Un pensiero su “CINA , QUELLO SGUARDO COMUNE DI BENEDETTO E FRANCESCO

  1. Per il La Cicala che l’estate
    sol cantando aveva passato,
    si trovò in cattivo stato
    quando giunser le brinate:
    proprio senza un granellino,
    senza un verme o un moscerino.
    Disse allora alla Formica
    sua vicina: Non puoi mica
    trovar modo di prestarmi
    qualche grano per sfamarmi?
    Ritornato il tempo bello,
    renderò d’ogni granello
    interesse e capitale,
    sull’onor mio d’animale!
    La Formica, che gl’impresti
    poco stima, disse allora:
    Cicaletta, alla buon’ora,
    quest’estate che facesti?
    lo? Cantai lungo la via
    dai passanti applauditissima…
    Tu cantasti? Felicissima…
    Ora balla, amica mia!o…..In questo mondo c’è solo un Dio …La Santa Trinità…..

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...