DIE ZEIT – INTERVISTA ESCLUSIVA AL CARDINALE MULLER: “SONO UN PRETE, NON UN CORTIGIANO!” Gerhard Ludwig Müller era il secondo uomo più potente del Vaticano. Benedetto lo ha portato in carica, Francesco ha terminato il suo mandato. Una conversazione con il prefetto emerito sulla sua difficile relazione con il nuovo Papa, sul potere e la perdita di potere.

DIE ZEIT: Eminenza, posso chiederti come hai festeggiato la vigilia di Natale? Gerhard Ludwig Müller: La vigilia di Natale, naturalmente, ero a San Pietro. Oltre a ciò, nella famiglia leggiamo il vangelo della nascita di Cristo, abbiamo pregato e cantato canti di Natale nella buona tradizione tedesca. ZEIT: Hai predicato? Müller: Per anni sono stato invitato alla celebrazione della messa nella chiesa tedesca nel Campo Santo Teutonico il giorno di Santo Stefano a Roma. Il tema del sermone in questo giorno è il martirio di Santo Stefano, il primo martire nella storia della Chiesa. Natale non è solo storia d’amore romantico, ma anche l’inizio della storia per … Continua a leggere DIE ZEIT – INTERVISTA ESCLUSIVA AL CARDINALE MULLER: “SONO UN PRETE, NON UN CORTIGIANO!” Gerhard Ludwig Müller era il secondo uomo più potente del Vaticano. Benedetto lo ha portato in carica, Francesco ha terminato il suo mandato. Una conversazione con il prefetto emerito sulla sua difficile relazione con il nuovo Papa, sul potere e la perdita di potere.

DAL NATIONAL CATHOLIC REGISTER. Cardinale Müller: la recente mossa di Francesco è inquietante

Il cardinale Gerhard Müller definisce “inquietante” che papa Francesco abbia dichiarato formalmente l’interpretazione dei vescovi di Buenos Aires dell’Amoris Laetitia “magistero autentico”. Parlando al National Catholic Register(13 dicembre), Müller dichiara che le linee guida pastorali dei vescovi in qualunque regione “non obbligano tutti i fedeli del mondo ad accettare questa interpretazione della nota 351 come divinamente necessaria per la salvazione e credo cattolico accettato.” Müller sottolinea che un papa non può “presentare il suo personale punto di vista sulle cose perché gli altri ci credano, o forzare la loro accettazione con punizioni canoniche”. Il magistero “insegna solo ciò che è contenuto … Continua a leggere DAL NATIONAL CATHOLIC REGISTER. Cardinale Müller: la recente mossa di Francesco è inquietante

PRANZI A SAN PIETRO

Orecchiando la conversazione (a tavola) tra due vescovoni che commentano lo “scisma” di Müller di La gran sottana 3 Dicembre 2017 Domenica. Pranzo alla Taverna Angelica con conoscenti, pochi e fidati. Ecco entrare due noti vescovi della chiesa, italiani entrambi. Guardo l’orologio e capisco che sono in regola: hanno ascoltato l’Angelus papale. Si accomodano al tavolo davanti al mio, pronti a degustare i manicaretti di cui la Taverna è rinomata (non a caso è considerato il miglior ristoranti anti turisti della zona vaticana). Butto l’orecchio e sento che parlano fitto, uno argomenta e l’altro apre le braccia come se dovesse dire … Continua a leggere PRANZI A SAN PIETRO

“Le accuse di Müller? Il Papa se la ride”. Parla Francesco Antonio Grana –

La clamorosa uscita, pubblicata ieri dal “Corriere della Sera”, del cardinale Müller, ex Prefetto della Congregazione della Dottrina della Fede, che sferra un duro attacco a Papa Francesco sta facendo discutere l’opinione pubblica. Ne parliamo con Francesco Antonio Grana, vaticanista del ilfattoquotidiano.it, che ha appena pubblicato il libro dal titolo “Sedevacantisti”. Un libro importante per chi vuole saperne di più sull’attuale conflitto interno alla Chiesa Cattolica – Francesco Grana, nel tuo libro, dal titolo assai forte “Sedevacantisti”, analizzi gli anni di pontificato di Papa Francesco. Anni in cui la rivoluzione evangelica di Bergoglio ha trovato molti ostacoli e anche una opposizione, minoritaria sicuramente, ma … Continua a leggere “Le accuse di Müller? Il Papa se la ride”. Parla Francesco Antonio Grana –

SCISMA NELLA CHIESA CATTOLICA ,UNA VOCE FA TREMARE IL VATICANO : “PERCHE’ PUO’ ACCADERE DAVVERO

L’ombra dello scisma nella Chiesa cattolica è sempre più cupa e vicina. “Ricordatevi di Martin Lutero”, è il sibillino ammonimento rivolto a Papa Francesco dal cardinale tedesco Gerhard Muller, ratzingeriano di ferro e presidente della Congregazione per la Dottrina della Fede, e da altri 66 firmatari del documento che contesta le aperture del Pontefice nella sua enciclica Amoris Laetitia su fedeltà coniugale, non annullabilità del sacramento de matrimonio, morale sessuale, famiglia e riproduzione. Alla base della critica a Bergoglio, però, c’è secondo Alessandro Meluzzi sul Tempo, la tendenza del Santo Padre a rinunciare a ogni posizione chiara e netta: “Si è sempre trattato nelle sue proposizioni di affermazioni dette ma mai fino in fondo, … Continua a leggere SCISMA NELLA CHIESA CATTOLICA ,UNA VOCE FA TREMARE IL VATICANO : “PERCHE’ PUO’ ACCADERE DAVVERO

IL CARDINALE MULLER: «Mi vogliono guida di un gruppo contro il Papa»….«Si rischia una separazione che potrebbe sfociare in uno scisma. Io resto con Bergoglio, ma chi reclama va ascoltato»

«C’è un fronte dei gruppi tradizionalisti, così come dei progressisti, che vorrebbe vedermi a capo di un movimento contro il Papa. Ma io non lo farò mai. Ho servito con amore la Chiesa per 40 anni da prete, 16 anni da cattedratico della teologia dogmatica e 10 anni da vescovo diocesano. Credo nell’unità della Chiesa e non concedo a nessuno di strumentalizzare le mie esperienze negative degli ultimi mesi. Le autorità della Chiesa, però, devono ascoltare chi ha delle domande serie o dei reclami giusti; non ignorarlo o, peggio, umiliarlo. Altrimenti, senza volerlo, può aumentare il rischio di una lenta … Continua a leggere IL CARDINALE MULLER: «Mi vogliono guida di un gruppo contro il Papa»….«Si rischia una separazione che potrebbe sfociare in uno scisma. Io resto con Bergoglio, ma chi reclama va ascoltato»

TRA POCHI GIORNI, IL 31 OTTOBRE, SARANNO CINQUECENTO ANNI DAL GIORNO DELL’AFFISSIONE DELLE 95 TESI…. E a questo proposito il cardinale Muller dice: «Quella di Lutero? Non fu riforma, ma rivoluzione»

di Gerhard L. Müller C’è grande confusione oggi nel parlare di Lutero, e bisogna dire chiaramente che dal punto di vista della teologia dogmatica, dal punto di vista della dottrina della Chiesa non fu affatto una riforma, ma una rivoluzione, cioè un cambiamento totale dei fondamenti della fede cattolica. Non è realistico sostenere che la sua intenzione fosse solo di lottare contro alcuni abusi delle indulgenze o contro i peccati della Chiesa rinascimentale. Abusi e azioni cattive sono sempre esistite nella Chiesa, non solo nel Rinascimento, e anche oggi ci sono. Siamo la Chiesa santa a causa della Grazia di Dio … Continua a leggere TRA POCHI GIORNI, IL 31 OTTOBRE, SARANNO CINQUECENTO ANNI DAL GIORNO DELL’AFFISSIONE DELLE 95 TESI…. E a questo proposito il cardinale Muller dice: «Quella di Lutero? Non fu riforma, ma rivoluzione»

LA RIFORMA E LA ROMANITA’ , BENEDETTO E FRANCESCO , UN COLLOQUIO CON IL CARDINALE MÜLLER

Benedetto e Francesco, modi diversi di guidare la Chiesa, ma un unico intento, servire la Chiesa e essere pastori del Popolo di Dio. A cominciare dalle riforme. Nel volume del cardinale Müller si parla anche di questo. Vi proponiamo la seconda parte del colloquio esclusivo di Aci Stampa con il Prefetto della Congregazione della Dottrina della Fede. Eminenza, negli ultimi anni si è parlato anche troppo spesso della “ riforma della curia”. Uno dei saggi del libro parla dei criteri teologici di questa riforma. Insomma, non è solo una questione di accorpamenti? Una nuova organizzazione di alcuni Dicasteri può essere opportuna, ma non è ancora … Continua a leggere LA RIFORMA E LA ROMANITA’ , BENEDETTO E FRANCESCO , UN COLLOQUIO CON IL CARDINALE MÜLLER

IL CARDINALE MULLER sostiene di non aver votato in unanimità la relazione tedesca al Sinodo per la Famiglia 2015

Nella nostra traduzione da OnePeterFive, riprendiamo un articolo di Maike Hickson che sottolinea gli interrogativi sollevati dall’intervista rilasciata dal Card. Müller il 13 ottobre scorso al giornale cattolico tedesco Die Tagespost [qui].  Potrebbe apparire a prima vista una questione di lana caprina; ma in realtà non sarebbe altro che una nuova conferma del cosiddetto Sinodo “taroccato” e delle molteplici ambiguità a tutti i livelli [qui]. Il cardinale Müller dichiara che il suo voto alla relazione tedesca al Sinodo della Famiglia 2015 non è stato unanime. Il cardinale Gerhard Müller, ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede (CDF), continua a sorprenderci. Dopo aver … Continua a leggere IL CARDINALE MULLER sostiene di non aver votato in unanimità la relazione tedesca al Sinodo per la Famiglia 2015

MIGRANTI E AMORIS LAETITIA: Se anche Parolin e Muller chiedono chiarimenti

«È importante dialogare anche all’interno della Chiesa». Se anche il segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, manda un segnale chiarissimo al Papa vuol dire che la tensione è proprio arrivata alle stelle. Ieri Parolin era a un convegno sull’Iraq organizzato dall’Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS), ma a margine del convegno ha rilasciato alcune brevi dichiarazioni su immigrazione e Amoris Laetitia che, aldilà dei toni molto concilianti, lo mettono in rotta di collisione con papa Francesco e soprattutto con il “cerchio magico” che spinge a rapidi cambiamenti dottrinali. Sui migranti, pur negando che ci siano posizioni diverse, ha sottolineato che «Si può … Continua a leggere MIGRANTI E AMORIS LAETITIA: Se anche Parolin e Muller chiedono chiarimenti