PRANZO DI BERGOGLIO IN BASILICA A BOLOGNA : gesto nel segno della carità…”VIDI COSE DEPLOREVOLI : STAVANO GIOCANDO D’AZZARDO , BEVENDO E PARLANDO IN CHIESA ; STAVANO ANCHE CORTEGGIANDO DONNE . OGNI SORTA DI ABOMINI VENIVANO PERPRETATI LA’ . II SACERDOTI PERMETTEVANO TUTTO E DICEVANO LA Messa CON MOLTA IRRIVERENZA. (BEATA CATERINA EMMERICK)

di Amedeo Lomonaco

Le immagini del pranzo di solidarietà con i poveri, i rifugiati e i detenuti all’interno della Basilica di San Petronio sono tra le più emblematiche della visita pastorale di Papa Francesco a Bologna. Sono lo specchio di uno dei momenti più emozionanti dell’intera giornata ma sui social e sulla rete non sono mancate espressioni di disappunto, addirittura accuse di profanazione. Secondo quanti hanno criticato questa scelta, sarebbe stata compromessa la sacralità del luogo.

Poco prima del pranzo, domenica scorsa, Papa Francesco ha ricordato che “la Chiesa è di tutti, particolarmente dei poveri”. “In questa casa – ha spiegato il Pontefice – normalmente si celebra il mistero dell’Eucaristia, la mensa sulla quale è deposto il pane e il vino che diventano il Corpo e il Sangue di Gesù, spezzato e versato per la moltitudine di uomini che Egli ama”. “Apparecchiamo sempre una mensa di amore – ha aggiunto – per chi ne ha bisogno”.

Nel codice di diritto canonico si sottolinea che nel luogo sacro è consentito “solo quanto serve all’esercizio e alla promozione del culto, della pietà, della religione, e vietato qualunque cosa sia aliena dalla santità del luogo”. L’Ordinario, però, può permettere altri usi, purché non contrari alla santità del luogo” (canone 1210). E’ contrario alla santità del luogo pranzare con i poveri in un edificio di culto nell’ambito di un evento così straordinario come quello di una visita pontificia? Risponde padre Antonio Spadaro direttore di “Civiltà Cattolica”:

R. – La sacralità del luogo non viene in alcun modo turbata dalla carità, soprattutto in una situazione così composta e di condivisione. Quindi penso che il gesto del Papa, che è un gesto compiuto da altri sacerdoti anche nella città di Roma, sia un segno molto forte, che dice il valore profondo del culto a Dio. Quindi, in nessun modo, il fatto di condividere la mensa con dei poveri viola la santità di un luogo. Sarebbe paradossale affermarlo. Il senso fondamentale del cristianesimo è la carità: la sacralità non viene in nessun modo compromessa dalla carità, anzi viene esaltata. Il fatto che Papa Francesco abbia pranzato all’interno di questo edificio sacro è l’esaltazione massima della carità e, quindi, il principio fondamentale del cristianesimo. Anzi, rende ancora più evidente che la Chiesa è chiamata al servizio.

D. – E’ anche un segno della continuità tra le due mense, quella eucaristica e quella “caritativa” con i poveri…

R. – Il Signore ha scelto proprio l’immagine della mensa per l’Eucaristia, quindi in questo senso la condivisione del pane è un segno molto bello ed efficace della grazia che l’Eucaristia conferisce.

—————————————————————————————————————————————
CI SAREBBE DA CHIESERSI SE SIA QUASI IL CASO DI TRASFORMARE TUTTE LE CHIESE IN DORMITORI PUBBLICI E MENSE PER I POVERI ….A QUESTO PUNTO !
CHISSA’ COSA NE PENSEREBBERO  SAN PIO X O PIO XII PER NON PARLARE DI SAN GIOVANNI PAOLO II  ….
—————————————————————————————————————————————-

 

“La scorsa notte sono stata condotta a Roma dove il Santo Padre, immerso nel suo dolore, è ancora nascosto per evitare le incombenze pericolose. Egli è molto debole ed esausto per i dolori, le preoccupazioni e le preghiere. Ora può fidarsi solo di poche persone; è principalmente per questa ragione che deve nascondersi. Ma ha ancora con sé un anziano sacerdote di grande semplicità e devozione. Egli è suo amico, e per la sua semplicità non pensavano valesse la pena toglierlo di mezzo.

Ma quest’uomo riceve molte grazie da Dio. Vede e si rende conto di molte cose che riferisce fedelmente al Santo Padre. Mi veniva chiesto di informarlo, mentre stava pregando, sui traditori e gli operatori di iniquità che facevano parte delle alte gerarchie dei servi che vivevano accanto a lui, così che egli potesse avvedersene”.

“Non so in che modo la scorsa notte sono stata portata a Roma, ma mi sono trovata vicino alla chiesa di Santa Maria Maggiore, e ho visto tanta povera gente che era molto afflitta e preoccupata perché il Papa non si vedeva da nessuna parte, e anche per via dell’inquietudine e delle voci allarmanti in città.

La gente sembrava non aspettarsi che le porte della chiesa si aprissero; essi volevano solo pregare fuori. Una spinta interiore li aveva condotti là. Ma io mi trovavo nella chiesa e aprii le porte. Essi entrarono, sorpresi e spaventati perché le porte si erano aperte. Mi sembrò che fossi dietro la porta e che loro non potessero vedermi. Non c’era alcun ufficio aperto nella chiesa, ma le lampade del Santuario erano accese. La gente pregava tranquillamente.

Poi vidi un’apparizione della Madre di Dio, che disse che la tribolazione sarebbe stata molto grande. Aggiunse che queste persone devono pregare ferventemente… Devono pregare soprattutto perché la chiesa delle tenebre abbandoni Roma”. (25 agosto 1820)

“Vidi cose deplorevoli: stavano giocando d’azzardo, bevendo e parlando in chiesa; stavano anche corteggiando le donne. Ogni sorta di abomini venivano perpetrati là. I sacerdoti permettevano tutto e dicevano la Messa con molta irriverenza. Vidi che pochi di loro erano ancora pii, e solo pochi avevano una sana visione delle cose. Vidi anche degli ebrei che si trovavano sotto il portico della chiesa. Tutte queste cose mi diedero tanta tristezza”. (27 settembre 1820)

BEATA CATERINA EMMERICK

Un pensiero su “PRANZO DI BERGOGLIO IN BASILICA A BOLOGNA : gesto nel segno della carità…”VIDI COSE DEPLOREVOLI : STAVANO GIOCANDO D’AZZARDO , BEVENDO E PARLANDO IN CHIESA ; STAVANO ANCHE CORTEGGIANDO DONNE . OGNI SORTA DI ABOMINI VENIVANO PERPRETATI LA’ . II SACERDOTI PERMETTEVANO TUTTO E DICEVANO LA Messa CON MOLTA IRRIVERENZA. (BEATA CATERINA EMMERICK)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...