QUANDO DUE PAPI VIVONO PORTA A PORTA

schermata-2018-12-21-alle-19_1545417580

Questo non è mai successo prima – ed è stato normale per sei anni: due papi che sono vicini e  amici. Francesco e Benedetto vivono entrambi in Vaticano. Uno governa, l’altro è in pensione. Come funziona? Il nostro editorialista Gudrun Sailer lancia il time-lapse.

Periodi con diversi papi che vivevano allo stesso tempo erano in genere poco attraenti per il cristianesimo. Ciò vale in particolare per le sezioni antipapi: Ogni due o tre potenti capi della chiesa lottato per il controllo – un ambiente che probabilmente non ha aiutato a far avanzare il messaggio cristiano di pace nel mondo. Lo slancio fu disastroso anche dopo le pacifiche dimissioni del Papa, come nel caso di Celestino V, che abdicò nel 1294 pochi mesi dopo la sua elezione. Suo successore fu  Bonifacio VIII . 

Come puoi vedere, lo stile è cambiato da 700 anni nella storia della chiesa. Benedetto XVI. dimesso il 28 febbraio 2013 , il 13 marzo è arrivato il fumo bianco, e Francesco  è stato eletto. Da allora ci sono stati concessi due papi anni di un nuovo tipo. Mai prima d’ora ci sono stati due pontificati viventi ben disposti l’uno verso l’altro, che vivono a distanza ravvicinata l’uno dall’altro, che spesso si scambiano idee e non tentano in alcun modo di confermare in alcun modo congetture sulle riserve reciproche.

Benedetto e Francesco sono i primi due papi che si incontrano vivi.  Il 23 marzo 2013, Papa  Francesco in elicottero ,si reco’ a residenza estiva papale Castelgandolfo, dove già Benedetto lo stava aspettando. Davanti all’elicottero bianco due uomini con i capelli bianchi, le tonache bianche e gli zucchetti bianchi si abbracciavano. Nella cappella della casa si inginocchiavano fianco a fianco sulla panchina imbottita di bianco (c’era solo una poltrona bianca). Due papi, insieme in preghiera.

Due papi, tre appartamenti

Nella Città del Vaticano, Francesco e Benedetto sono  vicini da  anni.  La nuova formula a: due papi, tre appartamenti. Benedetto vive come Emerito  nei Giardini Vaticani, circondato dalle Memores e dal   e il suo segretario privato di fiducia l’Arcivescovo Georg Gänswein. L’ex convento  Mater Ecclesiae sembra una delle poche posizioni possibili per un papa emerito  schermato dietro le pareti, in Vaticano, l’afflusso di curiosi e il deflusso delle informazioni possono essere regolate . Benedetto, ora 92, è sempre stato un tranquillo, carattere riservato .

Francesco, d’altra parte, ha evitato l’appartamento papale perché sentiva che era una rottura con tutta la sua vita passata come pastore e vescovo di risiedervi. Già a Buenos Aires preferiva vivere in una stanza attigua invece che nella residenza ufficiale dell’arcivescovo. L’appartamento in Vaticano sembrava un “imbuto sottosopra”: grande e con una piccola porta, quasi nessuno può entrare.  Francesco si sente meglio nel trambusto della pensione di Santa Marta, che ha scelto come sua residenza. Anche se l’arrangiamento su misura “mini-suite, pensione completa (buffet), per la vita” oggi sembra normale, questa decisione pontificia di sei anni fa è stata, a dir poco, un’esplosione.

Sappiamo che Francesco  a Natale, Pasqua  e Beedetto s’incontrano   . Si sa che si scrivono lettere e che Francesco  cerca il consiglio dell’anziano in questioni difficili. Lo invita alle grandi masse papali, alle quali l’emerito ha partecipato . La Porta Santa della Misericordia nella Basilica di San Pietro, la prima nel 2015 come il primo Francesco, poi il suo predecessore. L’umiltà e la saggezza di Benedetto lo hanno colpito profondamente, ha detto il Papa regnante di Benedetto , “è un piacere condividere idee con lui” ed è bello “avere un nonno saggio in casa”. Prima dei media che lo hanno accompagnato in Arabia, Francesco ha elogiato il vecchio papa come un forte ecclesiastico, che aveva intrapreso un’azione decisiva contro i crimini di abuso.

Certo, il pubblico della chiesa è ancora più interessato alla tradizione: cosa dice Benedetto di Francesco? Che ne pensa di un vecchio Papa , che pensa al suo successore con la camicia, che preferisce vedere la chiesa polverosa e ammaccata nell’azione piuttosto che affascinante nel garage?

“Una nuova freschezza nella chiesa, una nuova allegria”

Ecco il ritrovamento di alcune rabbia. Benedetto piace di Francesco  che i termini di cose in modo diverso se stesso “una nuova freschezza nella chiesa, una nuova gioia, un nuovo carisma che fa appello alla gente”, elogia Francesco  “Le recenti discussioni” con Peter Seewald , un libro per il suo aspetto, molti sono rimasti sorpresi perché pensavano che Benedetto avrebbe punto non dirlo pubblicamente – ma ha fatto poi più spesso. Con Francesco si trattava di un rapporto “meravigliosa paterno-fraterno”, “Paterno meravigliosamente-fraterno” che ha parlato sensibile Benedetto ha descritto la simbiosi sul colle Vaticano in un’intervista che ha concesso Elio Guerriero e . E con calma ha parlato di “continuità interiore tra i due pontificati”. 

Diversi stili sì, differenze no. I due apprezzano e si difendono a vicenda. Per quanto posso vedere, nessuna dichiarazione o azione dei “due papi anni” dal 2013  I timori di una parte o l’opposizione di due papi in Vaticano non sono messi a tacere ovunque. In alcuni luoghi, continuano felicemente a sciabordare 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...