DON NICOLA BUX: NELLA CHIESA SI AFFERMA LA DITTATURA DEL PENSIERO UNICO,UN NUOVO STALINISMO IN GUANTI GIALLI

Gentile Direttore,


sull’ultima vicenda dell’Istituto Giovanni Paolo II per gli studi sul Matrimonio e la Famiglia, è il caso di evidenziare l’arretramento avvenuto nella Chiesa, a confronto col Medioevo, nel quale si facevano le dispute teologiche tra francescani e domenicani, sulla base di chi aveva più argomenti per vincere. Siamo arrivati ai metodi staliniani con i guanti gialli. Non c’è più confronto, disputa, nella Chiesa. Se non la pensi come il capo, sei individuato, catalogato ed escluso. E’ l’effetto nefasto dell’ideologia del dialogo, che va bene finché la pensi come chi lo predica.

A conferma, poi, del pluralismo e della sinodalità, ecco il licenziamento di professori ordinari che vengono privati per ragioni ideologiche della loro cattedra.

Cosa succederebbe in qualsiasi altra università se si facesse questo?

Quale prestigio accademico resterà al Giovanni Paolo II? (la domanda non è solo se continuerà ad essere un’istituzione universitaria ispirata da Giovanni Paolo II, ma se continuerà ad essere un’istituzione universitaria).

Tutto questo pesa in maniera singolare sul preside, in quanto uomo dell’Accademia che presiede quest’operazione: certamente non ha agito ex sese ma dietro ordine superiore.

In modo brutale o con motivazioni inconsistenti, sta avvenendo altrettanto nei Seminari, nelle Facoltà, nelle Congregazioni e nei Dicasteri romani.

Il paradosso è che si propaganda il dialogo ecumenico e interreligioso all’esterno, mentre si afferma la dittatura del pensiero unico all’interno.

Molti si chiedono – sempre in nome della sinodalità e del pluralismo – :non si dovrebbe promuovere il confronto tra tutti i battezzati, in specie tra tutte le categorie di teologi? Un confronto che abbia come riferimento il pensiero cattolico, secondo la massima di S.Vincenzo di Lerins:”quello che sempre, dovunque e da tutti è stato creduto”?

Forse sta venendo il tempo in cui ci si deve alzare in piedi e muovere verso san Pietro, da ogni parte del mondo, per denunciare il novello ‘latrocinium ephesinum’.Mi spiego. Il secondo concilio di Efeso del 449, noto tra i teologi cattolici e ortodossi come il latrocinium Ephesi o brigantaggio di Efeso (in lingua greca Ληστρική τηςΕφέσου), fu un concilio ecclesiastico cristologico. A seguito dei contrasti insorti in esso  sulla persona di Gesù Cristo, e soprattutto di quello successivo di Calcedonia (451) le chiese cristiane si divisero in calcedoniane e pre-calcedoniane.

Sembra di dedurre che, dopo il prossimo sinodo, si dichiarerà superato Gesù Cristo, perché pare che l’Amazzonia e qualche altra ‘regione europea’, non ne abbia più bisogno per la salvezza, perché sta bene come sta. Intanto si dichiara superata la “teologia morale” del matrimonio e famiglia voluta dal Signore, che Giovanni Paolo II difese e diffuse, pagando di persona. Perciò siamo ai prodromi del latrocinio efesino. Allora, seguiamo Benedetto XVI che ha espresso solidarietà al preside defenestrato, e immaginiamo papa Francesco quanto sia contrariato da tutto ciò, malgrado tutte le sue esortazioni al pluralismo, alla parresia e alla sinodalità.

Perciò corriamo ai ripari, in primis docenti e studenti del Giovanni Paolo II, prima che sia troppo tardi.Tutti a san Pietro!

Cordiali saluti

in Domino Iesu

don Nicola Bux

da Stilum Curiaedon-nicola-bux

13 pensieri su “DON NICOLA BUX: NELLA CHIESA SI AFFERMA LA DITTATURA DEL PENSIERO UNICO,UN NUOVO STALINISMO IN GUANTI GIALLI

    1. Sono d’accordo e condivido pienamente il pensiero di Don Nicola Bux.
      Purtroppo noi cattolici notiamo una perdita di Fede proprio tra gli alti livelli ecclesiastici.
      Vogliono distruggere il Crustianesimo
      Se il pontificato di Bergoglio continua con questa dittatura mascherata, penso ci sarà uno Scisma

      "Mi piace"

  1. Scusate la semplicita’ del mio pensiero ma sembrate il giverno italiano di ora: sempre in lite!
    Ma voi siete la Chiesa, cosa deve pensare una povera persona come me?

    "Mi piace"

  2. Tutto è doloroso ma la colpa sta in chi fin dall’inizio ha voluto tralasciare ogni cosa, per paura di perdere ciò che aveva acquistato non pensando a Cristo.

    "Mi piace"

  3. Un papa che si caretterizza su migranti che scappano migranti ecomici 85% ma niente condanne a chi sfrutta l, Africa promuovendo una fuga di massa, nessun pensiero x i bimbi le donne I vecchi che restano in zone di guerra mentre i giovani scappano. Nessun pensiero di sostenere le missioni nessun pensiero su i bisogni di medicine ospedali pozzi etc più che solidarietà x i poveri sembra una ideologia la stessa della sx. Nessu. Pensiero sulla povertà avanzate italiana ma solo anatemi x la chiusura dei porti come fossimo in grado di sopportare tale massa di migranti. Vedi stazione e altro dove senza tetto e mancanza di igiene una volta entrati la solidarietà svanisce. Come pure la sx. Sembra più che altro del pensiero di fondare una unica religione tra cristiani e Maometto. Dico sembra una sensazione x carità. Ma le geste e le parole ci portano a pensare. Niente come cristo unico pastore della salvezza e unica porta della redenzione. Sembrerebbe che maometto sia uguale a Gesù sulle parole che si intendono, x carità dico sembrano. Chissa

    "Mi piace"

  4. Nella chiesa è stato sempre così. Papa Wojtyla è stato un papa con molti lati oscuri, un assolutista fanatico. Ha stretto la mano a Pinochet e a tanti altri dittatori. Nella chiesa non c’è pluralità di pensiero, non ci sarà mai. La chiesa non è una democrazia. Ogni papa è re e fa come vuole.

    "Mi piace"

  5. Leggete l’Apocalisse, questi sono i tempi. Guardate cosa ha detto la Madonna a Fatima. Siamo nella grande apostasia. Bergoglio non crede a Gesù Cristo, lui è un politico marxista che creerà una grande chiesa a misura d’uomo in cui tutti saranno dentro, dai protestanti ai mussulmani. Ma questa non è la chiesa di Cristo e Cristo manderà un grande castigo. Non lo dico io, è scritto….il Vangelo è salvifico solo se lo accettiamo integralmente, non si può cambiarlo, deformarlo, politicizzato. Ma l’inferno esiste anche per i vescovi che dicono che non c’è.

    "Mi piace"

  6. Sono sempre d’accordo anzi d’accordissimo con quanto scrive e dice don Bux e lo ringrazio per le sue chiarificazioni, del sì sì no no, non come dice il Vangelo

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...