CI SONO ANCORA VESCOVI CATTOLICI IN GERMANIA – Sette vescovi tedeschi si rivolgono al Vaticano contro l’intercomunione.

Con una mossa insolita, sette vescovi tedeschi hanno ora protestato contro la decisione del 22 febbraio della Conferenza episcopale tedesca per consentire, in alcuni casi, ai coniugi protestanti di ricevere la santa comunione. Questa mossa arriva senza informare in precedenza il cardinale Reinhard Marx, il capo dei vescovi tedeschi in Germania.

Come riporta oggi il quotidiano tedesco Kölner Stadt-Anzeiger , i sette firmatari di una lettera indirizzata al Vaticano – molti dei quali provenienti dalla Baviera – si sono rivolti al Vaticano perché considerano “la dispensa pastorale per i matrimoni misti come approvata da un terza maggioranza per essere illegali poiché viola nella loro visione la dottrina cattolica e l’unità della Chiesa “, nelle parole del giornale.

Il 22 febbraio i vescovi tedeschi hanno approvato una dispensa che consente a un coniuge protestante di ricevere la Santa Comunione, “dopo un profondo discernimento in una conversazione spirituale con il sacerdote o un altro operatore pastorale” e dopo una “decisione di coscienza per affermare la Fede” della Chiesa cattolica, “così come al fine” di porre fine a una grave situazione di emergenza spirituale. ”

La lettera scritta dai sette vescovi è indirizzata all’Arcivescovo Luis Ladaria, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, così come al Cardinale Kurt Koch, Presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani. In esso, i sette vescovi tedeschi chiedono aiuto al Vaticano e chiarimenti sull’argomento in questione e insistono sul fatto che la Conferenza episcopale tedesca abbia scavalcato la sua competenza nel consentire agli sposi protestanti di ricevere la Santa Comunione. Sottolineano inoltre che ci sono diverse domande dogmatiche e canoniche aperte.

Il Kölner Stadt-Anzeiger ottenne sia la lettera dei sette vescovi, sia la risposta del 4 aprile del Cardinale Marx. Nella sua stessa lettera, il Cardinale Marx si mostra sorpreso, respinge le sette affermazioni dei vescovi e afferma che la dispensa pastorale del 22 febbraio era solo una bozza e non ancora il documento finale.

I firmatari della Lettera dei Sette Vescovi di tre pagine sono: il Cardinale Rainer Woelki (Köln), l’Arcivescovo Ludwig Schick (Bamberg), il Vescovo Konrad Zdarsa (Augusta), i Vescovi Gregor Maria Hanke (Eichstätt), il Vescovo Wolfgang Ipolt (Görlitz), Il vescovo Rudolf Voderholzer (Ratisbona), così come il vescovo Stefan Oster (Passau).

È significativo notare che questa resistenza non era stata prevista a febbraio quando il Cardinale Marx ha presentato la nuova dispensa pastorale. All’epoca, si diceva che la discussione sulla dispensa fosse “vivace”, ma si sottolineava che una maggioranza approvava il documento. Solo ora diventa più chiaro che si trattava semplicemente di una maggioranza dei due terzi dei vescovi tedeschi che all’epoca approvarono questa nuova mossa ecumenica della Conferenza episcopale tedesca.

Quindi, è bello vedere che almeno alcuni vescovi tedeschi stanno ancora resistendo ad alcuni dei programmi progressisti in Germania. È interessante notare che non hanno fatto passi simili quando i vescovi tedeschi hanno pubblicato , il 1 ° febbraio 2017, le loro linee guida pastorali nei confronti di Amoris LaetitiaStatue of St. Peter, St. Peter's Square, Vatican, Rome , consentendo alle coppie divorziate e “risposate” di ricevere la Santa Comunione – naturalmente ancora in singoli casi e dopo una decisione di coscienza.

MAIKE HICKSON, 4 APRILE 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...