CARDINALE MULLER: NELLA CHIESA E’ STATA DATA PRIORITA’ AL POTERE, ANZICHE’ ALLA FEDE IN CRISTO

Lo scorso 8 settembre Gloria von Thurn und Taxis, una nota principessa cattolica tedesca che appoggia molto le cause cattoliche ortodosse in Germania, ha accolto il cardinale Gerhard Müller, ex Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, al Reiss-Engelhorn- Museen a Mannheim, in Germania, in occasione della presentazione pubblica del suo nuovo libro sul papato ( Il Papa – Missione e Mandato ). Anche l’arcivescovo Georg Gänswein e il Prelato Wilhelm Imkamp, ​​direttore del luogo di pellegrinaggio Maria Vesperbild (Augsburg), hanno partecipato a questa presentazione del libro, dando vita a un pubblico dibattito moderato dallo storico della Chiesa protestante Christoph Markschies.

Durante questa sessione, il cardinale Müller, secondo le relazioni pubblicate dal quotidiano cattolico Die Tagespost e dal giornale digitale tedesco Mannheimer Morgen , ha fatto alcune dichiarazioni utili e incoraggianti per quanto riguarda la situazione attuale nella Chiesa cattolica. Prima di tutto, quando parlava del papato, il cardinale tedesco ha chiarito che una profonda e disciplinata “competenza teologica” deve essere il fondamento della “autorità magisteriale”. Una feconda relazione tra il Magistero e la teologia dipende da una buona formazione.Il Die Tagespost riassume le sue parole, come segue:

Affidarsi esclusivamente all’ispirazione dello Spirito Santo in questioni teologiche? Un’idea spaventosa per il professor-dogmatico [Müller]. Müller fa riferimento qui all’esempio di San Roberto Bellarmino (1542-1621), che ha indicato a Clemente VIII (1536-1605) chiaramente la sua mancanza di competenza teologica.

Secondo il Mannheimer Morgen , Müller ha citato le precise parole di San Roberto Bellarmino: “Non ne avete idea!”, che egli aveva esplicitamente espresso al papa. Il giornale continua, dicendo: “E ‘stato molto tempo fa. Ma il cardinale Gerhard Ludwig Müller lo ha richiamato esplicitamente come suo modello e con gioia ha citato esattamente quella frase. “Il giornale indica anche che era chiaro a loro che la ferita del recente licenziamento di Müller” è ancora profonda, molto profonda “.

Come riferisce il Mannheimer Morgen , il Cardinale Müller ha espresso alcune critiche forti sullo stato attuale degli affari in Vaticano:

Invece della Congregazione [per la Dottrina], il Segretariato di Stato del Vaticano è ora considerato l’istituzione più importante. “Le questioni di diplomazia e di potere hanno ora la priorità, è un errore fondamentale che deve essere corretto”. Dovrebbe essere piuttosto la fede cristiana che dovrebbe essere al centro e il papa dovrebbe semplicemente essere “servitore di salvezza”.

Ad esempio, il cardinale Müller ha nominato la visita recente del cardinale Pietro Parolin a Mosca e l’impressione pubblica che ha fatto: le immagini di Parolin con Putin e con il patriarca Kyrill stanno dando agli occhi di Müller un’ “ottica fatale, perché si può cadere qui nel trappola di pensare che la religione e la politica sono un’unica unità “. Il Die Tagespost ha sottolineato così le parole di Muller:

Non è mai fatto uscire fuori quando la missione della Chiesa stava circondando [e concentrando] il potere. “Il centro del papato non è il papa, ma la fede cristiana”. Egli stesso [Müller] avrebbe voluto “una più chiara preparazione teologica di documenti [ufficiali]”.

Anche durante questa discussione pubblica, ha parlato anche l’arcivescovo Gänswein, prefetto della Casa pontificia. Non sembrava obiettare a nessuna delle critiche gentili ma ferme del Cardinale Müller. Come dice il Mannheimer Morgen : “Da lui [Gänswein], non è venuto né una critica a Müller, né un distanziamento”. Secondo il Tagespost , Gänswein ha detto: “Non vedo che i cattolici si sono allontanati dall’unità con il papa . Se i cardinali criticano dichiarazioni e condotta papali – cosa c’è così di male? ». Ha anche sottolineato che il papa stesso ha invitato alla libertà di parola. “Quel cardinale o un altro è di un’altra opinione, l’ufficio papale deve sopportare”, nelle parole riassuntive del Tagespost. Gänswein ha anche aggiunto che, per tutta la storia della Chiesa, i cardinali hanno talvolta criticato aspramente i papi. Lui disse:

Non lo vedo come critica dell’ufficio papale, ma una critica di alcune affermazioni che sono state forse fraintese da persone – anche al di fuori della Chiesa.

Queste parole provenienti dall’uomo che funge anche da segretario personale del papa emerito Benedetto XVI potrebbero anche essere lette nel contesto del recente licenziamento del professor Josef Seifert dal suo arcivescovo a Granada, in Spagna, con l’esplicita disapprovazione in riferimento alla gentile critica di Amoris Laetitia di Seifert , ma anche nel contesto dei quattro cardinali dubia e delle loro domande educate e dirette al papa.

In una simile maniera, il Prelate Imkamp, ​​lui stesso storico  noto, che aveva lavorato per un po’ di tempo con l’allora  professor Walter Brandmüller all’Università di Augsburg , ha anche fatto alcuni commenti utili. Vale a dire, egli stesso valuta i dibattiti cattolici fra i prelati di alto rango, secondo il Tagespost :

Il Collegio dei cardinali non è un ufficio politico [comunista], ma “l’esempio più bello per il principio sinodale funzionale nella Chiesa cattolica”. È sempre stato il “luogo privilegiato del disaccordo”: “I cardinali hanno sempre sfidato ogni papa “. In tutti i pontificati negli ultimi 500 anni, si sono visti singoli cardinali che avevano controversie tra loro, alcune delle quali intense.

Possiamo vedere qui i primi segni di una difesa educata e iniziale dei quattro cardinali dei dubia – e anche un sostegno per il Cardinale Müller stesso – così come per quei laici che hanno sollevato seri interrogativi sul papato di Papa Francesco? E possiamo anche osare vedere qui i primi segni di una crescente convinzione e coraggio nel Cardinale Müller stesso per parlare dove il suo ufficio come cardinale lo chiama a difendere la Fede Cattolica?

Maike Hickson, One Peter Five

nostra traduzionegg, muller, inkamp

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...