TERREMOTO IN VATICANO : BERGOGLIO CAMBIA IL VANGELO VOLUTO DA DIO !!!

“In una nuova intervista, il Vescovo Athanasius Schneider rende chiaro che la correzione privata [qui], da parte del papa, della sua dichiarazione ufficiale di Abu Dhabi secondo la quale la “diversità delle religioni” è “voluta da Dio” – correzione privata che lui stesso ha ricevuto da Papa Francesco il 1° marzo – non è sufficiente. La dichiarazione di Abu Dhabi “è ancora valida” e pertanto, afferma Schneider, “si sta proclamando un nuovo Vangelo, un Vangelo che non è quello insegnato dal Verbo Incarnato di Dio e che è stato fedelmente predicato dagli Apostoli e tramandato alla Chiesa”. “Non c’è alcun dubbio”, spiega Schneider, “che San Paolo si esprimerebbe oggi così a proposito della formula controversa contenuta dalla dichiarazione di Abu Dhabi: ‘Orbene, se anche noi stessi o un angelo dal cielo vi predicasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia anàtema!’ (Ga 1, 8)”.

Papa Francesco ha firmato il controverso “Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune” con Grande Imam Ahmad el-Tayeb ad Abu Dhabi il 4 febbraio 2019.

“A oggi, né il papa né alcun ufficio della Santa Sede che parli a suo nome ha fatto una correzione pubblica con riferimento esplicito ai passi dubbi concernenti la ‘diversità delle religioni’” contenuti nella dichiarazione di Abu Dhabi, spiega Schneider in un’intervista a Gloria.tv. “Pertanto”, egli conclude, “la formula riguardante la diversità delle religioni è ancora valida”.

Nell’intervista, il Vescovo Schneider fornisce ulteriori dettagli sui vari sviluppi relativi alla sua discussione con Papa Francesco sulla dichiarazione di Abu Dhabi.

Egli ribadisce che la correzione datagli dal papa durante un’udienza il 1° marzo è solo di “carattere privato”, e spiega che lo stesso giorno egli ha consegnato al papa una lettera chiedendogli di “revocare” l’affermazione sulla “diversità delle religioni”. Il 5 marzo Papa Francesco ha risposto via lettera al Vescovo Schneider affermando che nel documento di Abu Dhabi l’espressione “è voluta da Dio” si riferisce alla “volontà permissiva di Dio”.

“Pertanto, il 25 marzo ho scritto un’altra lettera personale”, racconta Schneider. In quella lettera egli ha chiesto al papa di ripetere “pubblicamente a tutta la Chiesa” quanto gli aveva detto e scritto in privato, “perché la confusione sulla verità del fatto che la fede in Gesù Cristo come unico Redentore dell’umanità è l’unica religione direttamente e sicuramente voluta da Dio cresce quotidianamente nella Chiesa”. (Ci si chiede come potrebbe reagire il Grande Imam Ahmad el-Tayeb a una tale correzione della dichiarazione di Abu Dhabi.)

Alla domanda se Papa Francesco abbia parlato esplicitamente della “volontà permissiva di Dio” a proposito della diversità delle religioni durante l’udienza generale del 3 aprile e se il papa non abbia in questo modo “rimosso il problema”, il Vescovo Schneider replica: “Con questa formula Papa Francesco non fa un riferimento diretto al passo alquanto discusso della dichiarazione di Abu Dhabi”. Inoltre, afferma il prelato, egli non menziona alcun insegnamento esplicito che affermi che la fede in Gesù Cristo “è l’unica religione sicuramente voluta da Dio”. Il Vescovo Schneider riferisce che Papa Francesco gli ha inviato di persona una copia dell’affermazione fatta durante l’udienza generale del 3 aprile. Ma aggiunge che anche se questa dichiarazione del 3 aprile può essere considerata un “piccolo passo avanti”, si dà ancora il fatto che “la dichiarazione che è in sé scorretta e che si trova nel documento di Abu Dhabi continua a rimanere intatta senza nessuna chiara e autentica correzione proveniente dalla Chiesa” e che “si sta anzi diffondendo sempre di più insieme alla sua formulazione oggettivamente erronea”.

“Così”, afferma il Vescovo Schneider, “la verità dell’unicità di Gesù Cristo come Redentore dell’umanità e, di conseguenza, la fede in Lui intesa come unica religione voluta da Dio vengono relativizzate. In questo modo aumenta sempre di più il pericolo che l’essenza dell’intero Vangelo e, con essa, quella del depositum fidei [deposito della fede] vengano negate”.

Di fronte alla crescente relativizzazione dell’“unicità del Nostro Signore e Redentore Gesù Cristo”, spiega il prelato, è oggi ancora più importante che “l’intera Chiesa e, per primo, Papa Francesco” parlino apertamente di questo tema. “Il documento di Abu Dhabi, tuttavia, non ha aiutato la missione principale della Chiesa”.

Egli fa anche notare che il 21 febbraio 2019 il Consiglio Pontificio per il Dialogo Interreligioso ha inviato una lettera “a tutte le università della Chiesa” con l’esplicita richiesta di diffondere a tutti i livelli i princìpi contenuti all’interno del documento di Abu Dhabi. La lettera cita anche il passo controverso sulla diversità delle religioni. [Riportiamo di seguito gli interventi al riguardo]

Se ne parla nella Lettera Aperta ai Vescovi : Punto VII e (A) 12.;

“Il più terribile scisma che il mondo abbia mai visto” – Roberto De Mattei

Card Burke, La dichiarazione del Papa che Dio vuole “la diversità delle religioni” “è erronea”;

Il Papa chiede ai centri di formazione e alle università di diffondere la sua tesi che “la diversità delle religioni” è “voluta da Dio”;

Una pace che rinnega Cristo e la nostra Fede, senz’alcun anelito di evangelizzazione, è il suicidio della Chiesa cattolica cui non è estraneo quello della nostra civiltà;

Mons. Athanasius Schneider, Il dono della filiazione Divina. La fede cristiana: l’unica valida religione e unicamente voluta da Dio;

Josef Seifert: Gravi preoccupazioni per il documento di Abu Dhabi firmato da Papa Francesco;

Iosef Seifert punta alle orrende conseguenze della Dichiarazione di Abu Dhabi;

Mons. Schneider e l’ambigua correzione parziale di “Dio vuole la pluralità di religioni”;

Don A.M.Morselli spiega che l’unica vera religione è Gesù Cristo

Parlando delle conseguenze dell’ulteriore diffusione del documento di Abu Dhabi senza correzioni, il Vescovo Schneider sottolinea che esso “relativizzerà” ulteriormente “l’unicità del Nostro Signore e Redentore Gesù Cristo, e con essa anche l’essenza del Vangelo e della Divina Rivelazione”.

Nelle sue ultime frasi, il Vescovo Schneider esprime il suo “ardente desiderio” che ogni giorno “un numero sempre più grande di voci di vescovi, sacerdoti e fedeli si innalzi per chiedere al papa rispettosamente e con amore di correggere senza ambiguità la dichiarazione contenuta nel documento di Abu Dhabi”.

[Traduzione di Chiesa e post-concilio]

https://roma-perenne.blogspot.com/2019/05/il-vescovo-schneider-dichiara-che-il.html?fbclid=IwAR1YumI2qgnoSqlYvLvDANEhi94m75U7551dBXbCkovuFqbnKU9grra43dw

7 pensieri su “TERREMOTO IN VATICANO : BERGOGLIO CAMBIA IL VANGELO VOLUTO DA DIO !!!

  1. Mons. Shneider perché prima afferma “che San Paolo si esprimerebbe oggi così a proposito della formula sottoscritta da Bergoglio ad Abu Dhabi: ‘Orbene, se anche noi stessi o un angelo dal cielo vi predicasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo predicato, sia ANATEMA !’ (Ga 1, 8)”.
    Ma poi si ostina a riconoscere l’impostore ANATEMA quale vicario di Cristo? Non si rende conto di nomimare il nome di Dio invano?
    Mons. Shneider al n. 154 del Catechismo Maggiore è scritto che “CHI NON RICONOSCE IL PAPA STABILITO DA CRISTO È FUORI DELLA CHIESA❗️

    Dunque, perché non riconosce il vero papa Benedetto XVI che pur rinunciando all’esercizio attivo,(per sede impedita) non ha mai RINUNCIATO IL MUNS PETRINO?
    Perché di ostina a militare nella cattedra iniqua dell’impostore contro quella LEGITTIMA di Pietro?

    Io da più di un mese non posso più partecipare alle messe o alle adorazioni in latino, dove i sacerdoti INNEGGIANO in faccia a Cristo-Dio il nome del VICARIO DI SATANA =BERGOGLIO❗️

    Io non posso più partecipare a queste BESTEMMIE E A QUESTE MESSE SACRILEGHE CELEBRATE NON IN COMUNIONE COL LEGITTIMO PAPA BENEDETTO XVI, ma con l’impostore❗️

    DOV’È LA VOSTRA COMPASSIONE?

    "Mi piace"

  2. Grazie per aver pubblicato il mio commento – APELLO ACCORATO!
    Voi mi rispondete che fino a quando la formula di consacrazione è valida la S. Messa è valida.
    Ma questo NON corrisponde affatto a quanto insegnato dal Magistero Infallibile di tutti i papi, compreso papa Benedetto XVI:
    Joseph Ratzinger:
    👑 11. L’UNITÀ della CHIESA, al servizio della quale si pone in modo singolare il MINISTERO del SUCCESSORE di PIETRO, raggiunge la più alta espressione nel SACRIFICIO EUCARISTICO, il quale è centro e radice della comunione ecclesiale; COMUNIONE che si fonda anche NECESSARIAMENTE SULL’UNITÀ dell’ EPISCOPATO.
    Perciò, « OGNI CELEBRAZIONE DELL’EUCARISTIA è FATTA in UNIONE NON SOLO CON IL PROPRIO VESCOVO MA ANCHE CON IL PAPA, con l’ordine episcopale, con tutto il clero e con l’intero popolo.
    Ogni 🌟VALIDA CELEBRAZIONE DELL’EUCARISTIA esprime questa UNIVERSALE COMUNIONE con “PIETRO” e CON L’INTERA CHIESA, oppure oggettivamente la richiama », come nel caso delle Chiese che non sono in piena comunione con la Sede Apostolica.

    http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19981031_primato-successore-pietro_it.html

    VERITÀ di fede ribadita anche da papa San GPII:

    .. poiché « il Romano Pontefice, quale SUCCESSORE DI PIETRO, è il PERPETUO e visibile principio e FONDAMENTO dell’unità sia dei Vescovi sia della moltitudine dei fedeli »,82 LA COMUNIONE CON LUI è UN’ESIGENZA INTRINSECA DELLA CELEBRAZIONE del “SACRIFICIO EUCARISTICO” .
    Di qui la grande “VERITÀ” espressa in vari modi dalla Liturgia:
    🌟« Ogni celebrazionedell’Eucaristia è fatta in UNIONE non solo con il proprio Vescovo ma anche CON IL PAPA, con l’Ordine episcopale, con tutto il clero e con l’intero popolo.
    🌟Ogni “VALIDA” CELEBRAZIONE DELL’EUCARISTIA esprime questa universale COMUNIONE CON PIETRO e con l’intera Chiesa..

    https://www.vatican.va/holy_father/special_features/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_20030417_ecclesia_eucharistia_it.html

    O forse non è più vero che GESÙ CRISTO ha affidato il compito di custodire il deposito della VERITÀ solo a Pietro e ai VESCOVI E SACERDTI A LUI UNITI ?????

    Io comunque avevo parlato di ADORAZIONE E MESSA SACRILEGA perché non si può IMNEGGIARE IL NOME del Vicario di satana. E celebrare il SANTO SACRIFICIO di un CRISTO che ancora si rende presente, in comunione col vicario di satana è celebrarlo in comunione con SATANA. E QUESTO È UNA PROFANAZIONE GRAVISSIMA PER LA GLORIA DI LUCIFERO.

    E i sacerdoti non possono e non devono più obbligare i fedeli a partecipare a TALI MESSE SACRILEGHE ❗️
    Ergo:
    … 🌟 siccome il SUCCESSORE di PIETRO è “UNO” solo, in primo luogo, è certa ed evidente la
    *NECESSITÀ DELL’UNIONE dei vescovi col “SUCCESSORE” di PIETRO; poiché, sciolto questo vincolo, necessariamente si scioglie e si DISPERDE LA stessa MOLTITUDINE dei CRISTIANI , così da non poter formare in alcun modo “UN SOLO CORPO” e “UN SOLO GREGGE.” La SALUTE della CHIESA dipende dalla dignità del SOMMO SACERDOTE, e 🌟SE NON GLI SI DÀ UN “POTERE” SPECIALE e “SUPERIORE” a TUTTI, vi saranno NELLA CHIESA tanti SCISMI, quanti sono i sacerdoti❗”

    http://www.vatican.va/content/leo-xiii/it/encyclicals/documents/hf_l-xiii_enc_29061896_satis-cognitum.html

    Capito?
    È giunto il tempo di cacciare i nemici con la frusta e ridare il potere al LEGITTIMO SUCCESSORE DI PIETRO “RICONOSCENDO” pubblicamente BENEDETTO XVI QUALE UNICO DEPOSITARIO DEL MUNUS PETRINO ( mai revocato) ❗️

    Grazie per l’attenzione.

    "Mi piace"

    1. Le risponderò con le parole di Beato : FULTON SHEEN, che ritengo essere Santo , “Alcuni Papi Dio ce li dona, altri , ce li infligge”. Confido in Dio misericordioso . Si ricordi solo una cosa : Dio ha permesso a Bergoglio di salire sul soglio Petrino ! Mediti su questa frase di una misera persona quale sono … Arriveranno tempi ben peggiori : ordunque si nutri del Preziosissimo Corpo del Divinissimo Figlio Cristo nostro Signore Gesù . Un abbraccio

      "Mi piace"

      1. Se CRISTO ha stabilito per sempre papa Benedetto XVI come suo vicario, e ha permesso che satana occupasse invalidamente il suo trono, TUTTAVIA IL “MUNUS” PETRINO LO HA RISERVATO SOLO AL LEGITTIMO PIETRO:
        BEBEDETTO XVI, che mai ha revocato❗️ (27 -2 – 2013)

        E chiunque riconosce Bergoglio come legittimo papa non solo bestemmia, non solo è fuori della Chiesa di Cristo,
        ma è anche un PASTORE MERCENARIO che delle pecore abbandonate non importa nulla!

        E se la MASSONERIA ECCLESIASTICA continua a dostruggere le anime è grazie ai GIUDA che lo rovonoscono PAPA e obbediscono ai vescovi apostati a lui uniti.

        Cercate di capire che la MAGGIORE RESPONSABILITÀ della diramazione del MALE nella Chiesa non è di BERGOGLIO e mafia, ma dei vescovi e dei sacerdoti DISERTORI a lui uniti❗️

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...