CARDINALE SARAH “PERCHÉ NON CI INGINOCCHIAMO PER RICEVERE LA SANTA COMUNIONE SULL’ESEMPIO DEI SANTI ? È TROPPO UMILIANTE?

drive.google.com/file/d/0B-5VXG…


Sua eccenza Rey è stato gentilissimo nel citare le parole con le quali il Papa Emerito, Benedetto XVI, ha voluto presentare la recente edizione tedesca nel prefazio del mio libro La forza del Silenzio. Con tutta umiltà devo dire che mi sento profondamente onorato dalle parole di Papa Benedetto e vorrei cogliere quest’occasione per ringraziare Sua Santità per un tale incoraggiamento nel mio continuo desiderio di compiere fedelmente il ministero che mi è stato affidato dal Santo Padre, Papa Francesco.

Prego intensamente per tutti coloro che avranno la pazienza e prenderanno il tempo per leggere attentamente questo volume: che Dio li aiuti a dimenticare la volgarità e la bassezza con la quale certe persone hanno parlato del «Prefazio» e del suo autore, Papa Benedetto XVI. A causa di ciò che Egli è e di ciò che rappresenta nella Chiesa, Papa Benedetto XVI merita rispetto, molta considerazione e onore. In tutte le civiltà e in tutte le culture, ma in particolare nella Sacra Scrittura «gli anziani meritano doppio onore, specialmente quelli che si affaticano nella predicazione e nell’insegnamento» (1 Tm 5, 17). L’arroganza, la violenza del linguaggio, la mancanza di rispetto, l’odio e gli sprezzi nei confronti di Benedetto XVI sono diabolici e coprono la Chiesa con un manto di tristezza e di vergogna. Quelle persone distruggono la Chiesa e inferiscono contro la sua profonda natura. Un cristiano non lotta contro nessuno. Un cristiano non ha degli inimici da abbattere. Il Cristo ha chiesto a Pietro di rimettere la sua spada nel fodero (cf. Mt 26, 52-53). Ecco l’ordine di Cristo a Pietro, e questo comandamento concerne anche ogni cristiano che si ritenga degno di chiamarsi tale.

Cari fratelli e sorelle, vi ringrazio tutti e ognuno in particolare per la vostra presenza qui. Ma perché voi siete qui? Voi siete qui perché avete capito ciò che il Cardinal Ratzinger ha detto venti anni fa, allorché egli scriveva:
«La Chiesa si regge e cade con la Liturgia. Se l’adorazione della divina Trinità verrà a meno, se la fede non apparirà nel suo splendore nella Liturgia della Chiesa, se le parole dell’uomo, i suoi pensieri, le sue intenzioni lo opprimeranno, allora la fede avrà perso il suo posto lì dove dovrebbe esprimersi ed abitare. Per questo motivo, in ogni caso, la vera celebrazione della Sacra Liturgia è il centro di ogni rinnovamento della Chiesa».1
Con questa consapevolezza, cari fratelli e sorelle, e con la vostra presenza qui per accrescere la vostra formazione, con il vostro desiderio di incontrare altri per condividere il vostro zelo, e soprattutto con la vostra comunione nel culto a Dio Onnipotente nella Sacra Liturgia, voi state contribuendo positivamente al rinnovamento liturgico di cui tutti abbiamo tanto bisogno nella Chiesa oggi. Per questo la Chiesa vi è riconoscente.
Purtroppo, devo partire per Roma giovedì mattino, e perciò non sarò in grado di salutarvi personalmente alla fine di queste giornate speciali. Pertanto, anche oggi, all’inizio di questa conferenza vi incoraggio, vi imploro, vi esorto a ritornare, dopo questo incontro di Sacra Liturgia 2017 a Milano, nei diversi paesi e diocesi, parrocchie e comunità di provenienza — ognuno secondo i compiti e le grazie della propria vocazione — e a vivere e lavorare perché «la vera celebrazione della Sacra Liturgia» sia «il centro di ogni rinnovamento della Chiesa».

….. segue , in cima vi ho messo il link augurandovi una Santa domenica con Santa Comunione in ginocchio  , non dimenticate di pregare anche per Papa Benedetto XVI e per i santi sacerdoti quali il Cardinale Sarah è molti altri …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...