PER BENEDETTO XVI UNA STRANA SORTA DI COINCIDENZA, UNO SCANDALO A OROLOGERIA….

Nonostante ciò che alcune persone potrebbero dire, non siamo nel campo del traffico di teorie di cospirazione. (Sebbene tu voglia una buona risata, controlla questa interpretazione di Bon Iver di alcune scelte preferite dal re di cospirazione Alex Jones. Non riesco a smettere di guardarlo.)

Tuttavia, lasciatemi allineare alcuni punti per voi e vedremo se emerge un’immagine.

Sabato, il Pontefice Benedetto XVI ha letto un messaggio a chi si è riunito al funerale del  cardinale Meisner. In esso, ha detto qualcosa che ha attirato molta attenzione:

Ciò che mi ha colpito particolarmente dalle mie ultime conversazioni con il Cardinale ormai passato era la allegria allegra, la gioia interiore e la fiducia alla quale era arrivato. Sappiamo che questo pastore e pastore appassionato ha trovato difficoltà a lasciare il suo posto, soprattutto in un momento in cui la Chiesa si trova in un bisogno particolarmente urgente di convincenti pastori che possono resistere alla dittatura dello spirito dell’epoca e che vivono e pensano la fede Con determinazione. Tuttavia, ciò che mi ha spinto più è stato che, in quest’ultimo periodo della sua vita, ha imparato a lasciare andare e vivere da una profonda convinzione che il Signore non abbandona la sua Chiesa, anche se [a volte] la barca ha preso Su tanta acqua che sia sull’orlo della rovesciatura.

Alcuni oratori tedeschi da allora hanno sottolineato che l’ultima frase era leggermente più condizionale della nostra traduzione. Che la parola “a volte” dovrebbe apparire prima de”la barca”, come l’ho inserita tra parentesi. Ma questo è una distinzione senza alcuna differenza. Come molti altri, ho avuto un’impressione chiara quando leggevo questo messaggio, che l’ex papa stava lampeggiando un messaggio nel codice Morse – forse inconsciamente, forse intenzionalmente, ma un messaggio comunque.

Quando l’ho letto, il mio primo pensiero è stato: “Parla di se stesso qui. Che egli stesso si vede  come un “pastore appassionato e pastore che ha difficoltà a lasciare il suo posto” ma che “ha imparato a lasciar andare e vivere da una profonda convinzione che il Signore non abbandona la sua Chiesa”.

Anche se la barca sembra che sta per andare sotto.

Se si tratti di un’autovalutazione o di una riflessione proprio sul suo amico defunto in Germania, è più difficile  non  leggere in questo una critica di come la Chiesa viene gestita oggi, piuttosto che vedere come esattamente quella . Questa nozione assume un significato più profondo quando ricordiamo di aver raccontato ai cinque nuovi cardinali appena settimane fa – piuttosto criptica – che “il Signore vince alla fine”.

Non è una sorpresa che tutti parlano di questi commenti. E non è anche una sorpresa che il segretario personale dell’ex papa, l’arcivescovo Georg Gänswein, sia ora comparso per negare che esista un tale significato nelle parole di Benedetto [traduzione di Google con un po ‘di lucidatura da parte mia]:

“Nonsense”, ha detto Monsignor Georg Gänswein, “il papa emerito è stato deliberatamente manipolato; Con quella frase non si riferiva a nulla di specifico, ma parlava oggi della situazione della Chiesa come in passato come una barca che non naviga in acque calme. Anche Francesco dice questo. Capisco che questo può dare origine a allusioni o false impressioni, ma dietro queste parole non c’è attacco. “

Gänswein ha anche respinto le rivendicazioni, riscontrate in alcuni dei quartieri più sbilanciati di Internet, che il papa emerito non ha scritto le proprie parole. “Scrisse il messaggio da solo”, disse Gänswein, dalla “prima all’ultima lettera in mano sua e nessuno lo ha aiutato”.

Ma chiaramente, l’impressione che ha dato la sua dichiarazione è quasi universale. Molti, molti cattolici hanno visto i commenti come un tiro attraverso l’arco. Come uomo costretto ad una posizione di compromesso disperata ha comunicato che le cose nella Chiesa non sono così buone, a suo avviso, ha dato l’impressione pubblica che crede che sia così.

Forse per questo mi sembra stranamente strano che proprio oggi – tre giorni dopo che i commenti del papa iniziarono la loro diffusione virale di Internet – è emersa una nuova relazione sul presunto abuso di membri del coro dei ragazzi Regensburger Domspatzen in Germania, Di cui Georg Ratzinger, il fratello maggiore di 93 anni dell’ex papa, ha servito da capo per 30 anni. La relazione emessa nel 2016 ha affermato 231 vittime; La nuova storia afferma  almeno  547 vittime. Le accuse di abuso iniziale sono emerse nel 2010.

Ora, ovviamente, è probabilmente solo una coincidenza. Chiaramente, l’inchiesta è stata in corso per la maggior parte di un decennio. Forse questa nuova relazione era prevista per la fine di questa settimana. Ma il timing è certamente interessante: un ex papa parla in un modo che il mondo interpreta come critica di un pontificato noto per il suo stile autocratico e controllante, guidato da un papa, un papa noto come uno che mantiene e stabilisce i punteggi, e entro tre giorni esce  una notizia internazionale che coinvolge il suo fratello maggiore in uno scandalo di abusi sessuali sta facendo i titoli in tutto il mondo.

Se nessuno utilizza questo fatto come strumento per esercitare la pressione sull’ex papa perché rimanga in silenzio, allora le probabilità sono semplicemente affascinanti. Fai di questo ragionamento quello che vuoi.

da OnePeterFive, 18 luglio 2017, Steve SkojecMATER ECCL. 3

Annunci

Un pensiero su “PER BENEDETTO XVI UNA STRANA SORTA DI COINCIDENZA, UNO SCANDALO A OROLOGERIA….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...