MAX e BENEDETTO. UN PASSERO SOLITARIO RACCONTA LA GIORNATA DEL PAPA

9788825022575

09/04/2009

Esce per il compleanno di Benedetto XVI una nuova storia di Jeanne Perego illustrata da Donata Dal Molin Casagrande

Quando la gente passa nella piazza, davanti alla Basilica di San Pietro, guarda in alto e vede sopra il colonnato che circonda la piazza un grande palazzo, con due finestre illuminate fino a tardi. Allora dice: «Là abita il Papa; le finestre sono illuminate; il Papa sta lavorando». Ma che lavoro fa il Papa?
Dalla prefazione di don Damiano Marzotto

Dopo il grande successo di Joseph & Chico. Un gatto racconta la vita di Papa Benedetto XVI, la scrittrice Jeanne Perego in questo nuovo libro, in uscita proprio il 16 aprile, compleanno di Benedetto XVI, racconta quale sia il lavoro del Papa. E a spiegare quali e quante cose egli faccia ogni giorno dal suo studio in Vaticano, le cui finestre appunto si vedono da Piazza San Pietro illuminate sino a tardi, è un piccolo passero solitario che nelle prime pagine del libro si presenta subito: «Io sono Max, sono un passero solitario, un uccellino blu che ama vivere dove non fa troppo freddo!». Max ha scelto il suo nome proprio perché dimora sulle cupole della Basilica di San Pietro sul cui frontone c’è scritto PONT. MAX. «Max è un nome forte, veloce. Come un colpo d’ali ben assestato».

Dal suo punto di osservazione privilegiato Max vede e racconta di come si divertisse a osservare Joseph Ratzinger quando non era ancora diventato Papa. Lo osserva oggi mentre, diventato Papa, lavora sin dall’alba, quando inizia la sua giornata: sulla sua scrivania, «passa la vita della Chiesa cattolica in ogni angolo del mondo».

Un racconto fresco nel quale sono riportati anche alcuni dei punti fondamentali del pensiero di Benedetto XVI, ricco di spunti per descrivere ai più piccoli, ma non solo a loro, la lunga e impegnativa giornata del Papa attraverso il canto, curioso e ciarliero, di questo piccolo passero, scelto non a caso. «È un vero uccello romano – scrive nella postfazione Fulvio Fraticelli -. Una specie che ha scelto le antiche mura di Roma e dello Stato Vaticano come sua dimora. Una specie che dall’alto dei tetti ha visto i fasti della Roma imperiale, le invasioni dei barbari, le carestie e le pestilenze, la pace e le guerre e che ha visto costruire dagli uomini l’immensa cupola di San Pietro».

Jeanne Perego, giornalista e scrittrice, vive tra l’Italia e la Baviera. Dopo il grande successo del libro Joseph e Chico. Un gatto racconta la vita di papa Benedetto XVI– decine di migliaia di copie vendute in 14 paesi del mondo – prosegue idealmente la biografia di Papa Ratzinger. Amante della natura e degli animali, Jeanne Perego ha scelto di osservare il Vaticano proprio da questo insolito punto di vista, documentandosi con esperti e con “ispezioni” in prima persona.

Donata Dal Molin Casagrande dopo oltre vent’anni di insegnamento di educazione artistica, si è dedicata all’illustrazione per bambini ed ha pubblicato numerosi libri con tutte le più importanti case editrici italiane. Ha illustrato anche il precedente volume di Jeanne Perego.

Edizioni messaggero di Padova

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...