA

tratto da Il giorno in cui Don Bosco vide i diavoletti che ci distraggono a Messa di Claudio De Castro | Gen 29, 2018 Una storia impressionante Don Bosco è un santo molto amato nel mio Paese [Panama, n.d.t.] per la sua vita esemplare e perché ci aiuta a comprendere la devozione a Maria Ausiliatrice, ad amarla come nostra Madre, a sapere che si prende cura di noi e a capire l’importanza dell’Eucaristia e della purezza dell’anima. Il modo in cui ha aiutato i giovani continua ad essere un esempio nel mondo. Nelle memorie biografiche di Don Bosco si narrano … Continua a leggere IL GIORNO IN CUI DON BOSCO VIDE I DIAVOLETTI CHE CI DISTRAGGONO A MESSA

COME SANT’ANTONIO ABATE SCONFISSE IL DEMONIO

articolo tratto da Aleteia      di https://it.aleteia.org/2018/01/17/come-san-antonio-abate-sconfisse-demonio/  di Philip Kosloski | Gen 17, 2018 Viveva in solitudine nel deserto ma non era solo Sant’Antonio Abate (a volte chiamato anche Sant’Antonio d’Egitto o Sant’Antonio il Grande) venne ispirato dai Vangeli a vendere tutto ciò che possedeva e a condurre una vita di solitudine nel deserto egiziano. Scelse un tranquillo eremo lontano dal mondo, ma non riuscì a fuggire completamente dal suo nemico più insistente. Il diavolo, sapendo che Antonio era un uomo molto santo e vicino a Dio, fece di tutto per osteggiarlo. Se non riusciva ad allontanarlo da Dio attraverso le … Continua a leggere COME SANT’ANTONIO ABATE SCONFISSE IL DEMONIO