GIUBILEO della FONDAZIONE della CONFEDERAZIONE BENEDETTINA … Benedico il vostro lavoro e l’opera iniziata. Dio la faccia progredire! — Leone XIII

1893-2018: 125 anni di due eventi di grande portata per i monaci benedettini! Il 18 aprile 1893 veniva solennemente posata la prima pietra dell’edificio attuale di Sant’Anselmo, sul colle Aventino, «sul quale il nostro santo Odone [di Cluny], grazie alla generosità di Alberigo della famiglia dei conti di Tusculum, costruì un monastero e una chiesa in onore di Maria, e sul quale fioriva l’abbazia dei S.S. Agostino e Alessio» (Circolare di G. Bernardi 26.7.1890). Poi, il 12 luglio dello stesso anno, Papa Leone XIII istituì ufficialmente, con il Breve “Summum Semper”, la Confederazione Benedettina, unendo così le diverse congregazioni benedettine, e offrendo allo stesso tempo un luogo dove l’Ordine Benedettino avrebbe donato «di nuovo alla Chiesa quei grandi monaci santi che hanno diffuso nel mondo l’insegnamento e la cultura cristiana» (Leone XIII). Lo stesso Pontefice aveva, infatti, già all’inizio del suo Pontificato, espresso il suo interesse per la restaurazione dell’Ordine Benedettino: «Spesso mi sembra di sentire la voce di Dio dentro di me che mi dice: ricordati degli Ordini religiosi! Essi hanno accolto in loro la vita della Chiesa e la Chiesa deve loro restituirla. Quanto più difficili sono i tempi tanto più si deve tenere la mano agli Ordini, antichi e nuovi, perché tutti sono necessari, al nord come al sud, in oriente come in occidente. […] Per ciò che riguarda l’Ordine benedettino, la linfa di questo vecchio tronco non è inaridita. Ne avrete la dimostrazione» (Leone XIII).

Fonte : Romualdica – Note di un oblato benedettino

10 pensieri su “GIUBILEO della FONDAZIONE della CONFEDERAZIONE BENEDETTINA … Benedico il vostro lavoro e l’opera iniziata. Dio la faccia progredire! — Leone XIII

  1. Beh, Cristo schiodato è Cristo risorto, sembra che – tra i rifiuti portati dalle acque – tornerà lui, questo mi sembra. Se è vero anche il miracolo del (suo?) sangue rilevato sulla lastra del Santo Sepolcro a Gerusalemme, questo non mi sembra un segno da poco. Questi dati (di fatto) – insegna la Chiesa – vanno incrociati con la percezione comune, il sentimento delle anime, altri segni particolari – insieme alla vicenda ufficiale della Chiesa – per capire se effettivamente siamo nella fase finale. È possibile, secondo me, e ve lo chiedo anche, che il nuovo mondo possa emergere in mezzo ai rifiuti, con un giudizio de facto già su questa Terra, in questa mescolanza (di solito pensiamo che ci sarà un azzeramento e un nuovo inizio, questo danno da pensare i testi o la tradizione apocalittica e storica). Che ne pensate?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...