GESU’ E’ APPARSO AI SUOI APOSTOLI MENTRE ERANO CHIUSI IN CASA

web3-jesus-knocking-door-flickr

Gli apostoli avevano paura ed erano soli. Si erano isolati dal mondo, ma Gesù è apparso loro comunque

Dopo l’arresto di Gesù nel Giardino del Getsemani la maggior parte dei suoi apostoli si è dispersa, temendo di subire la stessa sorte. Pietro è arrivato al punto di negare di conoscere Gesù per evitare di essere catturato.Erano spaventati, incerti sul futuro, e dubitavano che Gesù fosse il Messia. Anziché riprendere la loro vita abituale, si sono allontanati dalla vita sociale e hanno scelto di isolarsi.

Nella loro ansia, Gesù è apparso loro offrendo la sua pace:

“La sera di quello stesso giorno, che era il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, Gesù venne e si presentò in mezzo a loro, e disse: «Pace a voi!»” (Giovanni 20, 19).

Perfino dopo quel primo incontro con Gesù risorto, gli apostoli hanno portato avanti la loro quarantena finché Egli non è apparso per la seconda volta:

“Otto giorni dopo, i suoi discepoli erano di nuovo in casa, e Tommaso era con loro. Gesù venne a porte chiuse, e si presentò in mezzo a loro, e disse: «Pace a voi!»” (Giovanni 20, 26).

Quando ci sentiamo soli e isolati, magari perfino in quarantena, dovremmo rileggere questo passo evangelico e immaginare di essere lì.

Pensiamo per qualche istante di essere chiusi in quella stanza in cui si trovavano gli apostoli. Tutti loro esprimevano sentimenti di paura e ansia per via degli eventi che avevano appena avuto luogo.

In mezzo a tutta questa ansia, Gesù attraversa le porte chiuse ed entra nella stanza. Le sue prime parole, prima di qualsiasi tipo di saluto, sono “Pace a voi”.

Gesù porta la pace a chi è chiuso in casa, vuole calmare il nostro cuore e alleviare i nostri timori. Sa che abbiamo paura, e ci offre la sua pace.

Tutto quello che dobbiamo fare è accettare il suo dono di pace nel nostro cuore chiuso. Nei periodi di isolamento, il nostro cuore deve spalancarsi al suo amore e alla sua pace, permettendo a Gesù di dimorare in esso, rassicurandoci sul fatto che Egli controlla la situazione, indipendentemente da quello che sta accadendo nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...