J. RATZINGER: SPERIMENTAI COSÌ MOLTO DIRETTAMENTE QUALI  GRANDI ATTESE GLI UOMINI ABBIANO NEI CONFRONTI DEL SACERDOTE LA SUA BENEDIZIONE …

……Seguirono poi quattro settimane d’estate, che furonocome un’unica, grande festa. Il giorno della prima

Messa la nostra chiesa parrocchiale di Sant’Osvaldo era illuminata

in tutto il suo splendore, e la gioia che la riempiva

quasi palpabilmente coinvolse tutti nell’azione sacra, nella

forma vivissima di una “partecipazione attiva”, che non aveva

bisogno di una particolare operosità esteriore. 


Eravamo

invitati a portare in tutte le case la benedizione della prima

Messa e finimmo accolti dovunque, anche da persone completamente

sconosciute, con una cordialità, che fino a quel

momento non mi sarei nemmeno immaginato. 

Sperimentai così molto direttamente quali grandi attese gli uomini 

abbiano nei confronti del sacerdote, quanto aspettino la sua benedizione,

che deriva dalla forza del sacramento. 

Non si trattava della mia persona о di quella di mio fratello: che cosa

avrebbero potuto significare per se stessi due giovani come

noi per tanta gente che incontravamo? Essi vedevano in noi

delle persone cui Cristo aveva affidato un compito, per portare

la sua presenza fra gli uomini……
JOSEPH RATZINGER – LA MIA VITA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...