GIÀ DAL 2014 IN UCRAINA AVEVANO REGISTRATO UFFICIALMENTE LA CHIESA DI SATANA …

Nella provincia ucraina di Cerkassy è stata ufficialmente registrata, come comunità religiosa, l’associazione dei credenti nel diavolo.

Ucraina La comunità si chiama “Bozhici” (Satanisti). Il leader degli idolatri del diavolo si chiama Serghei Neboga (Non-Dio).
È la prima e, per il momento, l’unica comunità dei satanisti in tutta l’area post-sovietica che legalmente, in conformità con la Costituzione dell’Ucraina, professano la venerazione del diavolo.
Sul sito ufficiale è stato comunicato che la notte di Valpurga, tra il 30 aprile e il 1 maggio scorso, è stata posta la prima pietra come fondamenta del Tempio di forze oscure a ridosso del Bosco Nero, luogo malfamato secondo la superstizione locale. Il Bosco Nero a volte viene chiamato Bosco del Diavolo.
Il libro di culto è stato scritto dallo stesso Neboga e s’intitola “Prassi segreta della magia nera dei popoli slavi”. Secondo l’affermazione del fondatore della chiesa del Satana la sua comunità “è un’associazione degli stregoni e delle streghe che praticano l’idolatria del diavolo”.
Neboga fa anche servizi a pagamento: diagnostica problemi e l’impatto delle forze oscure. Per risolvere “il problema” chiede la modica somma di 100 dollari. La garanzia della diagnostica corretta è del 99%.
Tra i riti offerti agli adepti ci sono messe nere, nozze nere e perfino la cancellazione del battesimo.
Secondo l’autorevole studioso e ricercatore ucraino Vladimir Rogatin, membro della Federation europeenne des centres de recherche et d’information sur le sectarisme (FECRIS), in Ucraina ultimamente “è stato rilevata la crescita dell’influenza e della presenza di diverse sette sataniche, oltre 100 comunità sataniche con oltre 2 mila adepti”.

Fonte

2 pensieri su “GIÀ DAL 2014 IN UCRAINA AVEVANO REGISTRATO UFFICIALMENTE LA CHIESA DI SATANA …

  1. L’Ucraina e’ uno stato ” sui generis “, in tutti i sensi….fanno le loro scelte, poi le ignorano e danno la colpa agli altri. Se non avevano intenzione nel 2014 di riconoscere l’ autonomia delle due repubbliche autogestite nel Donbass, dovevano essere chiari, non concederla giuridicamente e poi bombardarla per motivi futili o inesistenti. Purtroppo l’autodeterminazione, è un diritto non sempre riconosciuto nei fatti. Contraddizioni su contraddizioni, abbiamo in questo paese, organizzazioni militari di dubbia identità (richiamandosi ai ” macho Man “…) oltre che di dubbia appartenenza politica e, ciononostante, facenti parte integrante dell’esercito di stato. Ora pure la Chiesa satanica… andiamo bene. Non mi sembra che il Patriarca Kirill avesse tutti i torti, anche se Papa Francesco ha preso le distanze da lui : de gustibus….

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...