GLI AUGURI DI NATALE DEL PREFETTO DELLA CASA PONTIFICIA E SEGRETARIO PARTICOLARE DI SUA SANTITA’ BENEDETTO XVI, L’ARCIVESCOVO GEORG GANSWEIN

L’anno 2018 potrebbe passare alla storia come “annus horribilis”, l’anno in cui la Cina, con la generazione di un “designer baby”, è stata in grado di intervenire in modo decisivo nell’ordine di creazione di Dio. Tuttavia, alla vigilia di Natale, ogni ateo riceverà automaticamente le proprie lettere con scritto l’anno 2018, contando gli anni trascorsi dal giorno in cui, a Betlemme, il creatore del cielo e della terra vide la luce del giorno come un bambino. La nascita di Cristo è il punto di riferimento della nostra storia per eccellenza. 

È una meraviglia incredibile quello che Dio ha fatto, eppure è – insieme con l’annuncio di questa nascita dell’Arcangelo Gabriele a Maria – il cuore del nostro vangelo. Il Re dell’Universo ha preso la nostra natura. Un atto d’amore più grande è inimmaginabile. Pertanto, questo è purtroppo interpretato da molti e in molte altre religioni come un’imposizione provocatoria fino ad oggi. In tutto il mondo, la persecuzione dei cristiani è impensabile senza questa sfida alla mente. Tuttavia, nessuna nascita ha mai cambiato il mondo come quello del bambino sacro di Betlemme. E nessuno l’ha resa più bella e più umana di questo miracolo nella Vergine Maria, nel cui corpo maturò il Redentore del mondo.

Ciò non può essere compreso, questo può essere ammirato solo, preferibilmente con gli occhi grandi dei bambini. E questo Natale invita come nessun altra festa in questo mondo. Per me personalmente, è anche il ricordo di quei giorni in cui eravamo sotto le candele dell’albero decorato, davanti alla culla per la prima volta con cuori pulsanti, e che la fiducia di base per il padre e la madre che ci aveva dato tutto questo – come un preludio di quei doni che altrimenti erano stati  preparati per noi. E così dobbiamo immaginare il Natale in totale: Dio come un preludio ad un mondo e una vita piena di doni che non avremo mai potuto sognare. Qui abbiamo imparato per la prima volta che cosa significa che siamo stati creati a sua immagine, quello che la Bibbia aveva espresso nella sua storia della creazione.

Chi vuole vedere ciò che ha reso l’Europa grande e bella e amabile, e ciò che il “C” degli ultimi partiti cristiani deve quindi guardare in questo presepe. Chiunque voglia capire perché milioni di persone si alzano e fuggono nella loro angoscia verso l’Europa e non in Cina, ha bisogno di guardare a questo bambino, a cui si deve la fondazione più importante del nostro mondo occidentale, che è stato progettato in modo diverso con i suoi sistemi sociali, la sua voglia di libertà e l’inviolabile dignità umana nelle suegeorg g. costituzioni. 

“Allahu Akbar!” è la chiamata alla preghiera del mondo islamico. Ciò significa in tedesco: “Dio è il più grande!” Ci piacerebbe partecipare a questo. Dalla bocca dei terroristi, tuttavia, ora è diventato il grido delle nostre città – come di nuovo davanti alla cattedrale di Strasburgo. Ma il lamento del Cristo bambino nella culla sussurra il contrario nelle nostre orecchie: “Dio è il più piccolo!” Lo voleva in quel modo. Questa incredibile umiltà del più grande è inscritta nel modo più prezioso come una firma nel mondo che amiamo e che vuole essere difesa contro i nostri avversari apparentemente prepotenti con la nostra testimonianza.

Natale allegro, sereno e gentile.

Pubblicato dalla  CNA Deutsch per gentile concessione dell’Arcivescovo Georg Gänswein. L’articolo appare anche nella “Badische Zeitung”.

Nostra traduzione

10 pensieri su “GLI AUGURI DI NATALE DEL PREFETTO DELLA CASA PONTIFICIA E SEGRETARIO PARTICOLARE DI SUA SANTITA’ BENEDETTO XVI, L’ARCIVESCOVO GEORG GANSWEIN

    1. Grazie e infiniti auguri che ancora noi donne e uomini ci fermiamo stupiti dinnanzi a questo piccolo è infinito amore di bimbo divino-umano che non ha mai smesso di condizionare il nostro vivere che ancora penetra i nostri cuori anche se non ne abbiamo coscienza….
      Buon Natale buona nascita

      "Mi piace"

  1. Mons. Gaenswein, Lei lo sa che l’Isis è stato co-creato anche in Europa, e che gli ordini militari nella guerra in Siria partono dall’Italia? Lo sa, immagino. E com’è possibile, ad esempio, che gli Stati Uniti hanno inaugurato la nuova stagione di guerra globale nel 2001 attaccando l’Afghanistan, dove pensavano ci fosse la base dei terroristi che avrebbero abbattuto le Torri Gemelle, mentre nel 2011 hanno iniziato le sollevazioni in Libia e Siria proprio appoggiandosi agli estremisti islamici? Tanti auguri, ma ad un’ipocrita e assolutamente contrario sbandieramento di un presunto (ormai quasi svanito) cristianesimo, è preferibile ad esempio il rispetto dei diritti umani per un’amplissima popolazione – di ormai quasi 1,5 miliardi di persone più tutti i Paesi raggiunti dalla “Belt and Road”, credendo nella pace e nella giustizia sociale, piuttosto – ad esempio – che usare la religione soltanto per scopi geopolitici, minacciando guerre nucleari ad ogni piè sospinto e neanche in nome di Dio, L’Europa cristiana ha già generato due guerre mondiali e 70 finora di guerra fredda. Saluti e auguri comunque

    "Mi piace"

  2. La chiesa di Cristo è Santa perche’ il suo capo , Christo, è santo
    Ma la chiesa è fatta anche di uomini e loro possono sbagliare
    I rami secchi vanno tagliati
    Sereno Natale e aspettiamo con le lampade accese la venuta gloriosa del Salvatore del mondo
    GESÙ CRISTO RE DELL UNIVERSO

    "Mi piace"

  3. Le auguro di portare avanti il suo compito non facile con lo stesso sorriso che ci regala anche nelle situazioni più complesse e difficili da accettare per noi credenti; sappiamo infatti che la Chiesa di Cristo continua a far germogliare i suoi frutti grazie ai Pastori che sanno come proteggere il Gregge! Lei li rappresenta tutti e gliene siamo grati anche per l’amore filiale che dimostra al nostro caro Papa Benedetto! Tanti auguri!

    "Mi piace"

    1. Ciao Antonella,
      Le tenebre non prevaleranno mai…

      Anche se a noi sembra che ci sia il buio, ma non è cosi, Cristo Gesù Ha vinto il mondo, e come dici bene tu Antonella ci sono ancora dei buon pastori, che guida il greggio.
      A noi di pazientare e credere che nulla è un caso.( Io non sono brava a scrivere allora mi fermo qua.)
      Ciao !!!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...