TERREMOTO IN VATICANO, BERGOGLIO:COME DISTRUGGERE DUEMILA ANNI DI CRISTIANESIMO, ALLONTANANDO CHI È NELLA VERA FEDE … È IN ATTO UN ANNIENTAMENTO DELLA CHIESA CRISTIANA CATTOLICA APOSTOLICA .


Un paio di mesi prima di lasciare il palazzo apostolico, Ratzinger ha nominato Gänswein Prefetto della Casa Pontificia. Per educazione cristiana, Bergoglio non l’ha rimosso. Ma con tatticismo oseremmo dire parecchio democristiano, l’ha lasciato nel dolce far niente di una carica svuotata dalla presenza discreta di Leonardo Sapienza, il reggente della Casa Pontificia.Ogni giornata di Francesco e’ sorvegliata da Sapienza non da Gänswein.

Quando Bergoglio intende liberarsi di una presenza ingombrante, suggerisce di tornare a casa, semmai in preghiera, e di abbandonare la vita surreale della città- stato . A Bertone, il cardinale che abita in un attico del Vaticano ristrutturato con i soldi dell’ospedale Bambino Gesù, Francesco ha consigliato di trascorrere gli ultimi periodi concessi dal Signore a Valdocchio , casa madre di Don bosco, la vera abitazione di un vero salesiano. Per Gänswein invece come confermano due importanti prelati , a questo supplemento, Bergoglio ha previsto una diocesi in Germania: “ma ai vescovi tedeschi sono d’accordo?”, domanda in maniera retorica un collaboratore di Bergoglio.

No, certo che no. I tedeschi guidati dal cardinale progressista Reinhard Marx , Preferiscono che Gänswein resti a Roma accanto all’amico Gerhard Ludwig Müller.

Il nome di Müller e’ sempre citato dai biografi di Bergoglio per indicare un acerrimo nemico che troneggia dal Sant’Uffizio, l’attuale Congregazione per la Dottrina della Fede. Müller viene contrapposto all’anziano cardinale Kaspar, che condivide appieno le aperture di Bergoglio ai divorziati, agli omosessuali, agli ultimi della società a cui le porte del signore non vanno sbattuto in faccia. Per alimentare lo scontro tutto tedesco e tutto papalino, si sostiene che Müller sia un pupillo di Ratzinger .

In realtà, Benedetto voleva spedirlo all’archivio segreto Vaticano, circondato dai libri certo, ma innocuo. Al contrario, Müller smania per rimarcare i suoi dissapori verso la segreteria di Stato dove Bergolio a collocato l’ex Nunzio Pietro Parolin, determinante nell’accrescere il ruolo del Vaticano all’estero, dalla risoluzione di pace in Colombia con le farc al ritorno degli Stati Uniti nella Cuba ancora castrista.

Qualche settimana fa , Müller ha convocato in ufficio quattro assistenti in predicato di ricevere una promozione della segreteria di Stato, che però ne ha concesso soltanto due. Per decoro di solito si informano i promossi e non i bocciati, ma il tedesco lavora per acuire le distanze, non per debellare i risentimenti.

In segreteria di Stato, però, soprattutto fra le seconde gerarchie, “un coacervo del clero con i laici che seguono ed eseguono ” (citazione di una nostra fonte) , si arenano le iniziative di Papa Francesco. Come la sezione Migranti e Rifugiati del dicastero per il Servizio allo Sviluppo umano integrale, che Bergoglio ha istituito qualche mese fa con al centro il simbolo della pietà nel mare, un giubbotto salvagente arancione.

Il moto perpetuo di desistenza all’interno della Curia ha pure sancito il più grosso fallimento del pontificato: la riforma dell’Economia con la bussola della trasparenza. Il cardinale George Pell, indebolito dall’accusa per aver coperto gli abusi nella sua ex diocesi in Australia, doveva guidare la borsa del Vaticano della Segreteria per l’Economia, invece se è trovato bersagliato dalle rivelazioni dell’inchiesta australiana, dai libri di Vatileaks il che hanno tratteggiato il profilo di uno spendaccione tendente al lusso , sopraffatto dal collega Domenico Calcagno, residuo dell’epoca di Bertone, capo della ricchissima Apsa , l’organismo che amministra il patrimonio della sede Apostolica. Pell e’ limitato alla “compilazione delle buste paga”, come ripetono le nostre fonti, e non condiziona le strategie di Calcagno, un cardinale ligure collezionista di pistole. Per arginare Calcagno, nell’autunno del 2013, Bergolio ha mandato all’Apsa monsignor Mauro Rivella ,delegato per la sezione ordinaria della struttura: “io spero che qualcuno di onesto ci sia li’ “, sospira un esponente della curia vicino a Francesco.

Un altro risvolto di questo scontro è recentissimo.

Con un comunicato di tre righe, il 20 giugno, il Vaticano ha annunciato le dimissioni di Libero Milone, nominato due anni fa revisore generale dei conti da Papa Francesco. Milone ha fallito: non è riuscito a coordinare e scandagliare le spese della città-stato, a riprova dei contrasti insanabili tra la Spe di Pell e l’Apsa di Calcagno .

Dopo la denuncia di Milone per la violazione del suo computer nell’ufficio Vaticano fu avviata l’inchiesta dei gendarmi che sfociò in Vatileaks due.

Ora l’addio dell’ex capo di Deloitte può diventare benissimo il prologo di Vatileaks tre .

Il groviglio dell’ anti bergoglismo si poggia anche su siti, blog e quotidiani come libero, il giornale, il tempo, e il foglio. E raduna firme autorevoli , inorridite dal nuovo corso francescano in materia di dottrina liturgia: lo scrittore Antonio Socci ; i vaticanisti Sandro Magister , Marco Tosatti e Aldo Maria Valli ; Cascioli , Messori , e Rino Cammilleri. Punti di riferimento di questa galassia minoritaria sono i quattro cardinali che hanno vergato i fatidici Dubia , Brandmüller , Burke, Caffarra e Meisner .

Fonte : millenium

——————————————————–

DA PARTE NOSTRA , NOI DI QUESTO BLOG JOSEPH RATZINGER: B16 e G.GÄNSWEIN, ASSICURIAMO PREGHIERE PER IL SANTO PADRE BENEDETTO XVI , PER I CARDINALI DEI DUBIA E PER PADRE GEORG GÄNSWEIN TUTTI I GIORNI FINO ALL’ INFINITO!

@benedettoxviblog

Annunci

Un pensiero su “TERREMOTO IN VATICANO, BERGOGLIO:COME DISTRUGGERE DUEMILA ANNI DI CRISTIANESIMO, ALLONTANANDO CHI È NELLA VERA FEDE … È IN ATTO UN ANNIENTAMENTO DELLA CHIESA CRISTIANA CATTOLICA APOSTOLICA .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...